Thanks Thanks:  0
Likes Likes:  0
Visualizzazione dei risultati da 1 a 7 su 7

Discussione: Libri comprati durante il covid-19

          
  1. #1
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,704
    Post Thanks / Like

    Libri comprati durante il covid-19

    Capisco che rompo con questa storia del virus. Mi ritengo tra le persone maniache dell'attenzione.
    Ho la zona "cuscinetto" davanti la porta di casa. Disinfetto tutto il disinfettabile, altrimenti lavo accuratamente con vari prodotti. Lascio 4/5 ore davanti la porta gli oggetti provenienti da fuori.

    Fatto questo preambolo, cosa ci fa questa discussione in "Letteratura"?
    La mia domanda è: "Ma voi avete comprato libri dalle librerie in questo periodo? Se sì, come agite una volta che li portate a casa?"
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  2. #2
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    941
    Post Thanks / Like
    ogni volta che entro in libreria, per virtù di quel potentissimo sortilegio che colpisce i bibliomani bibliovori (come noi tutti abitanti del forum, almeno così suppongo) mi si attacca alle mani almeno un volume, che la mia fiacchissima forza di volontà non riesce ad abbandonare al suo destino e quindi finisco per acquistarlo: il risultato di questa fattura è che la casa si riempie di libri più velocemente di quanto io riesca a smaltire le letture arretrate e messe in linea di attesa.

    Il covid-19 mi ha impedito di mettere piede in libreria, con mia somma sofferenza, ma anche con l'effetto virtuoso di obbligarmi a guardare tra gli scaffali di casa mia e ripescare tutti i testi che "prima o poi avrei sicuramente letto". La riserva è piuttosto nutrita, ma alcuni vecch acquisti sedotti e abbandonati li ho ritrovati con piacere... salvo poi perdermi nella rilettura dell'Orlando furioso che ho ripreso inmano per verificare una citazione che mi pareva bislacca e che poi non si è più scollato... incidenti di percorso inevitabili quando si inciampa in in classico.

    ... e più di un testo ammiccante sui miei scaffali è ancora avvolto dalla pellicola protettiva. C'è margine per molti giorni di lettura.
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  3. #3
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,704
    Post Thanks / Like
    Si, anche per me è così, posso ancora scegliere letture da iniziare grazie alla mia libreria casalinga, ma volevo comprare il libro cartaceo per il Gruppo di Lettura
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  4. #4
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,244
    Post Thanks / Like
    Rispondo tempestivamente a questo messaggio… ma in anticipo sulla seconda ondata.
    Allora…uno o due giorni prima della chiusura ho comprato “La storia di Monteverde dalla preistoria ai giorni nostri. “ edizioni Typimedia, che ha fatto una collana dedicata a vari quartieri di Roma.
    Monteverde vecchio e' dove sono nato e cresciuto. Metto anche una fotina. E’ andato esaurito e ne hanno ristampato un po’ di copie questa estate. Il bello e’ che ha ancora il cellophane…
    anche io come Rupert mi sono perso in stralci di riletture (addirittura “L’Eneide ) e comunque avevo altri libri nuovi da leggere che ora ho quasi smaltito.
    Quindi spero vivamente che non ci siano altre chiusure non solo per le letture ovviamente, ma in generale.

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  5. #5
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,378
    Post Thanks / Like
    Io non ho comprato niente, ma ho attinto al profonto pozzo senza fondo della mia riserva casalinga.

    Essere un'accumulatrice seriale ha infine anche i suoi vantaggi

  6. #6
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,538
    Post Thanks / Like
    in tempo di Covid-19 ho ascoltato solo audiolibri.
    di solito non acquisto libri, (anche se un giro in libreria non me lo faccio mai mancare), accedo alla biblioteca. perciò ho ricominciato a prenderli a prestito, con le dovute attese di quarantena ecc.
    ho acquistato invece un romanzo in inglese, ero curiosa di continuare la saga di Shadowhunters e così ho pensato che non avendolo ancora letto in italiano mi sarei maggiorente impegnata in lingua, ebbene... uno strazio. non so se era il libro ad essere decisamente superficiale, o lo era la mia lettura un po' random (non è che mi mettessi a cercare ogni singola parola) insomma mi sembrava di leggere un riassunto TV e non un romanzo, insomma anche la scrittura ha il suo peso! alla fine le ultime 150 pagine le ho mollate e le ho lette in italiano per non rovinarmi il libro del tutto, invece ho capito che era proprio il romanzo ad essere "paratattico" e non la mia traduzione!

    ci riproverò con un altro anche se non so cosa scegliere, visto che devo avere grandi motivazioni per impegnarmi in un compito simile! forse il vol. 2 di Darkest mind. vediamo.

  7. #7
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,804
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Elvira Coot Visualizza il messaggio
    Io non ho comprato niente, ma ho attinto al profonto pozzo senza fondo della mia riserva casalinga.

    Essere un'accumulatrice seriale ha infine anche i suoi vantaggi
    Idem
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •