Thanks Thanks:  0
Likes Likes:  8
Pagina 4 di 5 primaprima ... 2345 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 46 a 60 su 64

Discussione: Serie tv

          
  1. #46
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like



    KILLING EVE


    Mi e’ piaciuta molto questa prima stagione , distribuita in Italia da Tim Vision e tratta dai libri di Luke Jennings.
    Perche’ e’ un thriller al femminile condito con humor nero ma fuori dagli schemi classici.
    I dialoghi e le scene infatti non sono mai scontate. Eve Polastri (Sandra Oh ) e’ un agente del servizio di sicurezza britannico.Intelligente ,intuitiva, brillante…Oskana Astanova ( Jodie Comer)
    e’ una ragazza di origine russa che parla cinque lingue , vivace affascinante e spietata killer professionista. Nome in codice Villanelle. Due personaggi ricchi di sfumature,in apparenza lontani ma uniti da imprevedibili affinita’.
    Ingaggeranno un duello rincorrendosi per mezza Europa ( Parigi Londra Berlino e persino in Toscana) , diventando un ossessione l’una dell’altra. Non posso aggiungere molto altro e mi dispiace ma il rischio spoiler e’ sempre in agguato…dico solo che non saprete per chi tifare.
    Personalmente mi hanno fatto sorridere le tante facce buffe di Villanelle ( del resto e’ una psicopatica…ma meglio non dirglielo)…e poi la serie scorre veloce, con continui cambi di tono.
    Naturalmente il finale e’ aperto….
    aspetto con curiosita’ la seconda stagione.

    VOTO DA 1 a 10 : 8 /9

    Il trailer e' un po' scuro...non ne ho trovato uno migliore almeno in italiano-

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  2. #47
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like

    foto presa dal web


    Serie televisiva statunitense creata da José Padilha per Netflix,( e’ passata in chiaro su Rai 4)racconta con crudo realismo

    la storia vera della dilagante diffusione della cocaina tra Stati Uniti ed Europa negli anni '80 grazie al cartello di Medellín
    del boss della droga Pablo Escobar e gli sforzi messi in atto dalle forze dell'ordine per sconfiggerla,dando adito a uno scontro brutale e sanguinoso.
    Tra gli interpreti principali figurano Wagner Moura, nei panni di Pablo Escobar, Pedro Pascale e BoydHolbrook
    nel ruolo dei due agenti della DEA che vengono incaricati di guidare la missione per catturare e uccidere Escobar

    Riassunto dal web



    "Yo soy Pablo Emilio Escobar Gaviria…..faccio affari per vivere. Decidete voi. Soldi…o piombo " . Cosi si presenta alle guardie su un ponte.
    Ma chi era veramente? Sicuramente un criminale, una una belva spietata che semino’ morte in tutte le maniere.
    Un piccolo contrabbandiere che divenne uno degli uomini piu’ ricchi e potenti del mondo ma che
    aiuto’ anche la gente povera costruendo scuole e ospedali. Certo in cambio la gente lo aiutava con coperture o altri modi.
    Insomma un personaggio, citato in film canzoni videogiochi e fumetti. Detto questo….
    Mi sembra stiano girando la quarta stagione…io ho visto solo le prime due.
    Un pochino violenta (inevitabile vista la storia) in parte in lingua originale, con alcuni filmati brevi di repertorio. Bravi gli attori.
    Regia di qualita’ , con qualche frecciatina agli Stati Uniti che vedevano il Sudamerica come
    un posto dove fare il bello e il cattivo tempo . Secondo il figlio di Escobar ci sono molti errori anche gravi nello svolgimento della serie cosi come viene raccontata.
    Bisogna dire che prima della sigla compare una scritta che ci informa che personaggi fatti e avvenimenti sono stati cambiati ai fini della drammatizzazione
    .Comunque se decidete di vederla, vi assicuro che le emozioni non mancheranno.



    VOTO DA 1 a 10 : 7


    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  3. #48
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like


    Siamo in America a cavallo negli anni cinquanta e sessanta dove nascere donna era partire in svantaggio perche' la condizione era relegata al binomio moglie/madre. La giovanissima Beth Harmon a seguito di un terribile incidente stradale rimane orfana. La piccola viene portata in orfanotrofio dove inizierà una nuova vita.In questo luogo ai bambini vengono dati dei tranquillanti e sotto consiglio della sua amica Joline li conserva per poi prenderli in dosi maggiori. Nell’istituto Beth conosce anche il signor Schaibel, il custode del posto che gioca a scacchi nel seminterrato. Attratta quasi istintivamente dalla scacchiera la bambina decide di imparare sotto la guida del custode, dimostrando un’incredibile ed innata abilità. Diventera' implacabile con gli avversari ma forse il nemico piu' grande non siede intorno a una scacchiera...

    Foto e riassunto dal web


    Questa mini serie ( 7 episodi) tratta da un romanzo breve di Walter Tevis e’ una piccola perla tra le tante serie che girano.Una storia di solitudine, di dipendenza ma anche di riscatto. L’ambientazione anni 50/60 e’ resa magistralmente da un ottima fotografia. Colonna sonora azzeccatissima. Bravi gli attori ( tra gli altri Harry Melling, studente di magia con Harry Potter e Thomas Brodie-Sangster di “Love Actually”e de “Il Trono di Spade”).
    Su tutti lei, Anya Taylor-Joy sconosciuta ai più ma per poco, ci scommetto. La vedremo presto nella trasposizione di “Emma”, di Jane Austen. Una recitazione molto intensa la sua. Tra l’altro abbigliata in maniera perfetta dal costumista Gabriele Binder .I vestiti seguono l’evoluzione di Beth…lo capirete mano a mano.
    Forse il titolo non alletta piu’ di tanto , il titolo originale “The Queen’s gambit che si riferisce ad una apertura del gioco ancora meno…ma vi assicuro che e’ da vedere. Su Netflix.



    VOTO DA 1 a 10 : 9/10
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  4. #49
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,738
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Ragazzi guardate "Westworld"!
    ho visto su Sky diverse puntate, poi mi sono fermata cioè alla puntata in cui dopo la strage il nero finge di essere chi non è. mi ero un po' stancata. ma se mi dici che continua in modo interessante, magari ci faccio un pensierino

  5. #50
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like


    Grace Fraser (Nicole Kidman) è una psicoterapeuta di successo che vive a New York con il marito Jonathan (Hugh Grant) e il figlio Henry (Noah Jupe). Durante l'organizzazione di una raccolta fondi con le altre mamme fa la conoscenza con la nuova arrivata Elena Sanchez (l'italiana Matilda de Angelis), misteriosa e seducente. Quando un brutale omicidio sconvolge l'opinione pubblica Grace si trova in una situazione delicata, ormai incapace di stabilire quale sia la verità.

    dal web


    Altra miniserie (6 episodi) niente male, dal sottotitolo “Le verita’ non dette”
    Tratta da un romanzo di Jean Hanff Korelitz che sono sicuro e’ gia’ in ristampa….come per “La regina degli scacchi”.
    ”The Undoing” significa “la Rovina” per la regia di Susanne Bier.
    Un thriller psicologico molto glamour con personaggi se vogliamo semplici ma in realta’ complicati che si muovono in una New York invernale molto cupa. Il cast devo dire perfetto…Nicole Kidman e Hugh Grant sono realistici nei loro ruoli .
    Lei poi sfoggia con disinvoltura cappotti molto belli. E qui il merito va alla costumista Signe Sejilund.
    Il successo della serie deve molto a questi abiti che qualcuno ha definito radical chic…d’altra parte quando ti muovi nell’Upper Est Side tra case lussuose , party esclusivi e beach house vista oceano…
    Donald Sutherland aggiunge quel qualcosa in piu’ e Matilda De Angelis e’ ormai una conferma.
    La sigla iniziale “Dream a little dream” e’ cantata dalla stessa Kidman. Le composizioni originali sono dei fratelli Galperine… in mezzo le musiche di Vivaldi e Tchaicovsky si alternano a brani elettronici.
    Insomma quando cast, location, i costumi e la colonna sonora funzionano gia’ sei a un buon punto.
    Mi sembra la stiano proponendo in chiaro su Sky Atlantic.
    Sotto il trailer ( bruttino) ma questo passa il convento.
    Ah una cosa che non c'entra niente...forse le serie tv andrebbero spostate sul topic "Cinema e teatro"




    VOTO DA 1 a 10 : 7

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  6. #51
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,856
    Post Thanks / Like
    A caldo piaciuto anche a me.
    A freddo, carino.

    Sposto il thread
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  7. #52
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like
    Dark scrive:
    A caldo piaciuto anche a me.

    • A freddo, carino.
    E a tiepido?
    Ah dimenticavo...il finale secondo me e' un po' tirato via.
    Per il resto...super tempestiva Dark!

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  8. Likes DarkCoffee liked this post
  9. #53
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like


    Ginny Miller è una quindicenne che vive con la madre trentenne e il fratello Austin in una città del New England dove la madre ha deciso di trasferirsi per dare a loro una vita migliore.Il misterioso incidente accaduto in passato che costò la vita al marito di Georgia e patrigno dei suoi figli, costituisce una minaccia che la donna cercherà di respingere.

    Dal web

    L’atmosfera ricorda un po’ una serie anni 2000 “Una mamma per amica” citata anche nella serie e nel trailer sotto...e qui
    qualcuno/a dira’ “ grazie…anche no”.
    E invece secondo me non e’ male, per molteplici fattori. Certo e’ una serie leggera , di pura evasione e non manca qualche cliche’…pero’…intanto merita per la bravura delle protagoniste Georgia ( Brianne Howey) e Ginny (Antonia Gentry) .Non da meno l'amica di Ginny Maxine ,interpretata da Sara Walglass.
    La sceneggiatura e’ brillante…dialoghi ricchi di citazioni culturali e pop che rendono la serie molto attuale. Anche i personaggi secondari tutto sommato sono ben caratterizzati.
    Vari i temi trattati…certamente il rapporto madre/figlia l’amore e l’amicizia in primis…ma non mancano sottotematiche come il razzismo , l’autolesionismo e anche un po’ il crimine. Buona la colonna sonora e anche la fotografia. Una curiosita’…la pittoresca cittadina dove si svolge la serie e’ Wellsbury (Massachusetts) ma come riportato dal sito Toronto Life, le riprese si sono svolte nell'estate del 2019 soprattuto nella città di Cobourg vicino Toronto.
    Cosi per ovvie ragioni, tutte le bandiere canadesi di Cobourg sono state sostituite con quelle statunitensi, Gli amministratori della cittadina hanno avvisato la cittadinanza con un simpatico tweet che recitava: "Tranquilla comunità, siamo ancora in Canada!". Altra curiosita : la cantante Taylor Swift e’ stata al centro di una polemica per una battuta della serie che la riguarda e ha accusato Netflix di sessismo…secondo me si tratta solo di una battuta infelice ...detto cio', visto il finale sicuramente ci sara’ un'altra stagione anche se con tutte le difficolta’ che questa pandemia comporta e che fa slittare un sacco di film.


    VOTO DA 1 a 10 : 6/7



    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  10. #54
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like

    Coral (Veronica Sanchez) Wendy (Lali Esposito) e Gina(Yany Prado) di mestiere fanno le prostitute e i loro destini si sono incrociati a Tenerife: la prima e’ laureata e nasconde piu’ di un segreto,la seconda viene dall’Argentina e la terza ha lasciato la famiglia e un figlio a Cuba.Lavorano tutte etre presso il locale “Las Novias club” un bordello in mezzo al deserto gestito dal perfido Romeo (Asier Etxeandia).Quando le tre amiche /colleghe di aver ucciso il loro pappone non possono far altro che scappare.Ma lasciare l’isola non sara’ per niente facile.Anche perche’ inseguite dagli scagnozzi del capo…uno e’ il fascinoso Moises(Miguel Angel Silvestre)

    Riassunto dal web

    Che significa “Ski Rojo”?
    E’ il colore del divano in similpelle su cui le ragazze prendono posto nel club in cui lavorano.( L’ho letto eh…mica lo sapevo)


    Gli ingredienti? Prendete Fast and Furios mettete una spolverata di Tarantino, mischiate con un pizzico di Almovodar condite con sesso lustrini macchinoni sparatorie inseguimenti
    humor nero con situazioni al limite dell’assurdo e avrete l’idea di questa miniserie ambientata a Tenerife ( la Spagna detiene il primato di primo paese al mondo dove si pratica la prostituzione).
    La colonna sonora va da "Perfect day "di Lou Reed a "The girl from Ipanema "di Amy Winehouse con in mezzo parecchia roba latina ovviamente.
    Non si puo’ dire che manchi il ritmo…anzi.Il tratto distintivo della serie e’ la rapidità.
    Otto episodi da mezzora l’uno. A me non ha coinvolto piu’ di tanto forse perche’ nessun personaggio risulta veramente credibile
    e anche la tematica femminista
    rimane un po’ in superficie …magari gli autori hanno voluto proprio cosi.
    ( Dimenticavo, gli autori sono quelli de “La casa di carta” che viene omaggiata a occhio attento nel quinto episodio.)
    I momenti divertenti non mancano ma deve piacere tanto il genere trash.
    Ci sara’ le seconda stagione? Visto il finale…claro de si. Su Netflix.

    VOTO DA 1 a 10 : 5/6







    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  11. #55
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,321
    Post Thanks / Like


    La giovane Livia Drusilla viene da una nobilissima famiglia romana, i Claudii. Fedele alla Repubblica Romana, suo padre era morto proprio durante la guerra civile che contrapponeva la fazione dei repubblicani, capitanata da Bruto e Cassio a quella capeggiata da Marco Antonio e Ottaviano. Nonostante si fosse trovata dalla parte sbagliata della storia, Livia Drusilla riuscì a farsi strada in un mondo dominato dai maschi e dalla fazione opposta a quella in cui era legata.
    dal web

    A parte “Roma” di cui parlo a pagina 2 di questo topic le altre serie sulla storia romana sono state spesso deludenti…penso a “Britannia”o “Spartacus”. ( non ho visto “Romulus”)Questa si distacca un pochino dalle altre. Le scene di violenza sono pochissime. Il focus narrativo e’incentrato sulle figure femminili , sulla vita quotidiana, sugli intrighi della politica, tra complotti eredita’gelosie e tradimenti , su cui spicca naturalmente lei, Livia Drusilla,che Caligola defini”L’Ulisse in gonnella”
    Allora vediamo i pro e i contro. Alcune cose non mi sono piaciute.
    Gli sceneggiatori hanno parecchio esagerato nel dipingere Livia come una fervente repubblicana Certo veniva da una famiglia con quegli ideali… il padre si uccise a Filippi e il primo marito si schiero’ con Marco Antonio contro Ottaviano. ma da qui a dire che avesse un piano per restaurarla…non c’è nessuna fonte storica che dica questo. Sicuramente Livia , che e’ stata una donna straordinaria, ha avuto una forte influenza su Ottaviano ma qui sembra quasi succube della consorte.
    Lui invece ( perche’ farlo moro quandosi sa che era biondino…mah )aveva un carattere piuttosto forte.. . il fatto che abbia fatto fuori Marcello nipote di Ottaviano e futuro successore del marito… vabbe’ ci puo’ stare …anche se non ci sono prove e’ considerato plausibile da vari storici .
    Marco Vipsanio Agrippa qui sembra un sicario…quando invece e’ stato un grande comandante e valente architetto. In generale poco approfondimento del periodo storico.
    Veniamo ai pro.
    Mi sono piaciuti i costumi ( del premio oscar Gabriella Pescucci)le scenografie e le ambientazioni .Con Domina si è infatti tornati a girare nei leggendari studi di Cinecittà e sulla Via Appia, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia.
    KasiaSmutniack e’ molto convincente, veramente brava. Cosi come Nadia Parkes (Livia adolescente)
    Il resto del cast . tra cui Liam Cunnigham e IsabellaRossellini,fa la sua parte. Si puo’guardare ma si poteva fare sicuramente di piu’.
    Su Sky .

    NadiaParkes in un intervista ha detto: "Livia è un tipo di donna che non si vede spesso sullo schermo. Non hai paura di amarla e allo stesso tempo odiarla,e questo è importantissimo, perché non possiamo continuare a raccontare donne perfette dicendo che sono storie di emancipazione. Devono essere personaggi vulnerabili, forti, terribili: ci sono momenti in cui non sai se disprezzarla,altri in cui la adori, ed è in questo continuo cambiamento che sta la sua forza, ed è molto importante ora."

    VOTO DA 1 a 10 : 5/6


    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  12. #56
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,738
    Post Thanks / Like
    In questi giorni sto vedendo The Mandalorian, mi piace molto
    Voto 9

  13. #57
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,738
    Post Thanks / Like
    Squid Game voi l'avete visto?

  14. #58
    Member L'avatar di Aptenia
    Registrato dal
    Jun 2017
    Messaggi
    80
    Post Thanks / Like
    Non ho visto Squid Game ma mi incuriosisce, però non ho netflix.


    Sto guardando falling water 2° stagione. Parla dei sogni e della capacità di alcune persone di manipolarli. Bellina, (meglio della 1°) però la vedo lontana dall'ora in cui vado a dormire. ��
    “Poi non è che la vita vada come tu te la immagini. Fa la sua strada. E tu la tua.”
    Alessandro Baricco . Oceano Mare

  15. #59
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,838
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Squid Game voi l'avete visto?
    Sinceramente mi attira molto poco, ho l'impressione che sia qualcosa di molto ben pubblicizzato ma sia più fumo che arrosto
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  16. #60
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,455
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Squid Game voi l'avete visto?
    Non l'ho vista, ma nelal classe di mio nipote è molto popolare, in quanto vietata ai minori di 14 anni Se non fosse stata vietata, non interesserebbe a nessuno di loro
    ... in ogni caso, i libri resteranno sempre un porto sicuro dove poterci rifugiare ...

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •