Thanks Thanks:  3
Likes Likes:  11
Pagina 3 di 3 primaprima 123
Visualizzazione dei risultati da 31 a 32 su 32

Discussione: Lettere...dialoghi

          
  1. #31
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,040
    Post Thanks / Like
    Tu mi sei affine tutto, da parte a parte, terribilmente e angosciosamente affine, come io a me stessa – senza asilo, come le montagne.
    (Non è una dichiarazione d’amore: di destino)


    Marina Ivanovna Cvetaeva a Boris Pasternak

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  2. Likes Estella liked this post
  3. #32
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,040
    Post Thanks / Like


    “Claudia Severa alla sua Lepidina, saluti. Questo 11 settembre, sorella, per la celebrazione del mio compleanno, ti ho inviato un caldo invito per essere sicura che tu verrai, così da rendere la mia giornata migliore se tu sarai presente.
    Porgi i miei saluti al tuo Cerialis. Il mio Aelius (Elio) e mio figlio ti inviano i loro saluti.
    Ti aspetto sorella. Saluti, sorella, anima a me più cara, che spero prosperi e possa salutare.
    A Sulpicia Lepidina, moglie di Cerialis, da Severa.”

    ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

    Questo e' un passaggio seppur breve , di una lettera conservata al British museum/art resource NY. e rappresenta il primo testo conosciuto scritto da una donna romana in latino.
    Un invito della moglie del comandante del forte di Vindolandia,Gran Bretagna,alla sorella. Proviene dalle tavolette lignee rinvenute presso il valo di Adriano databile a cavallo tra il I ed il II secolo d.C.




    Il forte di Vindolanda , fatto erigere nel 79 d.C. al confine con l’odierna Scozia dopo la conquista romana della Bretagna.
    Spesso chi veniva inviato qui, ai confini dell’impero, poteva aver la sensazione di essere isolato ed esiliato dalla lontana, potente e lussuosa Roma.
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  4. Likes Estella liked this post

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •