Thanks Thanks:  2
Likes Likes:  16
Visualizzazione dei risultati da 1 a 11 su 11

Discussione: " Film sulla musica "

          
  1. #1
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    304
    Post Thanks / Like

    " Film sulla musica "

    Il cinema si è ispirato spesso alla musica sia classica che non,per creare film interessanti :

    La voltapagine, triller psicologico del regista Denis Dercourt

    Melanie ha 10 anni e una passione:il pianoforte.Una distrazione ,provocata dalla presidente della commissione esaminatrice,compromette la sua esecuzione e la possibilità di entrare in Conservatorio.La ragazza rinuncia per sempre alla musica .Qualche anno dopo,cresciuta, si trova a lavorare presso l'avvocato Fouchecourt che è nientedimenoche il marito della Pianista che è stata la causa del suo insuccesso.Facendosi assumere come governante per il figlio,diventa anche la sua voltapagine . Melanie,si vendicherà in modo glaciale e senza rimorso.
    Accanto alle due ottime protagoniste
    Catherine Frot e Deborah Francois,c'è un interprete non dichiarato: la musica.Gli stati d'animo,le tensioni si traducono in note musicali ed accompagnano la narrazione in modo insostituibile.

    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

  2. Thanks kaipirissima thanked for this post
    Likes daniela liked this post
  3. #2
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,460
    Post Thanks / Like
    Lo recupererò. Grazie Nottibianche.

  4. #3
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Mi viene in mente Canone Inverso, film del 2000 diretto da Ricky Tognazzi, tratto dall'omonimo romanzo del 1996 di Paolo Maurensig. Colonna sonora di Elio Morricone.
    La musica in questo film è fondamentale, è come assistere a un concerto.



    Il titolo è dato dal brano per due violini (sempre scritto da Morricone) basato su una melodia suonata dal primo violino in maniera classica, mentre il secondo lo suona dalla fine verso l'inizio, e viene seguito poi da una coda. Questo tipo di scrittura contrappuntistica, in realtà, viene definita come canone retrogrado.


    Praga 1968. Un suonatore di violino di strada riconosce, all'interno di un locale, una ragazza. Entrato nel locale, si mette a suonare una melodia, che alla ragazza ricorda inspiegabilmente la sua infanzia. Rincorso dalla ragazza in strada, il violinista dice di chiamarsi Jeno, e racconta alla giovane la storia di due ragazzi che, alla fine degli anni 1930, frequentarono un'accademia di musica. In questa accademia i due ragazzi, l'aristocratico David Blau e l'adottato Jeno Varga, diventano grandi amici.....
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  5. Likes nottibianche, kaipirissima liked this post
  6. #4
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    304
    Post Thanks / Like
    E' un film bello,l'ho visto tanto tempo fa Secondo me l'unica cosa riuscita di Ricki Tognazzi.


    Un altro film, un altro rapporto malato:
    " La Pianista "
    Con due mostri sacri come Isabelle Huppert e Annie Girardot:un lavoro scomodo in cui non c'è redenzione né consolazione.Un apparente equilibrio del mondo dei " benestanti"che nasconde invece la violenza e il disagio.Erika è un'insegnante di piano che vive con la madre con la quale ha un rapporto morboso che le impedisce di avere normali rapporti d'amore.E' apparentemente stabile e forte,ma nasconde atteggiamenti deviati che restano sotto controllo fino a quando incontra Walter ,suo allievo e amante della musica......

    Non ho trovato il trailer in italiano


    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

  7. Likes daniela, kaipirissima liked this post
  8. #5
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    304
    Post Thanks / Like
    "Sinfonia d'Autunno " di Ingmar Bergman

    In un villaggio tra i fiordi della Norvegia ,Charlotte,affermata pianista,si reca dopo sette anni a far visita alla figlia Eva,sposata con un Pastore Protestante.La madre non sa di trovare anche l'altra figlia,malata da tempo,e che in passato aveva rinchiuso in una clinica.Il dialogo tra Eve e Charlotte finirà per portare a galla un passato di incomprensioni.......
    Un film intenso con un bellissimo duetto tra due grandi attrici.

    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

  9. Likes daniela, kaipirissima, Enribello liked this post
  10. #6
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Mamma Mia! è un film del 2008, adattamento cinematografico dell'omonimo musical, basato sulle musiche del gruppo svedese Abba.
    Mamma Mia! è il musical che ha incassato di più nella storia del cinema ed è il film che ha incassato di più in Gran Bretagna.

    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  11. Likes kaipirissima, Enribello liked this post
  12. #7
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    304
    Post Thanks / Like
    A proposito di Davis

    E' un altro bel film sulla musica dei fratelli Coen che narra la storia di Llewyn,un cantante folk del Greenwech Village da dove poi Bob Dylan avrebbe cambiato la storia della musica.Llewyn ha talento,dorme dove capita e gira con un gatto rosso sulla spalla ed è perseguitato da una sfortuna sfacciata.Ha prodotto un disco che ha vuto un discreto successo,ma a lui ha fruttato poco denaro.C'è una scena bellissima e intensa in cui il protagonista canta una sua canzone davanti ad un produttore che alla fine sentenzia freddamente: "con questa roba non si fano i soldi".Con la loro ironia i registi ci danno una visone triste di quel mondo dove l'unica cosa che conta sono i soldi.
    Oscar Isaac,è un attore di Teatro qui alla sua prima prova importante.E se la cava benissimo,inoltre sa cantare davvero,il che non guasta. Non è per chi ama i film d'azione,questo è lento e intimistico,sofferto,ma bellissimo.Non mi stanco mai di rivederlo.

    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

  13. Likes Enribello liked this post
  14. #8
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Lezioni di piano, film australiano del 1993, scritto e diretto da Jane Campion.



    Nuova Zelanda, metà Ottocento. Ada McGrath è una giovane scozzese, muta per un non ben specificato motivo dall'età di sei anni che, dopo un lungo viaggio in mare, approda nell'isola per sposare Alistair Stewart, un ricco possidente terriero che nemmeno conosce. Con lei ci sono la piccola figlia Flora e il suo adorato pianoforte...
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  15. Likes Enribello, nottibianche liked this post
  16. #9
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    La febbre del sabato sera, film musicale del 1977 con John Travolta, vero e proprio omaggio alla disco music.

    La colonna sonora della pellicola, Saturday Night Fever, composta per lo più dai celebri brani dei Bee Gees, vendette oltre 40 milioni di copie in tutto il mondo, diventando una delle colonne sonore più vendute di tutti i tempi .

    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  17. Likes Enribello liked this post
  18. #10
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like
    NASHVILLE

    Film del 1974 di Robert Altman, considerato una pietra miliare del cinema stanunitense. Il film ruota intorno al festival canoro di country music che si svolge appunto a Nashville nel Tennessee...ma e' anche un ritratto amaro del mito americano in piena crisi sociale e politica. Tante le canzoni degne di nota...su tutte quella scritta e cantata da Keith Carradine "I'm Easy" vincitrice dell'oscar come miglior canzone in un film.




    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  19. Thanks nottibianche thanked for this post
    Likes daniela, nottibianche liked this post
  20. #11
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    304
    Post Thanks / Like
    La canzone di Keith Karradine l'ho ascoltata migliaia di volte ,ma non ho mai visto il film,grazie Enri.

    Una fragile Armonia di Yaron Zilberman




    "The fugue " è un quartetto d'archi che si esibisce insieme da 25 anni e alla vigilia dell'inizio della nuova stagione una notizia sconvolge l'armonia del gruppo:Peter,il più anziano dei quattro ha appena scoperto di essere affetto dal morbo di Parkinson e quindi non potrà più suonare con gli altri.La preparazione di un ultimo concerto,in parallelo con la ricerca di un nuovo violoncellista fa esplodere vecchie divergenze e piccole invidie,mandando in frantumi un equilibrio costruito in anni e anni di sacrifici.......interpretazioni magistrali,su tutte quelle di Christopher Walken e Symour Hoffaman,perfetti nel mostrare con pudore e violenza i propri sentimenti.
    Beethoven è il quinto protagonista della storia e quando cìè la sua musica in scena le baruffe si acquietano ........
    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •