Thanks Thanks:  0
Likes Likes:  3
Visualizzazione dei risultati da 1 a 11 su 11

Discussione: Il buio oltre la siepe - Harper Lee

          
  1. #1
    Master Member L'avatar di maureen
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    1,165
    Post Thanks / Like

    Il buio oltre la siepe - Harper Lee

    Nome:   3629_copj13_1235985178.jpg
Visite:  113
Grandezza:  22.6 KB
    Descrizione :

    In una cittadina del "profondo" Sud degli Stati Uniti l'onesto avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d'ufficio di un "negro" accusato di violenza carnale; riuscirà a dimostrarne l'innocenza, ma l'uomo sarà ugualmente condannato a morte. La vicenda, che è solo l'episodio centrale del romanzo, è raccontata dalla piccola Scout, la figlia di Atticus, un Huckleberry in gonnella, che scandalizza le signore con un linguaggio non proprio ortodosso, testimone e protagonista di fatti che nella loro atrocità e violenza non riescono mai a essere più grandi di lei. Nel suo raccontare lieve e veloce, ironico e pietoso, rivive il mondo dell'infanzia che è un po' di tutti noi, con i suoi miti, le sue emozioni, le sue scoperte.

  2. #2
    Master Member L'avatar di maureen
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    1,165
    Post Thanks / Like
    La storia viene raccontata attraverso gli occhi di Jean Louise, detta Scout.
    E' facile puntare il dito contro quelle persone che vengono ritenute "diverse" solo perchè non conducono la vita che viene vissuta dal resto della varia umanità che costituisce il nucleo in cui viviamo. Non fa quello che facciamo noi, quindi è strano e chissà cosa nasconde.
    Ma Scout e suo fratello Jem scopriranno e capiranno che non è così, o perlomeno non sempre.
    E poi c'è la storia di Tom Robinson che, in quanto di colore, subisce un processo per una violenza che non ha commesso. Il padre - avvocato - di Scout e Jem, Atticus, lo difenderà portando in aula le argomentazioni e le dimostrazioni giuste per dimostrare la sua innocenza, ma è ben consapevole fin dall'inizio che sarà difficilissimo evitare la condanna. Tom Robinson "è un negro".
    Ve ne consiglio la lettura.
    Ogni volta che leggo mi sembra di essere catapultata all'interno delle pagine, e tutto il resto rimane fuori.
    Ed è successo anche con "Il buio oltre la siepe".
    Ed è bello seguire Scout insieme a suo fratello e al loro amico Dill nelle loro scorribande ed avventure di ragazzini, ma nello stesso tempo vederli imbattersi in alcune realtà non sempre piacevoli ma che fanno parte della vita e che ti danno l'input per riflettere.

  3. Likes daniela liked this post
  4. #3
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,473
    Post Thanks / Like
    Questo libro lo lessi a scuola, alle medie, come libro di narrativa.
    che bello!
    poi l'ho riletto almeno due volte.
    anche il film è molto bello.

  5. #4
    Junior Member
    Registrato dal
    Jul 2015
    Messaggi
    6
    Post Thanks / Like
    Il buio oltre la siepe è il primo libro che ho letto se si escludono quelli imposti dalla scuola; ero in prima media e mi fu regalato da una parente su consiglio di mia nonna. Penso non ci siano parole per definire quanto mi sia piaciuto. Un giorno devo assolutamente rileggerlo.

  6. Likes maureen liked this post
  7. #5
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,782
    Post Thanks / Like
    Sapessi da quanto ce l'ho in wishlist ...
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  8. #6
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,473
    Post Thanks / Like
    Secondo me questo libro dovrebbero leggerlo non solo i ragazzi delle medie, ma soprattutto i genitori. Perchè di fronte a fatti che i bambini non possono comprendere, o sui quali hanno bisogno di una guida, Atticus Finch è un maestro per tutti. Ai bambini serve una guida, serve un interlocutore onesto, serve confrontarsi con la verità, con la realtà in cui si vive, sempre, però, ricordando che sono bambini.

  9. #7
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,782
    Post Thanks / Like
    Lo farò, però due giorni fa ero alla Feltrinelli e c'era un annuncio che diceva che a Novembre esce nuovamente il libro ... non ho capito se è una nuova edizione, una nuova traduzione o una sorta di "edizione integrale".
    Mi informo meglio e poi decido che fare ... con tutto il tempo che ho aspettato, tre mesi in più non saranno un problema.
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  10. #8
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,843
    Post Thanks / Like
    L'ho appena comperato sul kindle, non vedo l'ora di leggerlo!
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  11. Likes kaipirissima liked this post
  12. #9
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,843
    Post Thanks / Like
    Finito, bellissimo!
    Romanzo consigliato da Barack Obama, dal sindaco di Chicago (e da me! ) ! E' uno di quei libri che, a lettura finita, ti chiedi perchè non l'hai letto prima!

    Premio Pulitzer 1960, il romanzo di Harper Lee fu scritto su consiglio di Truman Capote che, come amico, ne conosceva i racconti dell’infanzia vissuta nel profondo sud e che è rappresentato nel libro dall'amico Dill.
    Straordinaria la piccola Scout, l'io narrante, intelligente e anticonformista, con il suo sguardo innocente ci mostra una cittadina immaginaria dell'Alabama degli anni 30. In questo capolavoro di semplicità viene affrontato non solo il tema del razzismo, ma anche la paura del diverso, il pregiudizio e la tolleranza. Quanto mai attuale, cinquant'anni dopo! Uno straordinario affresco raccontato con candore e senza peli sulla lingua da una bambina vivace e arguta.

    Nome:   C_54_eventoCorrelato_3352_img_std.jpg
Visite:  49
Grandezza:  38.1 KB

    Se il titolo italiano fa riferimento al pregiudizio, alla paura di ciò che non si conosce e che è vicino, oltre la siepe, il titolo originale "To Kill a Mockingbird" richiama l'uccisione di un usignolo (e precisamente di un mimo), cioè di un innocente.

    A novembre 2015 uscirà in italiano "Go set a watchman" ("Va, metti una sentinella"), il romanzo inedito di Harper Lee, uscito negli Usa a luglio 2015. Nonostante esca 55 anni dopo Il Buio Oltre la Siepe, è stato scritto per primo, a metà anni Cinquanta. Inoltre, in "Va, metti una sentinella" sono presenti gli stessi personaggi poi utilizzati in Il buio oltre la siepe, ma la storia si svolge all'incirca 20 anni dopo i fatti accaduti nel primo libro. Un sequel scritto in anticipo!
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  13. #10
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,843
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    Lo farò, però due giorni fa ero alla Feltrinelli e c'era un annuncio che diceva che a Novembre esce nuovamente il libro ... non ho capito se è una nuova edizione, una nuova traduzione o una sorta di "edizione integrale".
    Mi informo meglio e poi decido che fare ... con tutto il tempo che ho aspettato, tre mesi in più non saranno un problema.
    Il 19 novembre 2015 uscirà in italiano "Va, metti una sentinella". Ritrovato in una cassetta di sicurezza, scritto nella metà degli anni Cinquanta, è stato pubblicato per la prima volta negli Usa e in Gran Bretagna a luglio 2015, con molte polemiche e delusioni per come è stato descritto il protagonista, l'avvocato Atticus Finch.
    Narra il ritorno di una Scout ventiseienne nel paese natale di Maycomb, dove dovrà fare i conti ancora una volta, e ben più dolorosamente in quanto sostenute da due persone a lei molto vicine, con ideologie di segregazione razziale.
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  14. #11
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,782
    Post Thanks / Like
    Grazie della precisazione ... mi sa che domani passo in Feltrinelli a prendermi "Il buio oltre la siepe" visto che adesso so che l'inedito non è lo stesso libro ma un altro.
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •