Thanks Thanks:  5
Likes Likes:  24
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 15 su 26

Discussione: Eugen Gomringer

          
  1. #1
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    895
    Post Thanks / Like

    Eugen Gomringer

    Eugen Gomringer è il padre della poesia concreta. Nella poesia concreta la forma grafica ha tanta rilevanza quanta ne ha il esto e la disposizione delle parole incide significativamente sul senso complessivo dell'opera. Per questo è al tempo stesso virtualmente impossibile tradurre i componimenti e essenzialmente inutile perché gli elementi semantici puramente lessicali sono pochissimi.

    Un esempio:

    Nome:   timm+ulrichs,+ordnung+i+unordnung.jpg
Visite:  818
Grandezza:  20.4 KB

    Per comprendere il testo basta sapere che Ordnung significa ordine e Unordnung significa disordine (e anche questa traduzione appare pressocché superflua).
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  2. Likes daniela, kaipirissima liked this post
  3. #2
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    895
    Post Thanks / Like
    Ping pong non necessita traduzioni.
    Nome:   fcc7f89eba414766555415ea405a2c05.jpg
Visite:  413
Grandezza:  4.2 KB
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  4. Likes daniela liked this post
  5. #3
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like


    "silencio" (silence/schweigen) by Eugen Gomringer (1954)
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  6. Thanks Rupert thanked for this post
  7. #4
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,596
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Rupert Visualizza il messaggio
    Eugen Gomringer è il padre della poesia concreta. Nella poesia concreta la forma grafica ha tanta rilevanza quanta ne ha il esto e la disposizione delle parole incide significativamente sul senso complessivo dell'opera. Per questo è al tempo stesso virtualmente impossibile tradurre i componimenti e essenzialmente inutile perché gli elementi semantici puramente lessicali sono pochissimi.

    Un esempio:

    Nome:   timm+ulrichs,+ordnung+i+unordnung.jpg
Visite:  818
Grandezza:  20.4 KB

    Per comprendere il testo basta sapere che Ordnung significa ordine e Unordnung significa disordine (e anche questa traduzione appare pressocché superflua).
    Che poi a guardalo, direi anche che ha un ordine: a sinistra tutti uguali e a destra uno diverso proprio nel centro (dopo 5 ordnung e prima di 5 ordnung).
    Bah... in generale questo genere di poesia non mi ispira.
    Comunque, grazie Rupert, sono sempre interessanti i tuoi post
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  8. Thanks Rupert thanked for this post
  9. #5
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Qui si vede e si sente il vento...



    Eugen Gomringer, “Wind” (1953 )
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  10. Thanks Rupert thanked for this post
  11. #6
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Bah... in generale questo genere di poesia non mi ispira.
    A me piace da matti ... è divertentissima e dice molto ... senza parole.
    Ungaretti portato all'estremo!
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  12. Likes Rupert, DarkCoffee liked this post
  13. #7
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    895
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da daniela Visualizza il messaggio
    A me piace da matti ... è divertentissima e dice molto ... senza parole.
    Ungaretti portato all'estremo!
    Anche a me piace molto. Mi affascina soprattutto il fatto che questo tipo di poesia, che come giustamente dici porta all'estremo l'uso della parola, riesca a superare perfino le barriere linguistiche: una poesia metalinguistica che stabilisce la primazia del linguaggio poetico sui codici linguistici locali. Credo sia l'essenza della poesia.
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  14. Likes daniela liked this post
  15. #8
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    895
    Post Thanks / Like
    Nome:   kreisel.jpg
Visite:  666
Grandezza:  16.2 KB

    Kreisel = trottola
    Reise = viaggio
    Glaube = credere/fede
    Laub = latifoglia
    Laube = pergola
    Pendel = pendolo
    Ende = fine
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  16. #9
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Rupert Visualizza il messaggio
    Anche a me piace molto. Mi affascina soprattutto il fatto che questo tipo di poesia, che come giustamente dici porta all'estremo l'uso della parola, riesca a superare perfino le barriere linguistiche: una poesia metalinguistica che stabilisce la primazia del linguaggio poetico sui codici linguistici locali. Credo sia l'essenza della poesia.

    E' davvero affascinante riuscire a raggiungere l'incanto poetico senza le parole, o riducendo le parole all'essenziale!
    Supera le barriere linguistiche se usa una o due parole. L'esempio precedente, con l'utilizzo di più parole, è più complesso, secondo me.

    Nome:   decioo.jpg
Visite:  471
Grandezza:  32.8 KB
    Décio Pignatari, altro esponente della poesia concreta.

    Nome:   pendulo.jpg
Visite:  778
Grandezza:  7.1 KB
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  17. #10
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Davvero interessante anche se mi sfugge il significato dell'ultima, ma ordnung e silencio sono geniali nella loro semplicità creativa.
    Mi fa la stessa impressione delle linee di Mondrian
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  18. #11
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,267
    Post Thanks / Like
    Quella del pendolo mi piace molto!

  19. Likes daniela liked this post
  20. #12
    Master Member L'avatar di Claire
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Alta Murgia
    Messaggi
    1,819
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Rupert Visualizza il messaggio
    Nella poesia concreta la forma grafica ha tanta rilevanza quanta ne ha il esto e la disposizione delle parole incide significativamente sul senso complessivo dell'opera. Per questo è al tempo stesso virtualmente impossibile tradurre i componimenti e essenzialmente inutile perché gli elementi semantici puramente lessicali sono pochissimi.
    Mi spiace dirlo ma questo genere di poesia non mi piace perchè troppo riduttiva. Troppa sperimentalità rischia di impoverire e/o inaridire la poesia.

    E' già difficile accettare l'orrenda omologazione a cui siamo continuamente sottoposti nell'oggi.
    "...Comme on n’a pas le choix il nous reste le cœur"

  21. Likes daniela liked this post
  22. #13
    Moderator L'avatar di Rupert
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Lugano (CH)
    Messaggi
    895
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Claire Visualizza il messaggio
    Mi spiace dirlo ma questo genere di poesia non mi piace perchè troppo riduttiva. Troppa sperimentalità rischia di impoverire e/o inaridire la poesia.

    E' già difficile accettare l'orrenda omologazione a cui siamo continuamente sottoposti nell'oggi.
    Capisco il tuo sentimento e molto rispettosamente dissento. Non sui gusti, chiaramente, quelli sono personali e sempre legittimi. Quindi piace ciò che piace perché piace e basta. Ma rilevo una contraddizione di fondo. La sperimentazione, l'uscita dagli schemi, la scardinatura del pensiero precostituito, non sono proprio lo strumento che permette di sottrarsi da quella che definisci "orrenda omologazione"?
    D'altronde che cosa sarebbe la poesia, o la musica, o l'arte in generale, se si persistesse ostinatamente a riproporre senza originalità, senza sorprese, senza intuizioni disorientanti sempre gli stessi stilemi?
    "non vitae sed scholae discimus" (Seneca, Epistulae morales ad Lucilium, 106, 12)

  23. Likes daniela, kaipirissima liked this post
  24. #14
    Master Member L'avatar di daniela
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Brescia
    Messaggi
    3,842
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Claire Visualizza il messaggio
    Mi spiace dirlo ma questo genere di poesia non mi piace perchè troppo riduttiva.
    In effetti, questo è vero, viene dato maggior spazio a tutto il resto, alla grafica, all'immagine, al movimento, annullando quasi completamente la parola.
    Rappresenta però un tentativo esasperato, sperimentale (che sicuramente molti non apprezzano) di evidenziare che la poesia non è solo un insieme di parole.
    O invece può essere definita poesia solo una sequenza di parole?
    Già porsi il quesito è a mio parere interessante. La risposta poi è personale: poesia o esercizio grafico, piace/non piace.
    A ciascuno e' affidato il compito di vegliare sulla solitudine dell'altro.

  25. Likes kaipirissima liked this post
  26. #15
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,424
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Rupert Visualizza il messaggio

    Nome:   timm+ulrichs,+ordnung+i+unordnung.jpg
Visite:  818
Grandezza:  20.4 KB
    .
    io l'avrei intitolata ammutinamento. Oppure mutazione.

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •