Thanks Thanks:  1
Likes Likes:  6
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 15 su 24

Discussione: XIX° GdL (Misto) - Fosca di Igino Ugo Tarchetti

          
  1. #1
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like

    XIX° GdL (Misto) - Fosca di Igino Ugo Tarchetti

    Nome:   31rz1YRTtIL._BO1,204,203,200_.jpg
Visite:  93
Grandezza:  12.5 KB

    Fosca, la protagonista del romanzo di Igino Ugo Tarchetti, sta per compiere centocinquant’anni d’età, ma non li dimostra: anzi, da quel lontano 1869, quando apparve presso l’editore Treves, ha acquistato un fascino ancor più conturbante. Fosca è difatti uno dei romanzi più significativi della Scapigliatura milanese, anticipatore di sensibilità e atmosfere del Decadentismo. La sua “riscoperta” in epoche a noi più vicine è dovuta a Italo Calvino, che lo ripropose come primo volume di “Centopagine”, la collana da lui curata. Romanzo psicologico raffinato, sviluppa una conturbante vicenda intorno alle personalità di Fosca e Giorgio. La prima, donna di grande sensibilità e fine cultura, ma non certo dai lineamenti aggraziati, si innamora di Giorgio, a sua volta impegnato con Clara. Sembra quindi non esserci alcuna possibilità per una loro storia. E proprio per questo, a poco a poco, Fosca si fa morire per il rifiuto dell’uomo. Ma in realtà Giorgio è emotivamente molto più coinvolto di quanto creda… Il romanzo ha conosciuto diversi adattamenti televisivi e cinematografici, tra cui Passione d’amore, di Ettore Scola, film del 1981.
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  2. #2
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like
    Devo dire che neanche ho aperto il libro e già mi incuriosisce.

    Tre utenti lo hanno già letto ed hanno il piacere di rileggerlo ed una persona ha il suo nick come scelta per distinguersi dagli altri utenti sul forum e tutto per un libro che ormai a scuola non sembra lo fanno leggere più, ma a veder su internet viene proposto come un grande classico italiano.
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  3. Thanks Estella thanked for this post
  4. #3
    Victorian lady L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    Messaggi
    804
    Post Thanks / Like
    La copertina del libro però non corrisponde molto alla descrizione fisica di Fosca.
    Secondo me a volte scelgono delle copertine che non c'entrano nulla col personaggio che devono descrivere, peccato.
    In questo caso avrei visto bene un'illustrazione tratta da un dipinto di Munch, nello specifico "Madonna".
    La nostalgia mi ruba i colori della vita. (Cristina Campo)


  5. #4
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like
    Alla fine ho comprato il cartaceo

    Incipit: Mi sono accinto più volte a scrivere queste mie memorie...
    Mi sembro io eheheheh

    Mi piace come è scritto
    "Dimenticare! E' uccidersi, è rinunciare a quell'unico bene che possediamo realmente e impreteribilmente, al passato. Che se si potessero dimenticare soltanto le gioie, forse l'oblio potrebbe essere giustamente desiderato; ma dei nostri dolori noi siamo superbi e gelosi, noi li amiamo, noi li vogliamo ricordare.Sono essi che compongono la corona della vita."
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  6. Likes Estella liked this post
  7. #5
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like
    "Passai sempre dall'apatia all'adorazione senza soffermarmi sull'amore. Perchè riposarsi a metà? Perchè non mirare agli ultimi limiti? Le grandi cose sono estreme - le grandi anime adorano o odiano."
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  8. #6
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,120
    Post Thanks / Like
    Sono al capitolo 8 e mi sta piacendo. Certo, il linguaggio è decisamente retrò, ma descrive bene i sentimenti e li fa condividere al lettore.



    "Quando il fuoco della gioventù si è spento, svanisce a poco a poco anche il tepore delle ceneri; esse rimangono là ad attestare dove la fiamma ha un giorno avvampato, fino a che il soffio gelato del tempo non viene anch'esso a disperderle."

    "Non mi importava di essere da più o da meno degli altri uomini, mi bastava essere diverso."

    "Ho segnato tutti i periodi solenni della mia vita con dei fiori. Ne conservo una quantità di mazzetti che sono come le pietre migliari del cammino percorso nella mia esistenza e li porto meco come l'unico tesoro che io possiedo al mondo."

    "La mia è una natura a molle, a sbalzi; una natura sempre alternata"

  9. #7
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like
    Elvira tu l'avrai già finito!
    Io sono al capitolo XV.
    Si il linguaggio è un BEL po' retro', però accettabilmente piacevole. E' da tempo che non leggevo una narrazione così.

    La frase di seguito mi è piaciuta, effettivamente non mi ero mai posta da questa prospettiva...
    "Credo che il meditare sui libri e il rileggerli sia cosa sommamente inutile, anzi sommamente nociva; a meno che in tutta la vita non se ne leggesse che uno solo, e questo fosse tale da instillarci princípi retti e da fortificarvici. Di libri educativi non ve ne può essere che uno, pena la contraddizione, giacché ogni uomo ha vedute opposte, o per lo meno diverse. Il leggere molti libri, il meditare su molti non ha altro effetto che quello di renderci dubbiosi sulle nostre idee, incerti nei nostri pensamenti; non si sa piú a che cosa credere, e spesso si finisce col non credere piú a nulla. Sono convinta che ogni libro che non diverte, fallisce il suo scopo; che ogni libro che fa pensare, nuoce. L’obiettivo d’ogni lavoro letterario dovrebbe essere la fantasia - non la testa che si guasta, non il cuore che sanguina - ma l’immaginazione che si esalta e gioisce. Non avete mai provato l’ebbrezza dell’immaginazione?"
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  10. #8
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like
    Sono a circa pagina 80.
    Ma chi lo sta leggendo oltre me?

      Spoiler

    Sono arrivata nel punto in cui lui torna dal viaggio di 3 giorni a Milano. Parlano. Lei cambia casa. Lei si sente male e lui viene chiamato dal dottore e viene informato che Fosca sta morendo.
    E' la prima volta che mi capita di leggere un libro con una descrizione così infima di una donna.
    Così brutta? Ma perché? Povera...
    Da una parte fa rabbia anche a me!
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  11. #9
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,257
    Post Thanks / Like
    Ce l'ho sul comodino. Chiuso, ma ancora per poco.

  12. #10
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,257
    Post Thanks / Like
    Sono a pag. 60. Le prime pagine sono un'overdose di passione romantica che sinceramente ... anche no. Poi all'arrivo nel nuovo reggimento direi che decolla.

    Devo ammettere che ogni tanto mi fa morir dal ridere!

  13. #11
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,257
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Elvira tu l'avrai già finito!
    Io sono al capitolo XV.
    Si il linguaggio è un BEL po' retro', però accettabilmente piacevole. E' da tempo che non leggevo una narrazione così.

    La frase di seguito mi è piaciuta, effettivamente non mi ero mai posta da questa prospettiva...
    "Credo che il meditare sui libri e il rileggerli sia cosa sommamente inutile, anzi sommamente nociva; a meno che in tutta la vita non se ne leggesse che uno solo, e questo fosse tale da instillarci princípi retti e da fortificarvici. Di libri educativi non ve ne può essere che uno, pena la contraddizione, giacché ogni uomo ha vedute opposte, o per lo meno diverse. Il leggere molti libri, il meditare su molti non ha altro effetto che quello di renderci dubbiosi sulle nostre idee, incerti nei nostri pensamenti; non si sa piú a che cosa credere, e spesso si finisce col non credere piú a nulla. Sono convinta che ogni libro che non diverte, fallisce il suo scopo; che ogni libro che fa pensare, nuoce. L’obiettivo d’ogni lavoro letterario dovrebbe essere la fantasia - non la testa che si guasta, non il cuore che sanguina - ma l’immaginazione che si esalta e gioisce. Non avete mai provato l’ebbrezza dell’immaginazione?"
    che pensare sia nocivo alla pace della ragione è cristallino, ma se la pace della ragione per analogia è la pace dei sensi, allora io dico, leggiamo, amiamo e viviamo!
    Immersi nel dubbio, in balia della passione, in ostaggio della vita.

  14. Likes DarkCoffee liked this post
  15. #12
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,120
    Post Thanks / Like
    Si insiste molto sulla bruttezza della Fosca... ma sarà poi così brutta? Secondo Giorgio, tolti i segni della malattia rimane un viso che potrebbe piacere. Cerco di immaginarmela

    Ma, a proposito, che malattia ha la Fosca, esattamente?





    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Sono a circa pagina 80.
    Ma chi lo sta leggendo oltre me?
    Io, io, io!

  16. Likes DarkCoffee, Estella liked this post
  17. #13
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,257
    Post Thanks / Like
    Secondo me ha una forma ottocentesca di isteria, epilessia, anoressia.
    L'unico fascino fisico di Fosca sono gli occhi e i capelli.

  18. Likes Estella liked this post
  19. #14
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,465
    Post Thanks / Like
    oppure semplice depressione?
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  20. Likes Estella liked this post
  21. #15
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,120
    Post Thanks / Like
    Vorrei sottolineare un particolare.
    Giorgio va a Milano e la prima notte esce ad imbucare la lettera per la Fosca. Torna dopo TRE giorni e lei l'ha GIA' ricevuta.

    Ma che razza di poste avevano???

    Questo romanzo è ambientato in Italia o su Marte???

  22. Likes kaipirissima liked this post

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •