Thanks Thanks:  4
Likes Likes:  102
Pagina 6 di 6 primaprima ... 456
Visualizzazione dei risultati da 76 a 83 su 83

Discussione: Frasi tratte dai libri

          
  1. #76
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like
    Contribuisco anche io.....

    In ogni donna si nasconde un essere "naturale" e selvaggio
    una forza potentissima, formata da istinti, creatività passionale
    e un sapere ancestrale. Il suo nome è "Donna Selvaggia"
    ma, purtroppo identifica una specie gravemente minacciata.
    Benchè la sua presenza sia innata, secoli di cultura e civiltà
    l' hanno soffocata, domata, talvolta annullata, cercando
    pervicacemente di rintuzzare gli slanci più pericolosi e incatenandola
    in uno sterotipo piuttosto rigido di sottomissione.
    In questo modo si è sciupato un tesoro inestimabile e si sono tarpate
    le ali a ciò che invece è quanto di più vitale esista nell' animo
    femminile.


    Donne che corrono coi lupi – Clarissa Pinkola Estés
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  2. Likes Estella, daniela liked this post
  3. #77
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,191
    Post Thanks / Like
    Vassene il tempo e l'uom non se n'avvede

    La divina commedia - Dante Alighieri

  4. Likes Enribello, Estella liked this post
  5. #78
    The bell jar L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    In riva al mare
    Messaggi
    890
    Post Thanks / Like
    Tu non sai cosa voglia dire per una donna non essere bella. Per noi la bellezza è tutto. Non vivendo che per essere amate, e non potendolo essere che alla condizione di essere avvenenti, l’esistenza di una donna brutta diventa la piú terribile, la piú angosciosa di tutte le torture. Nella vita dell’uomo non vi è miseria paragonabile a questa. L’uomo, ancorché deforme, ancorché non amato, ha mille divagazioni, ha mille compensi; la società gli è indulgente; non potendo mirare all’amore, egli mira all’ambizione; ha uno scopo; ma la donna non può mai uscire dalla via che le hanno tracciato il suo cuore e la sua vanità, non può tendere ad altro fine che a quello di piacere e di essere amata. Non vi è che la maternità che possa compensarla qualche volta della privazione dell’amore, ma questa ne è il frutto, ed è spesso negata alla bruttezza.

    (Fosca - Tarchetti)


    La nostalgia mi ruba i colori della vita. (Cristina Campo)


  6. Likes daniela liked this post
  7. #79
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like
    In greco, «ritorno» si dice nóstos. Álgos significa «sofferenza».
    La nostalgia è dunque la sofferenza provocata dal desiderio inappagato di ritornare.

    L’ignoranza, Milan Kundera

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  8. Likes daniela, Estella liked this post
  9. #80
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like
    "Danzano con tanto languore, le donne di Siria! Ho conosciuto un'ebrea di Gerusalemme che in una bettola, nell'avara luce di una lucerna fumosa, su un logoro tappeto, danzava levando le braccia e agitandole a far suonare i cimbali.
    Le reni inarcate, la testa rovesciata e come tirata dal peso della sua folta chioma rossa, gli occhi annegati di voluttà, ardente e languente, flessuosa, avrebbe fatto impallidire d'invidia Cleopatra.
    Amavo le sue danze barbare, il suo canto un po' rauco e insieme dolce, il suo odore d'incenso, il suo vivere trasognato.
    Mi confondevo alla vile ciurmaglia dei soldati, dei saltimbanchi e dei pubblicani da cui era circondata.
    Un giorno disparve, e non la rividi più. La cercai lungamente nei vicoli malfamati e nelle taverne.
    Era più difficile fare a meno di lei che del vino greco. Qualche mese dopo che l'avevo perduta, seppi, per caso, che si era unita a un piccolo gruppo di uomini e di donne che seguivano un giovane taumaturgo della Galilea.
    Si faceva chiamare Gesù il Nazareno, e fu crocifisso non ricordo più per quale delitto. Ponzio, ti ricordi di quest'uomo?".
    Ponzio Pilato aggrottò le sopracciglia, si portò la mano alla fronte come chi vuol trovare un ricordo. Poi, dopo qualche istante di silenzio:
    "Gesù?" mormorò "Gesù il Nazareno? No, non ricordo".


    Da "Il procuratore della Giudea" - Anatole France
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  10. Likes Estella liked this post
  11. #81
    Junior Member
    Registrato dal
    Apr 2019
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1
    Post Thanks / Like
    “Non hai che da mettere in discussione anche te stesso quando affermi che nulla è reale, se non il corpo che puoi premere per sentire dolore. Sei il nemico che guardi negli occhi allo specchio. Sei nella tua testa e la rivolti come un calzino” (tratto dal racconto annientalista ‘Catrame’)

    Ho trovato questo collettivo/movimento dal nome
    Annientalismo e lo trovo interessante come proposta, originale, ve lo segnalo.
    Questo è il sito con il Manifesto: http://www.annientalismo.com/
    Sono attivi sui canali social dove pubblicano materiale eterogeneo, a partire da una proposta letteraria nuova:
    https://www.facebook.com/annientalismo
    https://www.instagram.com/annientalismo/
    https://www.youtube.com/channel/UC4g...0JYukpUh8XhV-g

    Grazie per lo spazio!

  12. #82
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like
    "Tutti gli occhi si erano alzati verso il sommo della chiesa, ciò che vedevano era straordinario.
    In cima alla galleria più elevata, più in alto del rosone centrale, c'era una grande fiamma che montava tra i due campanili, con turbini di scintille, una grande fiamma disordinata e furiosa di cui il vento a tratti portava via un limbo nel fumo"

    "Notre Dame de Paris" (1831) Victor Hugo
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  13. Thanks Estella thanked for this post
    Likes Estella liked this post
  14. #83
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like
    "Avremmo scoperto come il banale ciottolo della vita quotidiana, se guardato attraverso l’occhio magico della letteratura, possa trasformarsi in pietra preziosa"

    da "Leggere Lolita a Teheran
    " di Azar Nafisi
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  15. Likes Estella liked this post

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •