Thanks Thanks:  0
Likes Likes:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3

Discussione: Rita Dove

          
  1. #1
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    941
    Post Thanks / Like

    Rita Dove

    Lascio come sempre ad altri, meglio piazzati, il compito di affrescare la biografia e l'opera di Rita_Dove.




    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  2. #2
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    941
    Post Thanks / Like

    Novembre per principianti

    November for Beginners Novembre per principianti
    Snow would be the easy
    way out—that softening
    sky like a sigh of relief
    at finally being allowed
    to yield. No dice.
    We stack twigs for burning
    in glistening patches
    but the rain won’t give.
    La neve sarebbe una facile
    scappatoia - quel cielo ammorbidito
    com'un sospiro di sollievo
    al sopraggiongere infine del permesso
    di mollare. Non c'è verso.
    Impiliamo rametti da bruciare
    in biche luccicanti
    ma la pioggia non cede.
    So we wait, breeding
    mood, making music
    of decline. We sit down
    in the smell of the past
    and rise in a light
    that is already leaving.
    We ache in secret,
    memorizing
    Così aspettiamo, crescendo
    umori, facendo musica
    in declino. Ci sediamo
    nell'odor di passato
    o ci alziamo in una luce
    che già sta partendo.
    Soffriamo in silenzio,
    memorizzando
    a gloomy line
    or two of German.
    When spring comes
    we promise to act
    the fool. Pour,
    rain! Sail, wind,
    with your cargo of zithers!
    un cupo verso
    o due in tedesco.
    Quando giunge primavera
    promettiamo di far
    gli sciocchi. Rovesciar
    pioggia! Vela, vento
    col tuo carico di cetre!
    Rita Dove Trad © Rupert, novembre 2020
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  3. #3
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    941
    Post Thanks / Like

    Fantasticheie all'aria aperta

    Il testo originale lo si pu`trovare qui .


    Fantasticherie all'aria aperta

    Riconosco il mio stato di straniera:
    Abiti inappropriati, abitudini strane
    Fuori tempo con vespe e passeri.
    Ammetto di non saper come
    Star ferma o muovermi senza uno scopo.
    Preferisco i libri al chiar di luna, le statue agli alberi.

    Ma questo prato è stato spianato per lo sguardo,
    cosi scalcio i miei sandali e passeggio il fresco verde.
    Chi asserisce che siamo solo muscoli e fluidi?
    Qui i primitivi sono i miei piedi.
    Quanto al resto – ah, l’aria ora
    È un tonico d’assenza, portatrice di nulla
    Se non notizia d’una brezza.

    Rita Dove, "Reverie in Open air",
    da: "American smooth".

    Trad © Rupert, novembre 2020

    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •