Thanks Thanks:  4
Likes Likes:  7
Visualizzazione dei risultati da 1 a 12 su 12

Discussione: Cocktail dal mondo

          
  1. #1
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,596
    Post Thanks / Like

    Cool Cocktail dal mondo

    Siccome mi sto cimentando nella riproduzione di vari cocktail, apro questa discussione perché vorrei scrivere (e leggere da voi ) le ricette dei cocktail provenienti dalle varie parti del mondo
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  2. Thanks Claire thanked for this post
  3. #2
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,596
    Post Thanks / Like

    Cuba libre

    Parto da uno dei più classici: Cuba libre!

    Ingredienti:
    Rum
    Coca Cola
    Lime
    Zucchero di canna

    Ricetta:
    Riempire un bicchiere highball di ghiaccio. «Più ce n’è e meno rapidamente i cubetti di ghiaccio possono sciogliersi, così non si rischia di diluire troppo acqua e rum», parola di Filippo Vianelli, bartender Bacardí.
    Prendere un lime e tagliarlo in due parti, facendo attenzione ad eliminare anche le estremità che trattengono un succo più amarognolo, spremerlo tutto nel bicchiere e lasciare il rimanente nel bicchiere. Aggiungere un cucchiaio di zucchero di canna se lo si desidera.
    Versare il rum e Coca Cola sino all’orlo. Una dolce mescolata con un cucchiaio da cocktail e il Cuba libre è pronto per essere servito.

    Provenienza:
    Cuba del dopo la guerra d’Indipendenza.

    Nome:   cuba_map_480_1.jpg
Visite:  350
Grandezza:  21.1 KB
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  4. #3
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    Aiuto!!! temo Dark, che questo sarà il mio unico intervento a questo thread!!!! non so fare alcun cocktail, nè mi piacciono... leggerò i vostri . bacio
    Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  5. #4
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,424
    Post Thanks / Like
    Uhhhh io non so farli ma mi piacciono assai!
    la Caipiroska alla fragola! è il mio top
    poi viene il Mojito
    poi il blody mary

    l'aperitivo poi mi piace l'americano
    dalle mie parti c'ė il così chiamato UN PER DUE
    si tratta di un aperitivo in cui il vino bianco o prosecco viene allungato con il gingerino.
    un per due significa due calici di vino con una bottiglietta di gingerino.
    UN PER TRE significa tre calici di vino una bottiglietta di gingerino ed è più alcolico, ovviamente.
    Ecc.

    il cuba libre è uno di quei cocktail che non riesco a bere più.

  6. Likes DarkCoffee liked this post
  7. #5
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,596
    Post Thanks / Like
    Allora colgo l'occasione per scrivere la ricetta della kaipirosca alla fragola

    La Caipiroska è una rivisitazione abbastanza moderna della Caipirinha a base di Cachaca (distillato della canna da zucchero).
    La preparazione e gli ingredienti dei due cocktail sono sostanzialmente gli stessi: cambia la base alcolica (Vodka secca per la Caipiroska, Cachaca per la Caipirinha) e l'aggiunta delle fragole nella Caipiroska.


    Ingredienti:
    Vodka secca 50 ml
    Ghiaccio tritato grossolanamente
    Fragole 50 g
    Lime 30 g
    Zucchero di canna 20 gr

    Ricetta:
    Lavate e tagliate il lime a cubetti e le fragole, private del picciolo,in quarti. In un bicchiere tipo old fashioned abbastanza capiente mettete il lime lo zucchero di canna, poi, con un pestello, schiacciate e ruotate per spremere il lime e amalgamarlo allo zucchero. Aggiungete anche le fragole e schiacciate anch'esse con il pestello, fino a spappolarle.
    Tritate grossolanamente del ghiaccio mettendolo in un sacchetto trasparente per alimenti, ben chiuso, e battendolo con un batticarne. Riempite il bicchiere con il ghiaccio e versatevi sopra la vodka secca, quindi, con un cucchiaio dal manico lungo, mescolate bene il tutto. Aggiungete due cannucce corte e larghe.

    Provenienza:
    Brasile
    Nome:   brasile.jpg
Visite:  467
Grandezza:  23.1 KB

    Fonte:
    http://ricette.giallozafferano.it/Ca...a-fragola.html
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  8. Thanks kaipirissima thanked for this post
  9. #6
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Uhhhh io non so farli ma mi piacciono assai!
    la Caipiroska alla fragola! è il mio top
    poi viene il Mojito
    poi il blody mary

    l'aperitivo poi mi piace l'americano
    dalle mie parti c'ė il così chiamato UN PER DUE
    si tratta di un aperitivo in cui il vino bianco o prosecco viene allungato con il gingerino.
    un per due significa due calici di vino con una bottiglietta di gingerino.
    UN PER TRE significa tre calici di vino una bottiglietta di gingerino ed è più alcolico, ovviamente.
    Ecc.

    il cuba libre è uno di quei cocktail che non riesco a bere più.
    L'Americano è quello che preparo più spesso, ma non seguo la regola che prevede di riempire il bicchiere di ghiaccio e poi aggiungere Campari e Vermuth rosso con una spruzzata di soda ... di solito riempio mezzo bicchiere con Campari e Vermuth rosso in parti uguali, aggiungo il ghiaccio e lascio l'ultimo dito per aggiungere la soda (o comune acqua frizzante).
    In questo modo ottengo un cocktail decisamente più "carico" che è un ottimo anestetico in caso si abbia avuto una giornata particolarmente stressante.
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  10. Thanks DarkCoffee thanked for this post
    Likes kaipirissima, DarkCoffee liked this post
  11. #7
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Allora colgo l'occasione per scrivere la ricetta della kaipirosca alla fragola

    La Caipiroska è una rivisitazione abbastanza moderna della Caipirinha a base di Cachaca (distillato della canna da zucchero).
    La preparazione e gli ingredienti dei due cocktail sono sostanzialmente gli stessi: cambia la base alcolica (Vodka secca per la Caipiroska, Cachaca per la Caipirinha) e l'aggiunta delle fragole nella Caipiroska.


    Ingredienti:
    Vodka secca 50 ml
    Ghiaccio tritato grossolanamente
    Fragole 50 g
    Lime 30 g
    Zucchero di canna 20 gr

    Ricetta:
    Lavate e tagliate il lime a cubetti e le fragole, private del picciolo,in quarti. In un bicchiere tipo old fashioned abbastanza capiente mettete il lime lo zucchero di canna, poi, con un pestello, schiacciate e ruotate per spremere il lime e amalgamarlo allo zucchero. Aggiungete anche le fragole e schiacciate anch'esse con il pestello, fino a spappolarle.
    Tritate grossolanamente del ghiaccio mettendolo in un sacchetto trasparente per alimenti, ben chiuso, e battendolo con un batticarne. Riempite il bicchiere con il ghiaccio e versatevi sopra la vodka secca, quindi, con un cucchiaio dal manico lungo, mescolate bene il tutto. Aggiungete due cannucce corte e larghe.
    Se togliamo le fragole otteniamo una delle varie Caipiras che variano il loro nome a seconda del liquore che si usa nella preparazione.


    • la Caipiroska, con vodka
    • la Caipirissima, con rum bianco
    • la Caipirao, variante portoghese, con il liquore Beirao
    • la Caipirita, con Tequila
    • la Caipiritaly, con Bitter Campari


    La mia preferita è, di gran lunga, la Caipirita
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  12. Thanks DarkCoffee thanked for this post
    Likes kaipirissima, DarkCoffee, Claire liked this post
  13. #8
    Master Member L'avatar di Claire
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Alta Murgia
    Messaggi
    1,819
    Post Thanks / Like
    Grazieeeee! Prendo nota!
    "...Comme on n’a pas le choix il nous reste le cœur"

  14. #9
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    L'Americano è quello che preparo più spesso, ma non seguo la regola che prevede di riempire il bicchiere di ghiaccio e poi aggiungere Campari e Vermuth rosso con una spruzzata di soda ... di solito riempio mezzo bicchiere con Campari e Vermuth rosso in parti uguali, aggiungo il ghiaccio e lascio l'ultimo dito per aggiungere la soda (o comune acqua frizzante).
    In questo modo ottengo un cocktail decisamente più "carico" che è un ottimo anestetico in caso si abbia avuto una giornata particolarmente stressante.
    Variante:

    Se vi piace un gusto più amaro rispetto a quello del Martini (o del Vermuth rosso in generale) lo si sostituisce con il Punt e Mes e si ottiene quello che si chiama Milano-Torino in omaggio alle due città che producono gli ingredienti base.
    Da queste parti è un cocktail apprezzato perché contiene in sè la scusa buona per berne due, infatti finito il primo (viaggio di andata) è d'uso fare anche quello di ritorno ... forse in questo caso invertono l'ordine con cui versano gli ingredienti nel bicchiere.
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  15. #10
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,596
    Post Thanks / Like
    Nome:   japanese_ice_tea_cocktail.jpg
Visite:  431
Grandezza:  6.8 KB

    Japanese Ice Tea

    Ingrediente principale:
    Vodka, Midori, Gin, Rum, Sweet Sour, Lemon Soda

    RICETTA:

    8 cubetti di Ghiaccio
    1 parte di Vodka
    1 parte di Gin
    1 parte di Rum Bianco
    1 parte di Midori
    1/2 parte di Sweet Sour

    PREPARAZIONE:

    Mettere in uno shaker 3 cubetti di ghiaccio ed aggiungere vodka, gin, rum, midori e sweet sour.
    Shakerare energicamente per 10 secondi e versare il contenuto nel bicchiere rock alto con i cubetti di ghiaccio restanti.
    Riempire con Sprite o Lemon Soda e guarnire con una fetta di limone o lime.

    CURIOSITA':

    Il japanese ice tea appartiene alla famiglia ice tea e presenta tutte le sue metodologie di costruzione.
    E' un cocktail unico del suo genere, il midori da una sensazione di frescezza e leggerezza tanto che fa passare in secondo piano la gradazione alcolica del cocktail; ma attenti a non esagerare.

    Fonte: cocktailmania
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  16. #11
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like

    Gin Tonic

    In estate questo è un cocktail molto ricercato in quanto poco alcolico e molto fresco nel gusto.

    Ricetta

    3/10 di gin
    7/10 di acqua tonica

    Preparazione


    Direttamente nel bicchiere da long drink (tumbler grande), mettere 7 o 8 cubetti di ghiaccio, il gin e riempire di acqua tonica
    Mescolare e decorare con una fetta di limone o lime.

    Io spesso ci aggiungo il succo di un quarto di limone e l'effetto digestivo, già ottimo di per sè, diventa il massimo.

    Nome:   gin-and-tonic.jpg
Visite:  310
Grandezza:  41.6 KB
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  17. Likes DarkCoffee liked this post
  18. #12
    Master Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    1,138
    Post Thanks / Like



    "Vodka Martini agitato, non mescolato "
    il drink di James Bond.





    Esistono diverse varianti del Martini come lo Sweet Martini,il Martini perfect…o il Martini vodka….di quest’ultimo la variante e’ il Vesper , cocktail preferito da James Bond.
    Chiamato cosi in onore di una bond-girl , Vesper Lynd, fu inventato dallo scrittore Ian Fleming nel romanzo del 1953 "Casino Royal"


    ECCO IL BOND MARTINI

    4.5 cl di Gordon’s gin
    1,5 cl di vodka
    0,75 cl di kina lillet vermouth
    (fuori commercio... oggi si utilizza il Lillet blanc)

    Il tutto servito in un bicchiere a coppetta con un paio di cubetti di ghiaccio e guarnito con una larga e sottile
    buccia di limone ed un oliva.

    La domanda che molti si pongono e’ …perche’ il famoso agente segreto lo gradisce agitato e non mescolato?
    Quando un Martini e’ mescolato con ghiaccio la bevanda risulta completamente limpida e James Bond preferisce un effetto piu’ torbido, che viene dato appunto dall’agitazione.

    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •