Thanks Thanks:  4
Likes Likes:  16
Pagina 3 di 7 primaprima 12345 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 45 su 103

Discussione: La poesia del ricordo

          
  1. #31
    Senior Member L'avatar di Aleciccio
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    827
    Post Thanks / Like
    Sfoglia i tuoi ricordi
    cuci per loro una coperta di stoffa.
    Scosta le tende e cambia l’aria.
    Sii per loro cordiale, leggero.
    Questi ricordi sono tuoi.
    Pensaci mentre nuoti
    nel mare dei Sargassi della memoria
    e l’erba marina crescendo ti cuce la bocca.
    Questi ricordi sono tuoi,
    non li dimenticherai fino alla fine.

    Adam Zagajewski
    Bisogna essere leggeri come un uccello, non come una piuma. Paul Valery

  2. #32
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,803
    Post Thanks / Like
    Verso il mare della dimenticanza

    Non è necessario che tu mi ascolti, non è importante che tu senta le mie parole,
    no, non è importante, ma io ti scrivo lo stesso (eppure sapessi com’è strano, per me, scriverti di nuovo,
    com’è bizzarro rivivere un addio…)
    Ciao, sono io che entro nel tuo silenzio.

    Che vuoi che sia se non potrai vedere come qui ritorna primavera
    mentre un uccello scuro ricomincia a frequentare questi rami,
    proprio quando il vento riappare tra i lampioni, sotto i quali passavi in solitudine.
    Torna anche il giorno e con lui il silenzio del tuo amore.

    Io sono qui, ancora a passare le ore in quel luogo chiaro che ti vide amare e soffrire…

    Difendo in me il ricordo del tuo volto, così inquietamente vinto;
    so bene quanto questo ti sia indifferente, e non per cattiveria, bensì solo per la tenerezza
    della tua solitudine, per la tua coriacea fermezza,
    per il tuo imbarazzo, per quella tua silenziosa gioventù che non perdona.

    Tutto quello che valichi e rimuovi
    tutto quello che lambisci e poi nascondi,
    tutto quello che è stato e ancora è, tutto quello che cancellerai in un colpo
    di sera, di mattina, d’inverno, d’estate o a primavera
    o sugli spenti prati autunnali - tutto resterà sempre con me.

    Io accolgo il tuo regalo, il tuo mai spedito, leggero regalo,
    un semplice peccato rimosso che permette però alla mia vita di aprirsi in centinaia di varchi,

    sull’amicizia che hai voluto concedermi
    e che ti restituisco affinché tu non abbia a perderti.

    Arrivederci, o magari addio.
    Lìbrati, impossèssati del cielo con le ali del silenzio
    oppure conquista, con il vascello dell’oblio, il vasto mare della dimenticanza.


    Josif Aleksandrovič Brodskij
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  3. #33
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like

    Smile

    Bellissimo!
    Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  4. #34
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,803
    Post Thanks / Like
    CAMBIAMENTO

    Ricordami dunque com’ero;
    Voltati da me ora, ma sempre vedi
    La ragazza sorridente e ombrosa che stava
    A mezzanotte presso l’albero in fiore,
    con gli occhi che l’amore aveva reso luminosi
    come le stelle tremanti della notte estiva.
    Voltati da me ora, ma sempre ascolta
    La tenue risata nella rugiada
    Di quell’anno di giovinezza che avemmo,
    l’unica giovinezza da noi mai conosciuta –
    Voltati da me ora, o vedrai
    Ciò che gli altri anni m'hanno fatto.

    Sara Teasdale
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  5. Likes Estella liked this post
  6. #35
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    Bellissima, Daniela!
    Buona serata, Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  7. #36
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,803
    Post Thanks / Like
    I testimoni

    I testimoni della mia vita
    scompaiono a uno a uno.
    Di tutte le cose insignificanti
    o eccezionali che ho vissuto
    resto l’unico testimone
    e chissà chi crede
    che dico la verità.
    Così posso addentrarmi
    nel gioco delle invenzioni,
    per gli increduli come per chi crede,
    cambiare le cose a piacimento
    e a volte, con un po’ di fantasia,
    semplicemente inventarle.
    Ma poi rinuncio al tentativo:
    i conti rimangono gli stessi.
    Alle mie spalle
    c’è sempre a controllarmi, insonne
    il me stesso dei primi anni.

    Titos Patrikios
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  8. #37
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,803
    Post Thanks / Like
    Tutti gli addii ho compiuto.
    Tante partenze
    mi hanno formato fino dall’infanzia....
    Ma torno ancora, ricomincio,
    nel mio ritorno si libera lo sguardo.
    Mi resta solo da colmarlo,
    e quella gioia impenitente
    d’avere amato cose somiglianti
    a quelle assenze che ci fanno agire.

    Rainer Maria Rilke
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  9. #38
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    952
    Post Thanks / Like
    Il vestitino

    Il vestitino ricamato a uccelli
    è irrimediabilmente rovinato.
    Lo comprammo a primavera.
    Lei stava seduta sulla sedia,
    le braccia sollevate come rami.
    Appoggiai la testa sul suo seno
    ascoltando l’uccello più pesante
    battere al centro della nostra felicità.

    Ogni cosa precipita e scompare,
    i vestiti che erano così allegri
    giacciono nei solai, come le bambole
    con cui i monelli giocavano.
    Il letto dove ci si amò
    è quello di un fiume su cui
    l’incantevole allucinante vita
    è trascinata fin dove il torrente può.
    Nidi e rami canori
    mischiati a blocchi di ghiaccio
    furono le primavere di ieri.

    Abbracciamoci con un bacio solenne
    dove le menti di entrambi hanno occhi
    contemplanti al di là di tutto questo
    universale smarrimento, e nello sguardo
    dell’uno nell’altro,
    accetta quello che passa, credi a quanto rimane.

    Stephen Spender
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  10. #39
    Senior Member L'avatar di Aleciccio
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    827
    Post Thanks / Like
    Mattino

    La finestra socchiusa contiene un volto
    sopra il campo del mare. I capelli vaghi
    accompagnano il tenero ritmo del mare.
    Non ci sono ricordi su questo viso.
    Solo un’ombra fuggevole, come di nube.
    L’ombra è umida e dolce come la sabbia
    di una cavità intatta, sotto il crepuscolo.
    Non ci sono ricordi. Solo un sussurro
    che è la voce del mare fatta ricordo.
    Nel crepuscolo l’acqua molle dell’alba
    che s’imbeve di luce, rischiara il viso.
    Ogni giorno è un miracolo senza tempo,
    sotto il sole: una luce salsa l’impregna
    e un sapore di frutto marino vivo.
    Non esiste ricordo su questo viso.
    Non esiste parola che lo contenga
    o accomuni alle cose passate. Ieri,
    dalla breve finestra è svanito come
    svanirà tra un istante, senza tristezza
    né parole umane, sul campo del mare.

    Cesare Pavese
    Bisogna essere leggeri come un uccello, non come una piuma. Paul Valery

  11. #40
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like

    Smile Non ti perdero' per sempre

    Non ti perderò per sempre,
    avrò per te, lo sai, un dolore calmo,
    un abbraccio inconsueto, un sogno
    mai concluso.

    Non ti cercherò tra le ombre,

    mi stupirò, semmai, del tuo
    silenzio, quando un’eco smarrita
    di memoria riporterà quel tuo
    gioco di labbra.

    Io resto. Sulle colline il grano già

    matura, ruba luce al tramonto,
    chino il capo, alle mie spalle gocciola
    un respiro.

    Mi volto, quasi a cercare la tua assenza,

    vedo quel vento smuovere le spighe,
    spingo avanti il mio passo e dentro il petto
    tintinna il suono
    della tua cavigliera.


    Umberto CROCETTI

    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  12. #41
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,803
    Post Thanks / Like
    In me il tuo ricordo è un fruscìo
    solo di velocipedi che vanno
    quietamente là dove l'altezza
    del meriggio discende
    al più fiammante vespero
    tra cancelli e case
    e sospirosi declivi
    di finestre riaperte sull'estate.
    Solo, di me, distante
    dura un lamento di treni,
    d'anime che se ne vanno.
    E là leggera te ne vai sul vento,
    ti perdi nella sera.

    Vittorio Sereni
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  13. #42
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    952
    Post Thanks / Like
    Memoria


    La memoria gioca a “io-vedo”
    Con le cose che uno ricorda


    Trova una bambola di legno
    E sogna un bosco


    Raccoglie una conchiglia
    E ascolta le onde dell’oceano


    Vede i raggi del sole che nasce
    E risente la dolcezza dei baci


    Sfiora la pelle nuda
    E arde delle braci dell’amore


    Sorseggia la rugiada della notte
    E soffre di nuovo un’antica sete


    Tocca il fiume
    E le onde si allontanano


    Si nasconde
    E scopre il cielo


    Gira su se stessa
    E cade nell’abisso...


    Nguyen Bao Chan
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  14. #43
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    952
    Post Thanks / Like
    Dopo lunghe ricerche
    ti trovai in un bar dell'Avenida
    da Liberdade; non sapevi un'acca
    di portoghese o meglio una parola
    sola; Madeira. E venne il bicchierino
    con un contorno di aragostine.


    La sera fui paragonato ai massimi
    lusitani dai nomi impronunciabili
    e al Carducci in aggiunta.
    Per nulla impressionata io ti vedevo piangere
    dal ridere nascosta in una folla
    forse annoiata ma compunta




    Eugenio Montale
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  15. #44
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    952
    Post Thanks / Like
    Lontano


    Dire vorrei questo ricordo... Ma
    s'è così spento... quasi nulla resta:
    lontano, ai primi anni d'adolescenza, posa.


    Pelle di gelsomino...
    E la sera d'agosto (agosto fu?)
    Ormai ricordo appena gli occhi: azzurri, forse...
    Oh, azzurri, sì! Come zaffiro azzurri.


    Costantino Kavafis
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  16. #45
    Senior Member L'avatar di Aleciccio
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    827
    Post Thanks / Like
    Mario Luzi: come te, nessuno, mai!

    BRUCIATA LA MATERIA DEL RICORDO


    Bruciata la materia del ricordo ma non il ricordo.
    Il ricordo impera ugualmente. È lui
    che oltre la storia e oltre la finita reminiscenza
    lungo tutta la lunga mattinata estiva osserva
    la piazza prima in ombra inondata dalla trasparenza
    tramutarsi in un vaso di fulgore offuscato dall’accecamento
    con nient’altro tra ripa e ripa di pietra e marmo che la sua forza.
    Lui solo e da sotto le tegole di una buba
    di colombi che quasi di troppa beatitudine la scolma.
    Ricordo senza limiti, ricordo senza corpi né ombre.

    MARIO LUZI
    Bisogna essere leggeri come un uccello, non come una piuma. Paul Valery

  17. Likes Estella liked this post

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •