Thanks Thanks:  3
Likes Likes:  3
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: Atmosfera simil "Il processo" oppure "1984"?

          
  1. #1
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,753
    Post Thanks / Like

    Lightbulb Atmosfera simil "Il processo" oppure "1984"?

    Vorrei tanto avere un consiglio da voi.

    Mi piacerebbe leggere un libro con le stesse atmosfere surreali di "Il processo" di Kafka oppure "1984" di Orwell.
    GiÓ, Fahrenheit 451 Ŕ lontana dall'atmosfera che ricerco.
    Cosa mi suggerite?
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  2. #2
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,586
    Post Thanks / Like
    Non lasciarmi di Ishiguro (per˛ i due che citi non li ho letti!)

  3. Thanks DarkCoffee thanked for this post
  4. #3
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,281
    Post Thanks / Like
    Cosi al volo mi viene in mente Mattatoio n 5 di Kurt Vonnegut...che non ho letto
    Pero' ho visto il film e credo possa avvicinarsi a quello che cerchi.
    Nel link sotto troverai
    informazioni piu' dettagliate
    Intanto penso a qualcos'altro


    https://www.leggolibri.it/mattatoio-...kurt-vonnegut/
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  5. Thanks DarkCoffee thanked for this post
    Likes kaipirissima liked this post
  6. #4
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,844
    Post Thanks / Like
    Ti consiglierei Epepe , il romanzo pi¨ celebre dello scrittore e linguista ungherese Ferenc Karinthy.
    Il racconto di stampo kafkiano segue le vicende del Professor Budai, un linguista che, sceso dall'aereo e pensando di trovarsi a Helsinki
    per un convegno, si ritrova invece in una metropoli soffocante e densamente popolata in cui abitanti parlano un lingua sconosciuta e incomprensibile.


    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  7. Thanks DarkCoffee thanked for this post
    Likes kaipirissima, Enribello liked this post

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •