Nome:   locandina.jpg
Visite:  11
Grandezza:  50.4 KB
Regia, Viggo Mortesen
Genere, drammatico
Sceneggiatura, Viggo Mortesen
Titolo originale, Falling
Attori, Lance Henrikesen, Viggo Mortesen, terry chen, Sverrir Gudnason, Hannah Gross
Usa 2020, 112 minuti


Trama
Willis Peterson, un vecchio uomo collerico e un po' amnesico, vive solo in una fattoria isolata. Affetto da degenerazione senile, Willis è soccorso dal figlio John, cresciuto con lui nella campagna rurale e 'volato' in California, dove vive col suo compagno, Eric, e la figlia adottiva, Mönica. Ma le buone intenzioni di John, pilota d'aereo a suo agio nel focolare domestico, si scontrano presto col carattere reazionario e ostinato di Willis, che non ha nessuna voglia di rinunciare alle sue abitudini. (mymovies)




Esordio di Viggo Mortesen alla regia, sua anche la musica, la sceneggiatura, la produzione ecc.
Il film mi è piaciuto anche se rimangono delle domande inevase, il che poi non è un male. Quello che mi lascia più perplessa è come questi figli possano relazionarsi a questo padre, così come fanno. Non voglio entrare nei dettagli, per non spoilerare nulla, ma per me rimane un mistero.
Perciò non so se a livello contenutistico Viggo sia davvero riuscito a dare spessore al padre in primis, che rimane, in parte, un enigma per me, ma anche al figlio che quando scaturisce, sinceramente, non aggiunge niente alle dinamiche familiari.
Per quanto riguarda la regia, grandi primi piani, (ottime interpretazioni) alternate a immagini della natura, del passato ecc. una scelta curata, poetica e un sapiente montaggio, ma dov’è la regia? Cioè quando penso a regie memorabili penso a una cosa diversa di collage di immagini e parole, non so se mi sono spiegata.
Però il film mi è piaciuto e in fondo è questo che conta, no?
Consigliato? Sì.