Thanks Thanks:  0
Likes Likes:  2
Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2

Discussione: Milano - Frida Kahlo fino al 3 giugno

          
  1. #1
    Victorian lady L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    Messaggi
    790
    Post Thanks / Like

    Milano - Frida Kahlo fino al 3 giugno

    Dall’1 febbraio al 3 giugno 2018 il MUDEC-Museo delle Culture di Milano celebra Frida Kahlo (1907 – 1954) con una grande e nuova retrospettiva. Un’occasione per vedere finalmente in un’unica sede espositiva dopo 15 anni tutte le opere provenienti dal Museo Dolores Olmedo di Città del Messico e dalla Jacques and Natasha Gelman Collection, le due più importanti e ampie collezioni di Frida Kahlo al mondo, e con la partecipazione di autorevoli musei internazionali che presteranno alcuni dei capolavori dell’artista messicana mai visti nel nostro Paese.
    Sarà una mostra “di rottura” rispetto a tutte le mostre finora proposte negli ultimi anni, anche grazie all’Archivio di Casa Azul, scoperto nel 2007, oggetto di studi effettuati dal curatore della mostra Diego Sileo. Dai risultati di questa ricerca, che proporrà nuove chiavi di lettura dell’artista messicana, e dall’analisi delle opere scelte per l’esposizione, la retrospettiva presentata al MUDEC delinea una trama inedita attorno a Frida Kahlo, riconsiderandone la figura “oltre il mito”, come racconta il titolo della mostra.
    La nostalgia mi ruba i colori della vita. (Cristina Campo)


  2. Likes daniela liked this post
  3. #2
    Victorian lady L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    Messaggi
    790
    Post Thanks / Like
    Sono stata alla mostra e mi è piaciuta moltissimo.
    Le opere sono state divise in quattro sale, ognuna con una tematica diversa: donna, terra, politica, dolore.
    Ci sono numerose foto biografiche dell'artista, pagine di diario, lettere, un video a colori con Frida e Diego nel loro periodo felice e con in sottofondo la splendida canzone "Diego e Io" di Brunori SAS.
    Nelle sale è presente una luce soffusa che rende il tutto molto intimistico, i dipinti e i loro colori brillanti vengono così esaltati.
    Prima dell'ingresso nella prima sala c'è una piccola retrospettiva lungo il corridoio, aperta gratuitamente al pubblico, sulla cultura precolombiana con oggetti, abiti, lavorazioni artistiche tipiche di questo popolo.
    La nostalgia mi ruba i colori della vita. (Cristina Campo)


  4. Likes daniela liked this post

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •