Thanks Thanks:  1
Likes Likes:  3
Visualizzazione dei risultati da 1 a 4 su 4

Discussione: Molière in bicicletta - P.Le Guay - 2013

          
  1. #1
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,089
    Post Thanks / Like

    Molière in bicicletta - P.Le Guay - 2013

    Serge Tanneur (Fabrice Luchini) è un attore ormai quasi ritirato dalle scene. Vive solitario sulla bella Ile de Ré, in una vecchia casa.
    Un giorno lo va a trovare una vecchia conoscenza, attore come lui, Gauthier Valence (Lambert Wilson) star di una serie TV in stile E.R.
    Gauthier propone a Serge il ruolo di Filinte, riservando per sé il ruolo da protagonista di Alceste, nell’allestimento del Misantropo di Molière.
    Tutti e due primedonne decidono di alternarsi, nelle prove, nel ruolo di Alceste e Filinte…. uno scambio di ruoli dove ciascuno si immedesima nel personaggio e cambia di conseguenza personalità e atteggiamento verso la vita.
    . L’amicizia ritrovata, la poesia di Molière e l’incontro inaspettato con una donna italiana, Francesca, sembrano restituire a Serge la gioia di vivere, ma i rapporti tra i tre si riveleranno meno facili del previsto…

    Dal web


    Dico subito che ‘ un film che andrebbe visto in francese sottotitolato in italiano…a me e’ piaciuto anche se i primi dieci minuti mi stavo annoiando…. poi l’ho apprezzato forse perche’ ho letto tanti anni fa’ due cose di Moliere…”Il Tartufo” e appunto “Il Misantropo”. Film di nicchia, dal retrogusto amaro,che intreccia vita ed arte,apparentemente leggero, tra giochi di parole, passeggiate in bicicletta e con paesaggi molto belli. Non male la colonna sonora.
    Le prove dei due attori (molto convincenti) sono una metafora del vivere contemporaneo….. l’opera di Moliere e’ infatti piu’ attuale che mai…mi ha un po’ deluso Maya Sansa…non perche’ non sia brava anzi…pero’ secondo me si e’ doppiata maluccio. Carina la scenetta in cui pensando di ridicolizzarla, fanno leggere una scena del Misantropo a un attricetta porno…restandone invece incantati. Uno dei versi piu' significativi , nell’atto V scena I : “Puisque entre humains ainsi vous vivez en vrais loups, Traîtres, vous ne m'aurez de ma vie avec vous.”
    “Dal momento che si vive tra gli esseri umani così come veri lupi, traditori ,non passero’ la mia vita tra di voi”

    (naturalmente non sono i lupi i traditori…ma il genere umano)
    Credo che il compromesso e l’intransigenza, la sincerita’e la meschinita’ ,abitino in ciascuno di noi.
    Un film che forse fara’ amare di piu’ il cinema e il teatro…un po’ meno l’umanita’.


    Ha avuto una distribuzione modesta e non mi sorprende….non e’ un film con effetti speciali, ma una commedia raffinata..
    Da vedere….in dvd

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  2. Thanks kaipirissima thanked for this post
  3. #2
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    895
    Post Thanks / Like
    La qualità della recitazione nei film francesi è incredibile. Trovo purtroppo che questo sia un aspetto eccessivamente trascurato dalla cinematografia recente in Italia. Con una punta polemica mi sbilancio a dire che ci sono troppe subrette, veline e troppi bellocci vacui, con una predilezione per quelli stranieri, come se in Italia non ci fosssero attori ed attrici belli e bravi da valorizzare. Lo trovo un gran peccato.
    Ma torniamo a Molière à bicyclette. Il doppiaggio, seppur ben fatto e ben curato, ammacca molto la recitazione originale. Va assolutamente visto e udito in francese.

    Per verificare fatevi un giro con il lancio in lingua:

    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  4. Likes Enribello, kaipirissima liked this post
  5. #3
    Senior Member L'avatar di nottibianche
    Registrato dal
    Jan 2018
    residenza
    Montecatini Terme
    Messaggi
    302
    Post Thanks / Like
    Il film è un piccolo capolavoro,l'ho adorato ;mi ha fatto venir voglia di leggere il Misantropo,e....l'ho fatto! Non sono d'accordo sulla lingua.Trovo che il doppiaggio sia perfetto e si perda ben poco dell'originale.Siamo splendidi in quest'arte.
    " E se io non fossi l'eroe? Se io fossi il cattivo? " Twilight

  6. Likes kaipirissima liked this post
  7. #4
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,340
    Post Thanks / Like
    Alla fine mi avete fatto venire voglia di vederlo.
    E così l'ho visto... doppiato.


    L'ho trovato sottile e sfuggente. Di quei film che guardi in leggerezza per poi ritrovarti a riflettere sui vari caratteri. Piaciuto.


    Devo ammettere che mentre recitavano Il Misantropo, tutto quel fraseggio somigliava più a uno scioglilingua che a una vera interpretazione, ma credo pure che fosse voluto, per far risaltare le parti più intense dei dialoghi fra Alceste e Filinte. Certo però che ai francesi piace "straparlare".

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •