Thanks Thanks:  3
Likes Likes:  15
Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 16 a 26 su 26

Discussione: Copertine

          
  1. #16
    Senior Member L'avatar di Serena-fundy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Roma
    Messaggi
    773
    Post Thanks / Like
    Oggi vorrei ricordare un album al quale sono molto legata:

    ROLLING STONES - STICKY FINGERS


    Nome:   rolling.stones-sticky-fingers-2b35.jpg
Visite:  419
Grandezza:  76.6 KB

    LP è famoso anche per la sua copertina, opera dell'artista pop Andy Warhol, la quale è caratterizzata da un paio di jeans con la cerniera apribile. All'interno è presente il famoso Tongue & Lip disegnato da John Pasche e che è diventato negli anni il logo dei Rolling Stones.
    Nel 2003, il canale televisivo VH1 ha nominato quella di Sticky Fingers la "migliore copertina di album di sempre".

    Pubblicato in Inghilterra il 23 aprile e negli Stati Uniti il 1º maggio del 1971. Raggiunse il numero 1 sia nella classifica inglese, sia in quella statunitense, rimanendovi rispettivamente per cinque e quattro settimane. Nel 2003 l'album è stato inserito dalla rivista Rolling Stone alla posizione numero 63 nella loro lista dei migliori 500 dischi di sempre.

    Tutti i brani sono opera di Mick Jagger & Keith Richards, eccetto dove indicato.

    Brown Sugar – 3:49
    Sway – 3:51
    Wild Horses – 5:52
    Can't You Hear Me Knocking – 7:14
    You Gotta Move – 2:32 (testo: McDowell/Davis)
    Bitch – 3:36
    I Got the Blues – 3:52
    Sister Morphine – 5:31 (testo: Jagger/Richards/Faithfull)
    Dead Flowers – 4:03
    Moonlight Mile – 5:56



    Questo è uno dei miei brani preferiti
    Due cose mi hanno sempre sorpreso: l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini. Bertrand Russell

  2. Likes Enribello liked this post
  3. #17
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like


    The Doors “Morrison Hotel” (1970)
    Il vero Morrison Hotel si trova al 1246 di South Hope Street, a Los Angeles. I Doors ci capitarono davanti e pensarono che fosse una grande idea fare una foto ricordo. Chiesero il permesso ai proprietari dell'hotel che rifiutarono. Così i bontemponi aspettarono di non essere osservati, sgattaiolarono dentro e scattarono la foto. Oggi il motel e' chiuso.
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  4. #18
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like

    Thick as a Brick - Jethro Tull

    Siamo nel 1972. Nei negozi di dischi fa capolino una strana confezione, una sorta di quotidiano straniero,
    " The St. Cleve Chronicle", che contiene il prezioso vinile. La copertina del disco, ripiegabile, e' nella sostanza un giornale compilato dal gruppo...notizie spassose,cronaca,l'angolo per gli enigmisti,le rubriche sportive.
    Sulla prima pagina la notizia del giorno: una giuria di un concorso letterario,squalifica il piccolo Gerald Bostock per i contenuti di un poema giudicato ,a posteriori,oltraggioso. "Thick as a brick", ottuso come un mattone, questo il testo dello scandalo...una notizia inesistente come tutte quelle del giornale-copertina che tuttavia verra' scambiata per reale,come il volto dell'enigmatico Gerals immortalato insieme al giudice premiante ,alle ziette e alla maliziosa sorellina. Nella pagina centrale una breve breve recensione, i testi e i protagonisti dell'avventura.
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  5. #19
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like


    AMORE E NON AMORE (1971) LP Lucio Battisti

    Unica concessione di Battisti al prog con la PFM. Copertina apribile e lucida nella prima edizione. Una particolarità è data dal numero di catalogo che risulta inferiore al disco precedente. Ciò potrebbe significare che questo album era stato già stato inciso in precedenza e momentaneamente accantonato poichè, probabilmente, riisultato troppo avanguardistico rispetto al periodo di incisione.
    La fotografia di copertina, realizzata da Silvio Nobili, raffigura Battisti seduto sotto un albero e, più in là, una donna nuda di spalle. All'epoca della pubblicazione dell'album si disse che la donna fosse Grazia Letizia Veronese, all'epoca fidanzata di Battisti e futura moglie...ma l'interessata ha sempre smentito.Una curiosita'....sotto la stessa copertina censurata uscita in Argentina,col titolo "De Italia con amor" (compilation)


    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  6. Likes Estella liked this post
  7. #20
    Logopedista nei sogni L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    In riva al mare
    Messaggi
    940
    Post Thanks / Like
    Nome:   franco_battiato-limboscata_a.jpg
Visite:  100
Grandezza:  62.2 KB

    L'imboscata è il diciannovesimo album di Franco Battiato, pubblicato nel 1996 dalla Polygram.
    Di questo album esiste anche la versione spagnola "La emboscada" (bellissima soprattutto "Amada soledad").
    E' il secondo album di Battiato con i testi del filosofo Manlio Sgalambro, c'è anche un duetto con Antonella Ruggiero (Splendide previsioni).
    La copertina mi incuriosisce: sapete dirmi a cosa si ispira?
    Io ho cercato ma non ho trovato niente in proposito.
    Non avere mai paura di essere un papavero in un campo di giunchiglie.


  8. Likes Enribello liked this post
  9. #21
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,765
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Enribello Visualizza il messaggio


    AMORE E NON AMORE (1971) LP Lucio Battisti

    Unica concessione di Battisti al prog con la PFM. Copertina apribile e lucida nella prima edizione. Una particolarità è data dal numero di catalogo che risulta inferiore al disco precedente. Ciò potrebbe significare che questo album era stato già stato inciso in precedenza e momentaneamente accantonato poichè, probabilmente, riisultato troppo avanguardistico rispetto al periodo di incisione.
    La fotografia di copertina, realizzata da Silvio Nobili, raffigura Battisti seduto sotto un albero e, più in là, una donna nuda di spalle. All'epoca della pubblicazione dell'album si disse che la donna fosse Grazia Letizia Veronese, all'epoca fidanzata di Battisti e futura moglie...ma l'interessata ha sempre smentito.Una curiosita'....sotto la stessa copertina censurata uscita in Argentina,col titolo "De Italia con amor" (compilation)


    Si nota anche come in Sudamerica abbiano ritenuto opportuno "far indossare" un paio di mutande alla ragazza ...
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  10. #22
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,765
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Estella Visualizza il messaggio
    Nome:   franco_battiato-limboscata_a.jpg
Visite:  100
Grandezza:  62.2 KB

    L'imboscata è il diciannovesimo album di Franco Battiato, pubblicato nel 1996 dalla Polygram.
    Di questo album esiste anche la versione spagnola "La emboscada" (bellissima soprattutto "Amada soledad").
    E' il secondo album di Battiato con i testi del filosofo Manlio Sgalambro, c'è anche un duetto con Antonella Ruggiero (Splendide previsioni).
    La copertina mi incuriosisce: sapete dirmi a cosa si ispira?
    Io ho cercato ma non ho trovato niente in proposito.

    La risposta la trovi qui
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  11. Thanks Estella thanked for this post
  12. #23
    Logopedista nei sogni L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    In riva al mare
    Messaggi
    940
    Post Thanks / Like
    Grazie Mauro, vado a nascondermi!
    Non avere mai paura di essere un papavero in un campo di giunchiglie.


  13. #24
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like



    Paul Simonon mentre devasta il suo Fender Precision Bass sul palco al Palladium di New York il 21 settembre del 1979.Quella che fu probabilmente l'unica rottura di strumenti sul palco da parte dei Clash,fu prontamente fissata su pellicola da Pennie Smith, fotografa al seguito del gruppo. Quello scatto è stato definito la fotografia rock di tutti i tempi. La copertina di London Calling è poi un chiaro omaggio al primo album di Elvis Presley, il Re del Rock and Roll.( qui sotto)

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  14. #25
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like


    EMERSON LAKE & PALMER "Brain Salad Surgery"

    L'immagine del viso di donna/teschio è opera del famoso e talentuoso H.R.Giger lo stesso artista disegnatore che creò la struttura di ALIEN famoso film diretto da Ridley Scott. Una specie di schermo circolare illumina il collo e la parte inferiore del viso, mettendo in evidenza un fallo chesi innalza dalla base con il logo del gruppo , volutamente confuso con l'effetto del bagliore.
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  15. Likes Estella liked this post
  16. #26
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,163
    Post Thanks / Like



    Lanfranco Frigeri, in arte semplicemente Lanfranco, e' un pittore e scultore italiano. E' considerato uno dei padri del surrealismo in Italia. L’idea di fondo di Felona e Sorona è quella di un concept-album su due pianeti contrastanti: la copertina dechirichiana tratta dal dipinto dell’artista mantovano “I Pianeti del Sogno e della Speranza”, illustra in modo chiaro l’atavico contrasto, con le inquietanti figure dall’incarnato bluastro che si stagliano su uno sfondo metafisico; simbolicamente, Felona viene illuminato dal sole e dalla gioia mentre Sorona si trova, al contrario, perennemente nell’oscurità e nella tristezza (il nome deriva proprio dal vocabolo inglese
    sorrow e fu suggerito dal leader dei Van Der Graaf Generator, Peter Hammill):

    dal web
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  17. Likes Estella liked this post

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •