Thanks Thanks:  11
Likes Likes:  22
Pagina 24 di 24 primaprima ... 14222324
Visualizzazione dei risultati da 346 a 348 su 348

Discussione: La poesia del giorno

          
  1. #346
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,383
    Post Thanks / Like
    Nubi

    Non vi sarà mai cosa che non sia
    una nube. Lo son le cattedrali
    di vasta pietra e bibliche vetrate
    che il tempo spianerà. Lo è l'Odissea,
    che cambia come il mare. Se la riapri
    sempre cambia qualcosa. Anche il riflesso
    del tuo viso è già un altro nello specchio
    ed il giorno è un dubbioso labirinto.
    Siamo chi se ne va. La numerosa
    nuvola che si disfa all'occidente
    è nostra effigie. Incessantamente
    la rosa si tramuta in altra rosa.
    Sei nuvola, sei mare, sei l'oblio.
    Sei anche tutto quello che hai smarrito.

    Jorge Luis Borges
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  2. Likes Enribello liked this post
  3. #347
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,383
    Post Thanks / Like
    A volte

    A volte le cose non vanno – nonostante tutto –
    di male in peggio.
    A volte, i giacinti resistono all’inverno;
    il verde trionfa; i raccolti sono abbondanti.

    A volte un uomo punta in alto, e raggiunge il traguardo.
    A volte la gente rifiuta di farsi guerra;
    elegge un uomo perbene; decide che sì, importa,
    che non è giusto che chi è straniero soffra la fame.
    E ci sono uomini che diventano quello a cui erano destinati.

    A volte i nostri migliori sforzi non sono invano;
    a volte facciamo quel che davvero volevamo fare.
    E il sole a volte scioglie un prato di dolore
    che sembrava ghiaccio puro:
    possa succedere anche a te.

    Sheenagh Pugh
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  4. #348
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,383
    Post Thanks / Like
    Disposti in croce disfatti in croce
    in ogni cammino tre porte sprangate
    un vento coltello un resto di luce
    il terror della morte sulle acque solcate

    Un corpo disteso un ramo di frutti
    un aspro in bocca alla bocca dell’altro
    il bianco degli occhi il nero del lutto
    il grido il nitrito il dente del puledro

    Le ferite del vento le porte aperte
    i canti di nozze sul soffice centre
    le note del canto nelle linee confuse
    e il lago di sangue lungo il corso del fiume

    Il cielo scoperto dalla nube di pioggia
    il grande arcobaleno nella goccia di sperma
    lo specchio e la spada il dito e il guanto
    e la rosa fiorita al bordo della strada
    E la luce diffusa nel cuor dell’estate

    e il corpo trovato nel corpo disperso
    e la forza del pugno nel cuor della mano
    e lo stupor della vita nella forma del verso

    José Saramago
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •