Thanks Thanks:  31
Likes Likes:  220
Pagina 15 di 25 primaprima ... 51314151617 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 211 a 225 su 366

Discussione: Alle donne, dalle donne, per le donne

          
  1. #211
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    959
    Post Thanks / Like
    Ho imparato a riconoscere chi c’è e chi non c’è,
    a fare da sola, a essere forte,
    ad avere una soluzione per ogni problema,
    o almeno fingere di averla.
    Ho imparato a contenere, a disarmare,
    a costruire e a smontare.
    Ho imparato ad avere certezze per poterle raccontare
    e a camminare sul filo a occhi chiusi, sorridendo.
    Ho conosciuto l’ansia e la paura
    e non mi hanno più abbandonata,
    ho conosciuto la felicità e il terrore di perderla,
    ho conosciuto la vertigine dell’eternità
    che dà un senso agli anni che passano.
    Se sono cambiata?
    Cambiare è un verbo piccolo
    quando ti passa sopra un tir.


    Claudia De Lillo
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  2. Thanks Rosy thanked for this post
    Likes Rosy, DarkCoffee, daniela liked this post
  3. #212
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    959
    Post Thanks / Like
    Non è proprio una poesia ma mi ha colpito come se lo fosse stata


    Ero solita pensare di essere la persona più strana del mondo ma poi ho pensato, ci sono così tante persone nel mondo, ci dev’essere qualcuna proprio come me, che si
    sente bizzarra e difettosa nello stesso modo in cui mi sento io.
    Vorrei immaginarla, e immaginare che lei debba essere là fuori e che anche lei stia pensando a me.
    Beh, spero che, se tu sei lì fuori e dovessi leggere ciò, tu sappia che sì, è vero, sono qui e sono strana proprio come te.

    Frida Kahlo
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  4. Likes DarkCoffee, daniela, Estella liked this post
  5. #213
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like

    Smile

    Non dire per cosa vieni.

    Lasciami indovinare

    dalla polvere dei tuoi capelli

    che vento ti ha mandato.

    È lontana la … tua casa?

    Ti do la mia:

    leggo nei tuoi occhi la stanchezza del giorno che ti ha vinto;

    e, sul tuo volto, le ombre mi raccontano il resto del viaggio.

    Dai,

    vieni a dar riposo ai tormenti del cammino

    nelle curve del mio corpo

    – è una meta senza dolore e senza memoria.

    Hai sete?

    Avanza dal pomeriggio solo una fetta d’arancia

    – mordila nella mia bocca senza chiedere.

    No, non dirmi chi sei né per che cosa vieni.

    Decido io.

    (Maria do Rosário Pedreira)

    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  6. #214
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Agonia

    Girerò per le strade finché non sarò stanca morta
    saprò vivere sola e fissare negli occhi
    ogni volto che passa e restare la stessa.
    Questo fresco che sale a cercarmi le vene
    è un risveglio che mai nel mattino ho provato
    così vero: soltanto, mi sento più forte
    che il mio corpo, e un tremore più freddo accompagna
    il mattino.

    Sono lontani i mattini che avevo vent’anni.
    E domani, ventuno: domani uscirò per le strade,
    ne ricordo ogni sasso e le striscie di cielo.
    Da domani la gente riprende a vedermi
    e sarò ritta in piedi e potrò soffermarmi
    e specchiarmi in vetrine. I mattini di un tempo,
    ero giovane e non lo sapevo, e nemmeno sapevo
    di esser io che passavo – una donna, padrona
    di se stessa. La magra bambina che fui
    si è svegliata da un pianto durato per anni:
    ora è come quel pianto non fosse mai stato.

    E desidero solo colori. I colori non piangono,
    sono come un risveglio: domani i colori
    torneranno. Ciascuna uscirà per la strada,
    ogni corpo un colore – perfino i bambini.
    Questo corpo vestito di rosso leggero
    dopo tanto pallore riavrà la sua vita.
    Sentirò intorno a me scivolare gli sguardi
    e saprò d’esser io: gettando un’occhiata,
    mi vedrò tra la gente. Ogni nuovo mattino,
    uscirò per le strade cercando i colori.

    Cesare Pavese
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  7. Likes Rosy liked this post
  8. #215
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Io sono come la lupa, me ne vado sola e rido
    dovunque sia, poichè ho una mano
    che sa lavorare e un cervello sano.

    Chi mi può seguire venga con me,
    ma io me ne sto ritta, di fronte al nemico,
    la vita, e non temo il suo impeto fatale

    perchè ho sempre un pugnale pronto in mano.

    Il figlio e dopo io e dopo…quel che sia
    che prima mi chiami alla lotta.
    Talvolta l’illusione di un bocciolo d’amore
    che so sciupare prima ancora che diventi fiore.

    Alfonsina Storni
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  9. Likes Claire liked this post
  10. #216
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    959
    Post Thanks / Like
    Euridice ritornò agli inferi.
    Quello che era difficile
    Era il viaggio, che,
    all’arrivo, è dimenticato.


    La transizione
    è difficile.
    E muoversi tra due mondi
    in modo particolare;
    la tensione è molto grande.


    Un passaggio
    colmo di rimpianto, d’intenso desiderio,
    a cui abbiamo, nel mondo,
    un qualche vago accesso o memoria.


    Solo per un momento
    Quando il buio dell’oltretomba
    si diffuse di nuovo intorno a lei
    (gentile, rispettoso),
    solo per un momento poté
    un’immagine della bellezza della terra
    raggiungerla di nuovo, bellezza
    per cui lei si doleva.


    Ma vivere, con l’umana miscredenza
    È tutta un’altra cosa.


    Louise Glück
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  11. Likes daniela, Rosy, Estella liked this post
  12. #217
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    DEDICATA AD ANDREA, amico di poesia:
    Euridice, di Roberto Vecchioni

    ciao! Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  13. Thanks Andrea thanked for this post
  14. #218
    Senior Member L'avatar di Aleciccio
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    827
    Post Thanks / Like
    LA CHIAVE DEL GAS


    La moglie del poeta è
    condannata a leggere o ascoltare i
    versi del poeta che fumano
    appena estratti dall’anima. E ancora:
    la moglie del poeta
    è condannata al poeta, a quel tipo
    che mai sa dove
    si trova il rubinetto del gas e finge
    di domandare per sapere
    quando in realtà gli importa solo di domandare
    ciò che non ha risposta.


    JUAN GELMAN


    Bisogna essere leggeri come un uccello, non come una piuma. Paul Valery

  15. Likes daniela liked this post
  16. #219
    Master Member L'avatar di Claire
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Alta Murgia
    Messaggi
    1,819
    Post Thanks / Like
    Anime Scalze

    Le ho viste.

    Loro,

    i loro volti dai lividi celati.

    Loro,

    gli ematomi nascosti tra le cosce,

    Loro,

    i loro sogni rapiti, le loro parole azzittite

    Loro,

    i loro sorrisi affaticati.

    Le ho viste

    tutte

    passare nella strada

    anime scalze,

    che si guardano dietro,

    temendo di essere seguite

    dai piedi della tempesta,

    ladre di luna

    attraversano,

    camuffate da donne normali.

    Nessuno le può riconoscere

    tranne quelle

    che sono come loro

    Maram al Masri
    "...Comme on n’a pas le choix il nous reste le cœur"

  17. Thanks daniela thanked for this post
    Likes Rosy, daniela, Aleciccio liked this post
  18. #220
    Senior Member L'avatar di Andrea
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    959
    Post Thanks / Like
    Per l'amica Rosy, che ringrazio molto per la bella canzone, un'altra Euridice



    Euridice
    Ragazze, ero morta e sepolta
    nell'oltretomba, uno spettro,
    un'ombra di quel che ero stata, fuori dal tempo.
    In quel luogo il linguaggio si fermava,
    un punto nero, un buco nero
    dove le parole erano destinate a finire.
    Altroché se finivano,
    le ultime parole,
    famose o meno.
    Ci stavo bene sottoterra.Dunque immaginatemi laggiù,
    inavvicianabile,
    fuori dal mondo,
    poi figuratevi la mia faccia in quel luogo
    di Eterno Riposo,
    nell'unico posto, direste, dove una ragazza sarebbe al sicuro
    da quel tipo d'uomo
    che ti segue dappertutto
    scrivendo poesie,
    gironzolando impaziente
    mentre gliele leggi,
    che ti chiama la sua Musa,
    e una volta ti ha tenuto il muso per un giorno intero
    perché gli hai fatto notare il suo debole per i nomi astratti.
    Provate a immaginarvi la mia faccia
    quando sentii,
    dei del cielo!
    un toc-toc familiare alla porta della Morte.Lui.
    Il grosso O.
    Più grande del normale.
    Con la sua lira
    e i suoi versi da intonare, e io ero il premio.Un tempo le cose erano diverse.
    Per gli uomini, in fatto di poesia,
    Grosso O era il migliore. Leggendario.
    I risvolti di copertina dei suoi libri sostenevano
    che gli animali,
    dall'armadillo alla zebra,
    s'accalcavano al suo fianco quando cantava,
    i pesci guizzavano fuori dal banco
    al suono della sua voce,
    persino le mute, aride pietre ai suoi piedi
    piangevano minuscole lacrime d'argento.Balle. (Non lo saprò io,
    che ho battuto a macchina tutto quanto),
    E se mi venisse restituito il tempo,
    state tranquille che preferirei parlare per me stessa
    piuttosto che essere Cara, Tesoro, Dama Bruna, Dea Bianca, ecc.In realtà, ragazze, preferisco essere morta.Ma gli dei sono come gli editori,
    maschi, di solito,
    e quello che certamente sapete della mia storia
    è il patto.Orfeo avanzava tronfio declamando la sua roba.Gli spettri esangui si sciolsero in lacrime.
    Sisifo si sedette sulla pietra per la prima volta in tanti anni.
    A Tantalo fu concesso di farsi un paio di birre.La sottoscritta non credeva ai suoi orecchiVolente o nolente,
    lo dovevo seguire alla vita precedente-
    Euridice, moglie di Orfeo -
    e restare prigioniera delle sue immagini, metafore, similitudini,
    ottave e sestine, quartine e distici,
    elegie, limerick, villanelle,
    storie, miti ...Gli avevano detto che non doveva guardare indietro
    né voltarsi,
    ma camminare deciso verso l'alto,
    con me alle sue calcagna,
    fuori dall'Oltretomba
    in quell'aria lassù che per me era il passato.
    Lo avevano avvertito
    uno sguardo e mi avrebbe perduta
    per l'eternità.Così camminammo, camminammo.
    Non parlammo.Ragazze, dimenticate quello che avete letto.
    È andata così:
    feci tutto quanto in mio potere
    per farlo voltare.
    Cosa dovevo fare, mi dicevo,
    per fargli capire che tra noi era finita?
    Ero morta. Deceduta.
    Riposavo in pace. Defunta. Buonanima.
    Da lungo tempo scaduta...
    Allungai la mano
    per toccarlo una volta
    sul retro del collo.
    Ti prego, fammi restare.
    Ma la luce era già incupita dal porpora al grigio.Quanta fatica quella salita
    dalla morte alla vita
    e ad ogni passo
    cercavo di farlo voltare.
    Pensai di fregargli la poesia
    da sotto il mantello,
    quando infine mi venne l'ispirazione.
    Mi fermai, in fibrillazione.
    Era un metro davanti a me.
    La mia voce tremava quando parlai -
    Orfeo, la tua poesia è un capolavoro.
    Fammela sentire ancora...Sorrideva con modestia
    quando si voltò,
    quando si voltò e mi guardò.Che altro?
    Notai che non si era fatto la barba.
    Gli feci ciao con la mano e me ne andai.Quanto talento hanno i morti.
    I vivi camminano ai bordi di un vasto lago
    vicino al silenzio saggio, sommerso, dei morti.

    Carol Anne Duffy
    L’amore è la voce dietro tutti i silenzi, la speranza che non ha il contrario in un timore.

  19. Likes Rosy, Claire, Estella liked this post
  20. #221
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Andrea Visualizza il messaggio
    Ho imparato a riconoscere chi c’è e chi non c’è,
    a fare da sola, a essere forte,
    ad avere una soluzione per ogni problema,
    o almeno fingere di averla.
    Ho imparato a contenere, a disarmare,
    a costruire e a smontare.
    Ho imparato ad avere certezze per poterle raccontare
    e a camminare sul filo a occhi chiusi, sorridendo.
    Ho conosciuto l’ansia e la paura
    e non mi hanno più abbandonata,
    ho conosciuto la felicità e il terrore di perderla,
    ho conosciuto la vertigine dell’eternità
    che dà un senso agli anni che passano.
    Se sono cambiata?
    Cambiare è un verbo piccolo
    quando ti passa sopra un tir.


    Claudia De Lillo
    Per Andrea.( sai, Andrea, che ogni tanto ti racconto qualcosa di me..)
    Ho mandato questa poesia che tu mi hai fatto conoscere ad una cara amica, che due mesi fa ha perso il marito, ancora giovanile ed affascinante, dopo una lunga lotta contro la malattia.
    Erano belli ed ancora innamorati( ( mosche bianche), dopo tanti anni insieme.
    Lei in questo momento ha il vuoto dentro e davanti a sè.
    Spero che il tempo sia un buon medico.

    Mi ha ringraziata, anche se la poesia l'ha fatta piangere.
    Dice che i versi corrispondono esattamente ai suoi stati d'animo. Ti ringrazio ancora, anche da parte sua.
    ciao ciao
    Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  21. Thanks Andrea thanked for this post
    Likes daniela liked this post
  22. #222
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    P.S. sempre per Andrea: la poesia Euridice è bellissima.
    Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  23. Thanks Andrea thanked for this post
  24. #223
    Senior Member L'avatar di Aleciccio
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    827
    Post Thanks / Like
    E se Dio fosse donna?
    si chiede Juan senza immutarsi,
    guarda, guarda, se Dio fosse donna
    è possibile che gnostici ed atei
    non diremmo no con la testa
    e diremmo sì con le viscere.

    Forse ci avvicineremmo alla sua divina nudità
    per baciare i suoi piedi non di bronzo,
    il suo pube non di pietra,
    le sue tette non di marmo,
    le sue labbra non di gesso.

    Se Dio fosse donna l’abbracceremmo
    per strapparla dalla sua lontananza
    e non ci sarebbe da giurare
    fin che morte non ci separi
    giacché sarebbe immortale per antonomasia
    e invece di trasmetterci Aids o panico
    ci contagerebbe la sua immortalità.

    Se Dio fosse donna non si installerebbe
    lontana nel regno dei cieli,
    ma ci aspetterebbe nel vestibolo dell’inferno,
    con le sue braccia non chiuse,
    la sua rosa non di plastica
    e il suo amore non di angeli.

    Ah, mio Dio, mio Dio
    se per sempre e da sempre
    fossi una donna
    che bello scandalo sarebbe,
    che felice, splendida, impossibile,
    prodigiosa bestemmia.


    Mario Benedetti
    Bisogna essere leggeri come un uccello, non come una piuma. Paul Valery

  25. Likes daniela, Claire liked this post
  26. #224
    Senior Member L'avatar di Aleciccio
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    827
    Post Thanks / Like
    Dimmi donna dove nascondi il tuo mistero

    donna acqua pesante volume trasparente

    più segreta quanto più ti spogli

    quale è la forza del tuo splendore inerme

    la tua abbagliante armatura di bellezza

    dimmi non posso più con tante armi

    donna seduta sdraiata abbandonata

    insegnami il riposo il sonno e l’oblio

    insegnami la lentezza del tempo

    donna tu che convivi con la tua carne ignominiosa

    come accanto ad un animale buono e calmo

    donna nuda di fronte all’uomo armato

    togli dalla mia testa questo casco d’ira

    calmami guariscimi stendimi sulla fresca terra

    toglimi questi vestiti di febbre che mi asfissiano

    sommergimi indeboliscimi avvelena il mio pigro sangue

    donna roccia della tribù sbandata

    discingimi queste maglie e cinture di rigidezza e paura

    con cui mi atterrisco e ti atterrisco e ci separo

    donna oscura e umida pantano edenico

    voglio la tua larga fragrante robusta sapienza,

    voglio tornare alla terra e ai suoi succhi nutritivi

    che corrono sul tuo ventre e i tuoi seni e irrigano la tua carne

    voglio recuperare il peso e la completezza

    voglio che tu m’inumidisca, m’ammolli, m’effemini

    per capire la femminilità, la morbidezza umida del mondo

    voglio appoggiata la fronte nel tuo grembo materno

    tradire il ferreo esercito degli uomini

    donna complice unica terribile sorella

    dammi la mano torniamo ad inventare il mondo noi due soli

    voglio non distaccare mai gli occhi da te

    donna statua fatta di frutta colomba cresciuta

    lasciami sempre vedere la tua misteriosa presenza

    il tuo sguardo di ala e seta e lago nero

    il tuo corpo tenebroso e raggiante plasmato di slancio senza incertezze

    il tuo corpo infinitamente più tuo che per me quello mio

    e che dai di slancio senza incertezze senza tenerti niente

    il tuo corpo pieno e uno illuminato tutto di generosità

    donna mendicante prodiga porto del pazzo Ulisse

    non permettere che io dimentichi mai la tua voce di uccello memorioso

    la parola calamitata che nel tuo intimo pronunci sempre nuda

    la parola sempre giusta di folgorante ignoranza

    la selvaggia purezza del tuo amore insensato

    delirante senza freno abbrutito inviziato

    il gemito nettissimo della tenerezza

    lo sguardo pensieroso della prostituzione

    la cruda chiara verità

    dell’amore che assorbe e divora e si alimenta

    l’invisibile zampata della divinazione

    l’accettazione la comprensione la sapienza senza strade

    la spugnosa maternità terreno di radici

    donna casa del doloroso vagabondo

    dammi da mordere la frutta della vita

    la stabile frutta di luce del tuo corpo abitato

    lasciami reclinare la mia fronte funesta

    sul tuo grave grembo di paradiso boscoso

    spogliami acquietami guariscimi di questa colpa acre

    di non essere sempre armato ma soltanto io stesso.

    Tomàs Segovia



    Bisogna essere leggeri come un uccello, non come una piuma. Paul Valery

  27. Likes Rosy, Claire liked this post
  28. #225
    Master Member L'avatar di Claire
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Alta Murgia
    Messaggi
    1,819
    Post Thanks / Like
    Dedicato alle donne

    Tieni sempre presente che la pelle fa le rughe,
    i capelli diventano bianchi,
    i giorni si trasformano in anni.

    Però ciò che è importante non cambia;
    la tua forza e la tua convinzione non hanno età.
    Il tuo spirito e` la colla di qualsiasi tela di ragno.

    Dietro ogni linea di arrivo c'è una linea di partenza.
    Dietro ogni successo c`e` un`altra delusione.

    Fino a quando sei viva, sentiti viva.
    Se ti manca cio` che facevi, torna a farlo.
    Non vivere di foto ingiallite...
    insisti anche se tutti si aspettano che abbandoni.

    Non lasciare che si arruginisca il ferro che c'è in te.
    Fai in modo che invece che compassione, ti portino rispetto.

    Quando a causa degli anni
    non potrai correre, cammina veloce.
    Quando non potrai camminare veloce, cammina.
    Quando non potrai camminare, usa il bastone.
    Pero` non trattenerti mai!


    Madre Teresa di Calcutta
    "...Comme on n’a pas le choix il nous reste le cœur"

  29. Thanks Rosy thanked for this post
    Likes daniela liked this post

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •