Thanks Thanks:  2
Likes Likes:  4
Visualizzazione dei risultati da 1 a 3 su 3

Discussione: La foto del giorno

          
  1. #1
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like

    La foto del giorno

    11 gennaio 2016



    David and Angie Bowie a passeggio nel giugno 1971 col figlio Zowie (oggi il regista Duncan Jones).
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  2. Thanks kaipirissima, Mauro thanked for this post
    Likes Elvira Coot, daniela, Estella liked this post
  3. #2
    The bell jar L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    residenza
    In riva al mare
    Messaggi
    890
    Post Thanks / Like
    Nome:   La sagra della primavera.jpg
Visite:  29
Grandezza:  85.0 KB

    Voluto da Sergej Djaghilev per i suoi Balletti Russi, Il debutto della Sagra della Primavera (Le sacre du Printemps) avvenne il 29 maggio 1913 al Theatre des Champs-Elisées di Parigi, su musica di Igor Stavinsky, coreografia di Vaslav Nijinsky, scenografie di Nikolaj Roerich.
    Il sipario non è ancora aperto, ma, appena il direttore d’orchestra Pierre Monteux dà il via alle prime battute, la platea è percorsa da un fremito: la complessa partitura di Stravinsky produce uno shock per l’uso inconsueto di una imponente massa orchestrale di cento elementi. Il sistema ritmico tradizionale è stravolto, gli accenni melodici sono frammentati da suoni assordanti o striduli, ad evocare i sussulti biologici della natura al suo risveglio. Chi si aspettava una primavera di brezze profumate, trova invece il dolore e l’angoscia del nascere, i rumori secchi, gli spasimi sibilanti della linfa che torna a scorrere. Non è la primavera romantica cantata dai poeti, ma la fredda biologia di un fenomeno composito della natura, ingigantito nei dettagli da un’analisi scientifica al microscopio.
    Non avere mai paura di essere un papavero in un campo di giunchiglie.


  4. #3
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,071
    Post Thanks / Like
    23 aprile 2019


    foto presa dal web

    L'immagine è straordinaria.
    Sembra uscita dal set di un film dove, ad un paio di figuranti è toccato indossare il costume da gorilla.
    In piedi, con lo sguardo fisso sull'obiettivo, sembrano essersi messi in posa per la classica foto di scena.
    E invece no.
    Niente maschere e costumi. Quelle scimmie, sono gorilla in carne, ossa e pelliccia.
    Lui, l'autore dell'autoscatto, è Mathieu Shamavu, guardia del Virunga National Park, uno degli ultimi habitat dei gorilla nella Repubblica Democratica del Congo.
    Loro, i due primati, si chiamano Ndeze e Ndakasi. Tutti e tre, sono ripresi allo Senkwekwe Center, il centro che riceve i gorilla in difficoltà a seguito di azioni di bracconaggio.

    fonte : https://www.ilmessaggero.it/animali/...e-4443070.html
    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  5. Likes Estella liked this post

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •