Nome:   coco.jpg
Visite:  47
Grandezza:  88.7 KB

Regia di Lee Unkrich, Adrian Molina.
con Anthony Gonzalez, Gael García Bernal, Benjamin Bratt, Alanna Ubach, Renee Victor.
Animazione, 109 min.
USA, 2017


Trama
Miguel è un ragazzino con un grande sogno, quello di diventare un musicista. Peccato che nella sua famiglia la musica sia bandita da generazioni, da quando la trisavola Imelda fu abbandonata dal marito chitarrista e lasciata sola a crescere la piccola Coco, adesso anziana e inferma bisnonna di Miguel. Il giorno dei morti, però, stanco di sottostare a quel divieto, il dodicenne ruba una chitarra da una tomba e si ritrova a passare magicamente il ponte tra il mondo dei vivi e quello delle anime. (Mymovies)


Commento
In questo film c'è la tradizione, immortalata nella famiglia messicana dedita alla gerarchia matriarcale, al lavoro, all'unità. Una famiglia un po' dittatrice, che sembra lasciare poco spazio all'individuo.
Miguel entra nella fase di ribellione, il suo sogno non coincide con ciò che la famiglia ha già deciso per lui, e soprattutto il suo sogno sembra ai loro occhi un tradimento vero e proprio.
Inutile dire che poi tutto questo si risolve.
La cosa che più mi è piaciuta è l'immersione nel mondo dei morti. Dopo più di un'ora in quel mondo, sembra, alla fine, che esso ti accompagni anche fuori.
Durante lo svolgimento della vicenda c'è l'avventura, la simpatia, il divertimento, la musica, eppure, quando finisce il film, si è immersi in una strana bolla, nè triste nè felice, direi di consapevolezza.

Consigliato? Sì.


Chissà perché si pensa (almeno io lo facevo) alla Pixer come l'alternativa alla Disney dato che dal 2006 la Disney ha acquistato la Pixar, diventando così il più grande studio fagocitatore del mondo.


Ah, il film è preceduto da un cortometraggio sulle tradizioni familiari natalizie di matrice Frozen.




Nome:   pixar.jpg
Visite:  51
Grandezza:  58.2 KB