Thanks Thanks:  11
Likes Likes:  22
Pagina 26 di 27 primaprima ... 1624252627 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 376 a 390 su 402

Discussione: La poesia del giorno

          
  1. #376
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    Giuro per i miei denti di latte
    giuro per il correre e per il sudare
    giuro per l’acqua e per la sete
    giuro per tutti i baci d’amore
    giuro per quando si parla piano la notte
    giuro per quando si ride forte
    e giuro per la parola non
    giuro per la parola mai
    e per l’ebrezza giuro, per la contentezza.

    Giuro che questa terra non sta per finire
    giuro che io sento a volte una gioia così grande
    giuro che la gioia esiste e io la sento
    e giuro che non mi lascerò intristire
    da nessun piagnucoloso profeta
    da nessun artista che mercanteggia
    col dolore, da nessun dotto avaro
    da nessuno che scorazza nel sangue e me lo spiega
    da nessun imbonitore con sue parole soffocanti.

    Giuro che io salverò la delicatezza mia
    la delicatezza del poco e del niente
    del poco poco, salverò il poco e il niente
    il colore sfumato, l’ombra piccola
    l’impercettibile che viene alla luce
    il seme dentro il seme, il niente dentro
    quel seme. Perché da quel niente
    nasce ogni frutto. Da quel niente
    tutto viene.

    Mariangela Gualtieri, Giuro per i miei denti da latte, da Senza polvere, senza peso (2006)
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  2. Likes Enribello, DarkCoffee liked this post
  3. #377
    Senior Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    955
    Post Thanks / Like
    3 gennaio 2018


    ANNO

    Il vento ha aperto le porte del balcone
    e in un istante ha fatto volare per il soggiorno
    un fiume di detriti, tutto ciò che è libero
    tutto ciò che è appoggiato sulle superfici:
    figurine di Cars, trucioli di matita,
    bollette, palline di carta crespa,
    disegni con e senza dedica,
    un adesivo, una graffetta srotolata.
    Ruggiva, quel vento, portava una pioggia rabbiosa:
    siamo usciti a urlare sul balcone
    i miei due figli e io, perché è stato un anno difficile
    e pensavo che ce lo meritassimo
    .


    (da L’altezza, 2016)

    Laura Wittner


    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  4. Likes daniela liked this post
  5. #378
    Senior Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    955
    Post Thanks / Like


    18 gennaio 2018

    Brutta bestia l'amore Mariano Roldàn
    Poniamo per esempio che oggi è giovedì.
    Che un sole di piombo
    cade dietro i vetri
    e ricordo
    la tua mano in un giorno di pioggia.
    Diciamo che sono sola
    e ti desidero.
    Che non trovo lo scenario
    per abbinare la tua immagine
    con il mio respiro.
    Beviamo e brindiamo
    per la triste ironia
    di essere vivi
    e non potere amarci.

    MARÍA ROSAL


    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  6. Likes daniela, Estella liked this post
  7. #379
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,204
    Post Thanks / Like
    Vieni, su ali di gioia voleremo
    verso l’appesa alta mia culla;
    vieni e fatti un tranquillo asilo
    tra verdi foglie, tra odorosi fiori”


    William Blake

  8. #380
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    Il senso

    – Quando morirò, vedrò la fodera del mondo.
    L’altra parte, dietro l’uccello, il monte e il tramonto del sole.
    Letture che richiamano il vero significato.
    Ciò che non corrispondeva, corrisponderà.
    Ciò che era incomprensibile, sarà compreso.

    Ma se non c’è la fodera del mondo?
    Se il tordo sul ramo non è affatto un indizio
    Soltanto un tordo sul ramo, se il giorno e la notte
    Si susseguono non curandosi del senso
    E non c’è niente sulla terra, tranne questa terra?

    Se così fosse, resterebbe tuttavia
    La parola una volta destata da effimere labbra,
    Che corre e corre, messo instancabile,
    Verso campi interstellari, nel mulinello delle galassie

    E protesta, chiama, grida.

    Czesław Miłosz
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  9. Likes Enribello liked this post
  10. #381
    Senior Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    955
    Post Thanks / Like
    26 gennaio 2018

    Venerdì andrò in stazione. È romantico
    l’incontro, lì dove la luce del giorno sovrasta i neon.
    Guarderò il tabellone degli arrivi
    e scoprirò con impazienza il solito ritardo.
    Ma sorriderò leggendo, mi piace
    riceverlo al primo binario, si vede meglio il treno
    che arriva da lontano. Attenderò che si aprano le porte
    con le mani nervose e la bocca che passa
    dal sorriso alla tensione
    nella prova generale dell’incontro.
    Quando tutti saranno scesi e sarò sul marciapiede
    sola,
    piangerò
    proprio come faccio ora.

    Claudia Zironi






    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  11. Likes daniela, Estella liked this post
  12. #382
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    Vivere è questo


    Siamo così vicini
    l'uno all'altra
    che mi vedo riflesso nei suoi occhi.
    Ma dura poco.
    Già è seduta sull'autobus.
    Già si allontana.
    La vita fa in modo che queste cose
    siano opportunamente
    poche.
    Affinché noi ci alziamo
    ogni mattina
    a cercarne altre.


    K. Iribarren
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  13. Likes Estella liked this post
  14. #383
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    Le mattine di domenica,
    d’inverno,
    alle prime ore:
    le strade lavate da poco,
    l’aria fresca,
    limpida,
    l’odore delle brioches dai caffè,
    la follia
    degli uccelli…
    Come se la vita
    ti dicesse:
    guarda, sono qui,
    riprova.



    Karmelo C. Iribarren
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  15. Likes Enribello liked this post
  16. #384
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,204
    Post Thanks / Like
    Dite: è faticoso.

    Dite:
    è faticoso frequentare i bambini.
    Avete ragione.
    Poi aggiungete:
    perchè bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, inchinarsi, curvarsi,farsi piccoli.
    Ora avete torto.
    Non è questo che più stanca.
    E' piuttosto il fatto di essere obbligati ad innalzarsi fino all'altezza dei loro sentimenti.
    Tirarsi, allungarsi, alzarsi sulla punta dei piedi.
    per non ferirli.

    JANUSZ KORCZAK


    Janusz Korczak (Varsavia, 22 luglio 1878 – Campo di sterminio di Treblinka, 6 agosto 1942) è stato un pedagogo, scrittore e medico polacco di origine ebraica, vittima dell'Olocausto.(Wikipedia)

  17. Likes daniela, Enribello, Estella liked this post
  18. #385
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    Non ci sono uomini poco interessanti.
    Sono i loro destini storie di pianeti.
    Tutto, nel singolo destino, è singolare
    E non c’è un altro pianeta che gli somigli.
    Ma se qualcuno è vissuto inosservato
    - e di questo si è fatto un amico -
    tra gli uomini è stato interessante
    anche col suo passare inosservato.
    Ognuno
    Ha un mondo misterioso
    Tutto suo.
    E in esso c’è l’attimo più bello
    E l’ora più angosciosa,
    solo che noi non ne sappiamo niente.
    Se muore un uomo,
    con lui muore
    la sua prima neve, il primo bacio,
    la sua prima battaglia…
    E tutto egli porta via con sé.
    Restano, è vero, libri e ponti
    Macchine e quadri. E’ destino
    Che molto rimanga, eppure
    Qualcosa se ne va lo stesso.
    E’ la legge di un gioco spietato:
    non muoiono uomini,
    ma interi mondi.
    Ricordiamo gli uomini, terrestri e peccatori.
    Ma, in sostanza, che ne sapevamo di loro?
    Che ne sappiamo di fratelli e amici?
    Che ne sappiamo del nostro unico amore?
    E anche di nostro padre, sapendo tutto,
    noi non sappiamo niente.
    Gli uomini passano…
    Ed è impossibile richiamarli in vita.
    Impossibile risuscitare i loro mondi misteriosi.
    Ma ogni volta desidero ancora
    Gridare
    per questa irrevocabilità.

    Evgenij Aleksandrovič Evtušenko
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  19. Likes Enribello liked this post
  20. #386
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    300
    Post Thanks / Like
    Accadde in quell'età....la poesia
    venne a cercarmi.Non so da dove
    sia uscita,da Inverno o fiume.
    Non so dove né quando,
    no,non erano voci,
    non erano parole né silenzio,
    ma da una strada mi chiamava,
    dai rami della notte,
    bruscamente tra gli altri,
    fra violente fiamme
    o ritornando solo
    era lì,
    senza volto
    e mi toccava.
    Non sapevo che dire,la mia bocca
    non sapeva nominare,
    i miei occhi erano ciechi,
    e qualcosa batteva nel mio cuore,
    febbre o ali perdute
    e mi feci da solo,
    decifrando quella bruciatura,
    e scrissi
    la prima riga incerta,
    vaga,
    senza corpo,
    pura sciocchezza,
    pura saggezza
    di chi non sa nulla,
    e vidi all'improvviso
    il cielo
    sgranato
    e aperto,
    pianeti,
    piantagioni palpitanti,
    ombra ferita
    crivellata da frecce,
    fuoco e fiori,
    la notte travolgente,
    l'Universo.
    Ed io,minimo essere
    ebbro del grande vuoto
    costellato
    a somiglianza,
    a immagine del mistero,
    mi sentii
    parte pura dell'abisso,
    ruotai con le stelle,
    il mio cuore
    si sparpagliò nel vento.

    Pablo Neruda

    Nome:   imagesCA1WPLQ0.jpg
Visite:  65
Grandezza:  10.2 KB Mi piace molto queto fiore,è chiamato :Il garofano dei poeti
    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

  21. Likes daniela, Enribello liked this post
  22. #387
    Senior Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    955
    Post Thanks / Like
    13 febbraio 2018


    Carnevale, ogni scherzo vale. / Mi metterò una maschera da / Pulcinella / e dirò che ho inventato la / mozzarella. / Mi metterò una maschera da / Pantalone, / dirò che ogni mio sternuto vale / un milione. / Mi metterò una maschera da / pagliaccio, / per far credere a tutti che il sole è / di ghiaccio. / Mi metterò una maschera da / imperatore, / avrò un impero per un paio d'ore: / per voler mio dovranno levarsi la / maschera, / quelli che la portano ogni giorno / dell'anno... / E sarà il carnevale più divertente, / veder la faccia vera di tanta gente.

    GIANNI RODARI - Scherzi di Carnevale- Il libro delle filastrocche

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  23. Likes nottibianche, daniela liked this post
  24. #388
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    Poiché non mi veniva nessuna parola

    ti ho dato il mio silenzio
    ed ho ascoltato il tuo,

    e non è stato un vuoto, ma condivisa pienezza
    e ancora gioia,

    mentre accettavamo, come la terra,
    un nostro tempo di neve,
    bianco grembo d'attesa delle future estati.

    "Margherita Guidacci"

    Nome:   viburnum-bodnantense.jpg
Visite:  56
Grandezza:  65.6 KB
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  25. Likes Enribello, Estella liked this post
  26. #389
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    " Ti sei innamorato dei miei fiori,
    non delle mie radici.
    Così quando è venuto l'inverno,
    non hai saputo cosa fare."
    Ysabeau Dennis

    Nome:   prima-spruzzata-di-neve-autunnale-in-arrivo-sulleuropa-orientale.jpg
Visite:  54
Grandezza:  38.9 KB
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  27. Likes Estella, Enribello liked this post
  28. #390
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,793
    Post Thanks / Like
    La pace delle cose selvagge

    Quando la disperazione per il mondo
    cresce dentro di me
    e mi sveglio di notte al minimo rumore
    col timore di ciò che sarà della mia vita
    e di quella dei miei figli,
    vado a stendermi là dove l’anatra di bosco
    riposa sull’acqua in tutto il suo splendore
    e si nutre il grande airone.
    Entro nella pace delle cose selvagge
    che non si complicano la vita per il dolore che verrà.
    Giungo al cospetto delle acque calme.
    E sento su di me le stelle cieche di giorno
    che attendono di mostrare il loro lume. Per un po’
    riposo tra le grazie del mondo e sono libero.

    Wendell Berry

    Nome:   foresta-umbra.jpg
Visite:  50
Grandezza:  40.8 KB
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •