Thanks Thanks:  1
Likes Likes:  2
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: Wolfgang Borchert

          
  1. #1
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    932
    Post Thanks / Like

    Wolfgang Borchert

    Lascio all'Enciclopedia Treccani il compito di dare una biografia sintetica dello scrittore.

    Wolfgang Borchert in Enciclopedia Treccani (
    https://www.treccani.it)


    Per chi, come me, al liceo ha seguito il corso di tedesco (quando studiare una lingua voleva ancora dire anche studiarene la letteratura: compiango gli attuali studenti liceali che definirei di "forzati dell'immediata spendibilità strumentale d'ogni sapere) Borchert era uno degli autori immancabili, imprescindibili, a causa di quelle tradizioni didattiche che si perpetuano per intere ere geologiche... Eppure mi piaceva molto. E ancora mi piace.
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  2. #2
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    932
    Post Thanks / Like

    Provaci

    Versuch es
    Stell dich mitten in den Regen,
    glaub an seinen Tropfensegen
    spinn dich in das Rauschen ein
    und versuche gut zu sein!
    Mettiti in mezzo alla pioggia
    credi al buon augurio delle gocce
    rigirati seguendo gli scrosci
    e cerca d'essere buono!
    Stell dich mitten in den Wind,
    glaub an ihn und sei ein Kind –
    laß den Sturm in dich hinein
    und versuche gut zu sein.
    Mettiti in mezzo al vento
    credi in lui e ritorna* bambino -
    lasciati entrar dentro la tempesta
    e cerca d'essere buono.
    Stell dich mitten in das Feuer,
    liebe dieses Ungeheuer
    in des Herzens rotem Wein –
    und versuche gut zu sein!

    Wolfgang Borchert
    Mettiti in mezzo al fuoco
    amane il mostruoso furore
    nel rosso vino del tuo cuore -
    e cerca d'essere buono!

    Trad © Rupert settembre 2020

    Wolfgang Borchert: Das Gesamtwerk. Rowohlt Verlag, 1949

    * ritorna: la traduzione letterale (più coerente con l'insieme del testo) è " sia (tu) bambino", ma nel verso suona male e quindi mi sono permesso di alterare il senso della frase tramutando "essere" in "diventare", introducendo un aspetto dinamico laddove invece il poeta suggerisce (credo, si tratta naturalmente di interpretazione soggettiva) uno stato atemporale e trescendente. D'altr'onde tradurre è tradire. Anche la scomparsa delle rime baciate altera molto la percezione complessiva del testo. Ma tant'è.
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  3. Thanks daniela thanked for this post
    Likes daniela liked this post
  4. #3
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    932
    Post Thanks / Like
    Der Kuss Il bacio
    Es regnet - doch sie merkt es kaum,
    weil noch ihr Herz vor Glück erzittert:
    Im Kuß versank die Welt im Traum.
    Ihr Kleid ist naß und ganz zerknittert
    piove- ma lei quasi non se n'accorge,
    perché il cuore le trema ancor di gioia:
    nel bacio il mondo sprofondò nel sogno.
    umido il vestito e arruffato
    und so verächtlich hochgeschoben,
    als wären ihre Knie für alle da.
    Ein Regentropfen, der zu Nichts zerstoben,
    der hat gesehn, was niemand sonst noch sah.
    e così sconvenientemente alzato
    da mettere in piazza le sue ginocchia*.
    una goccia di pioggia sfatta in nulla,
    ha visto quel che mai nessuno vide.
    So tief hat sie noch nie gefühlt -
    so sinnlos selig müssen Tiere sein!
    Ihr Haar ist wie zu einem Heiligenschein zerwühlt -
    Laternen spinnen sich drin ein.
    così a fondo non ha mai sentito -
    così insensatamente beati gli animali!
    I capelli scompigliati a far d'aureola -
    Vi si avvolgono in mezzo i lampioni.

    Wolfgang Borchert

    Da: Wolfgang Borchert, Das Gesamtwerk. Reinbek bei Hamburg (Rowohlt) 1949, S. 13.
    * ginocchia: la traduzione letterale del verso è "come se le sua ginocchia fossero a disposizione di tutti quanti"

    Trad
    © Rupert ottobre 2020
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  5. Likes DarkCoffee liked this post
  6. #4
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    932
    Post Thanks / Like
    Abend
    Sera
    Ein Pendel schwingt.
    Die Lampe blinkt.
    Im feuchten Meerwind singt
    verliebt ein Nachtinsekt.
    Von keinem Laut erschreckt
    singt auch mein Herz.
    Un pendolo oscilla.
    La lampada brilla.
    Canta nell'umido vento marino
    un insetto notturno innamorato.
    D'alcun rumore spaventato
    canta anche il mio cuore.
    Wolfgang Borchert
    Da:
    Wolfgang Borchert, Das Gesamtwerk,
    Rowohlt Verlag, Reinberg bei Hamburg 2007, p. 485.

    Trad
    © Rupert ottobre 2020
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •