Thanks Thanks:  5
Likes Likes:  15
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 15 su 29

Discussione: L'Arminuta - Donatella Di Pietrantonio

          
  1. #1
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,080
    Post Thanks / Like

    Unhappy L'Arminuta - Donatella Di Pietrantonio



    Ci sono romanzi che toccano corde così profonde, originarie, che sembrano chiamarci per nome. È quello che accade con L’Arminuta fin dalla prima pagina, quando la protagonista, con una valigia in mano e una sacca di scarpe nell’altra, suona a una porta sconosciuta. Ad aprirle, sua sorella Adriana, gli occhi stropicciati, le trecce sfatte: non si sono mai viste prima. Inizia così questa storia dirompente e ammaliatrice: con una ragazzina che da un giorno all’altro perde tutto – una casa confortevole, le amiche più care, l’affetto incondizionato dei genitori. O meglio, di quelli che credeva i suoi genitori. Per “l’Arminuta” (“la Ritornata”), come la chiamano i compagni, comincia una nuova e diversissima vita. La casa è piccola, buia, ci sono fratelli dappertutto e poco cibo sul tavolo. Ma c’è Adriana, che condivide il letto con lei. E c’è Vincenzo, che la guarda come fosse già una donna. E in quello sguardo irrequieto, smaliziato, lei può forse perdersi per cominciare a ritrovarsi.

    dal web

    Girovagando tra gli scaffali di una librera mi ha colpito la foto in copertina di questo libro che potete vedere sopra...una ragazzina che ti guarda con aria di sfida. Ho cominciato a leggerlo e non me sono piu’ staccato.Questo e’ veramente un bel romanzo…breve ma vero, intenso, ambientato nell’Abruzzo rurale degli anni settanta.Mi ha ricordato un po' “Fontamara” di Ignazio Silone, letto in eta’ giovanile. Lo stile e’ asciutto, essenziale ma mai distaccato, con uso sapiente del dialetto.Una storia al femminile dura, amara tuttavia delicata, che scava nei sentimenti e nel quotidiano di una famiglia dove si fa fatica a mettere in tavola pranzo e cena,dove si mescolano arretratezze tradizioni e credenze popolari.Si viene trasportati in un mondo dal sapore antico…il pane cotto, i libri di seconda mano…piccoli gesti e piccole cose, come la prima apparizione del mare o il primo boccone di una parmigiana di melanzane. La vera protagonista e’ lei ,l’Arminuta, che non ha diritto neanche a un nome o a un letto " stanotte t'addormi con tua sorella che tanto siete secche,domani vediamo", che matura in fretta e pur nello smarrimento e’ la piu’ brava della scuola e che non demorde alla ricerca della verita’. Non da meno e’ la sorella Adriana, disinvolta e sfrontata, che parla il dialetto e che non ha mai visto il mare...due fragilita’ opposte ma complementari, due personaggi che si fanno amare. Una bella scoperta per me questa Donatella Di Pietrantonio.

    «Ero l'Arminuta, la ritornata. Parlavo un'altra lingua e non sapevo piú a chi appartenere. La parola mamma si era annidata nella mia gola come un rospo.Oggi davvero ignoro che luogo sia una madre.Mi manca come può mancare la salute, un riparo, una certezza».

    "Non hai colpa se dici la verita'.E' la verita' ad essere sbagliata"

    Ps:
    Non so perche' compaia una faccina vicino al titolo...

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  2. Thanks Elvira Coot thanked for this post
    Likes daniela, kaipirissima liked this post
  3. #2
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Molto intrigante, mi hai fatto venire voglia di leggerlo...
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  4. #3
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,331
    Post Thanks / Like
    Oggi sei la terza persona che me ne parla con lo,stesso entusiasmo!

  5. #4
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Facciamo un gruppo di lettura?
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  6. Likes kaipirissima, Elvira Coot liked this post
  7. #5
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,331
    Post Thanks / Like
    Per me sarà difficile, L'ho prenotato in biblioteca, ma sono la seconda. non so quando mi arriverà il libro. È grosso?

  8. #6
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,210
    Post Thanks / Like
    Sono pronta

  9. Likes kaipirissima liked this post
  10. #7
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Ho visto che sono 162 pagine. Ne ho sentito parlar bene anche da altri ... Ho intenzione di prendere l'e-book, se volete vi aspetto...
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  11. #8
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,331
    Post Thanks / Like
    Cavolo! Allora magri ci mettono poco a leggerlo!
    Comunque organizzati con Elvira. Aprite un topic!

  12. #9
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,080
    Post Thanks / Like
    Spero che poi non me lo tiriate virtualmente in testa...
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  13. Likes daniela liked this post
  14. #10
    The bell jar L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    In riva al mare
    Messaggi
    891
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da daniela Visualizza il messaggio
    Facciamo un gruppo di lettura?
    Mi spiace daniela ma in questo periodo non riesco a leggere, sono mesi che non riprendo in mano il libro che ho cominciato.
    Non avere mai paura di essere un papavero in un campo di giunchiglie.


  15. Likes daniela liked this post
  16. #11
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,534
    Post Thanks / Like
    Facciamo il Gruppo di lettura?
    Apro la discussione?
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  17. #12
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Io tra poco lo leggo. Se volete vi aspetto.
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  18. #13
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Letto in un giorno, straordinario, non riuscivo a staccarmi. È un romanzo intenso, sorprendente, costruito sul dolore della perdita, che affronta in modo profondo la complessità dei rapporti familiari e lo sradicamento di un'adolescente. Mi ha colpito la grande forza con cui l'Arminuta, orfana di due madri viventi, affronta il mondo che crolla sulle sue spalle. Silenziosamente combatte, non si piega al destino, ma tenta di salvare insieme a sè anche la sorella. Unite diventano invincibili. La speranza viene dai più giovani e indifesi, mentre gli adulti appaiono vittime rassegnate del degrado.

    L'intensità della narrazione è pari alla bravura stilistica della scrittrice, che racconta la silenziosa ricerca di una verità inspiegabile con parole scabre, asciutte, con frasi spezzate, aspre e pungenti. Un linguaggio essenziale, duro come dura era la vita per una famiglia povera nell'Abruzzo degli anni 70. Una scrittura sintetica, affilata e tagliente come una lama, che trasmette emozioni e sogni infranti, parla di figli e genitori, di incontri e di abbandoni, con equilibrio e dignità.

    "Mia sorella. Come un fiore improbabile, cresciuto su un piccolo grumo di terra attaccato alla roccia. Da lei ho imparato la resistenza. Ora ci somigliano di meno nei tratti, ma è lo stesso il senso che troviamo in questo essere gettate nel mondo."



    Consigliatissimo, è il libro più bello letto quest'anno!
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  19. Thanks DarkCoffee thanked for this post
    Likes Enribello liked this post
  20. #14
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,331
    Post Thanks / Like
    Ieri in libreria volevo acquistarlo... Ma 17 euro! no, grazie. Aspetto la biblio.

  21. #15
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,210
    Post Thanks / Like
    Sono a metà, scorre che è una meraviglia!

  22. Likes kaipirissima liked this post

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •