Thanks Thanks:  4
Likes Likes:  11
Pagina 3 di 4 primaprima 1234 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 45 su 47

Discussione: XVII GdL (Libero) - Pastorale americana di Philip Roth

          
  1. #31
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    1,855
    Post Thanks / Like
    Finito.
    No, non mi piaciuto. Troppo prolisso, troppe pagine, troppe divagazioni. Troppe storie narrate nei minimi particolari, episodi avvenuti anni prima, no, non proprio il mio tipo di libro.
    Sono contenta di averlo letto perch ci pensavo da molto e finalmente ci sono riuscita, ma da qui a dire che mi piaciuto ce ne passa!

  2. Likes kaipirissima liked this post
  3. #32
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    2,823
    Post Thanks / Like
    senza spoilerare nulla... basta un s o un no... il colpo di scena c'?

  4. #33
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    1,855
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    senza spoilerare nulla... basta un s o un no... il colpo di scena c'?
    A me non sembrato un colpo di scena, al massimo un lieve increspare delle acque calme piatte ...

    Tre cose non mi sono chiare:

    Perch ci sono circa un milione di pagine in pi del necessario?
    Perch ci deve essere dentro un superprolisso manuale sulla confezione dei guanti?
    Perch non si capisce che fine fanno i protagonisti?

    Attendo lumi da chi lo ha letto

  5. #34
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,326
    Post Thanks / Like
    Mamma mia Elvira, ma come hai fatto a non perderti in tutte quelle storie?

    Io sono ancora alla festa dell'universit dove c' l'amico che racconta dell'amico che racconta dell'amico... a ma quanti amici?!
    Non ci sto capendo pi nulla
    Ho perso proprio la storia principale. Ma dove vuole arrivare? Ma da dove partito? Quale l'obbiettivo del racconto?
    Si dilunga sul significato della vita, della vecchiaia, di come diventato quello o quell'altro, ma poi? La sostanza?
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  6. #35
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,554
    Post Thanks / Like
    Io sono pi o meno allo stesso punto per cerco di non farmi prendere dalla tentazione di saltare le pagine a blocchi di dieci.
    Luomo la specie pi folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo quel Dio che sta venerando.
    (Hubert Reeves, astrofisico)

  7. #36
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,554
    Post Thanks / Like
    Ok, le pagine magari no, ma tutto l'elenco delle conversazioni su New York l'ho mollato alla terza per passare direttamente all'ultima.
    Luomo la specie pi folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo quel Dio che sta venerando.
    (Hubert Reeves, astrofisico)

  8. #37
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    2,823
    Post Thanks / Like
    sono fuori tempo. Devo restituirlo di nuovo alla biblioteca. Senza averlo aperto.

  9. #38
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    1,855
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Senza averlo aperto.
    Beh, con i miei commenti non ti sar di certo venuta voglia di leggerlo

  10. #39
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    2,823
    Post Thanks / Like
    Anzi, non mi sono mai sentita cos in colpa... Lasciarti sola nella lettura ...almeno in due si prega fare fronte comune!

  11. #40
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    1,855
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Anzi, non mi sono mai sentita cos in colpa... Lasciarti sola nella lettura ...almeno in due si prega fare fronte comune!
    .

  12. #41
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,554
    Post Thanks / Like
    Io non mollo.
    Sono al momento in cui riceve la lettera di Rita Cohen e adesso vediamo quanto ci mette a dare seguito alle parole contenute in essa.
    Luomo la specie pi folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo quel Dio che sta venerando.
    (Hubert Reeves, astrofisico)

  13. #42
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    2,823
    Post Thanks / Like
    Basta. Rinuncio. Vado a giocare a bocce.

  14. #43
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,554
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Basta. Rinuncio. Vado a giocare a bocce.
    Questa una provocazione che non raccolgo
    Far come Sir Edmund Hillary qualcuno alla cima deve pure arrivarci.
    Luomo la specie pi folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo quel Dio che sta venerando.
    (Hubert Reeves, astrofisico)

  15. Likes kaipirissima liked this post
  16. #44
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,554
    Post Thanks / Like
    Ma sono certo che Sir Edmund Hillary era pi soddisfatto di me quando arrivato in cima, con la differenza che lui certi passaggi ostici non se li potuti evitare mentre io, ad un certo punto, ho cominciato a defalcare diversi capoversi o intere pagine, pur di venire su questo thread a dire che ho finito.
    Ironia a parte, forse sono io che non reggo un certo tipo di prosa, forse sono io che non riesco a cogliere i messaggi profondi sepolti sotto un profluvio di parole ben impilate, ma resta il fatto che considero quest'opera un grossissimo sforzo di rappresentare un'America che era e che non pi.E questo sforzo certamente riuscito ma con la pecca (a mio modestissimo parere) di una amplissima ridondanza narrativa che scoraggia non poco chi legge.
    Luomo la specie pi folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo quel Dio che sta venerando.
    (Hubert Reeves, astrofisico)

  17. Likes daniela, Elvira Coot, DarkCoffee liked this post
  18. #45
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    1,855
    Post Thanks / Like
    A me di solito le epopee piacciono, ma questo libro troppo prolisso, troppo! Si disperde talmente tanto che non ci si ricorda pi da dove partito, decine e decine di pagine che confondono il lettore e lo lasciano frastornato di parole
    Per non parlar dei guanti

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •