Thanks Thanks:  0
Likes Likes:  1
Pagina 1 di 2 12 ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 15 su 16

Discussione: Ma cos'è questa nuova sezione? Ecco a voi una spiegazione...

          
  1. #1
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,479
    Post Thanks / Like

    Ma cos'è questa nuova sezione? Ecco a voi una spiegazione...

    La grammatica della fantasiaidee a 360°
    «Una parola gettata nella mente acaso produce onde di superficie e di profondità.
    Provoca una serie infinita direazioni a catena, coinvolge nella sua caduta suoni e immagini,analogie e ricordi, significati e sogni».
    Gianni Rodari

    Grazie a Patrizia che ha suggerito agli amministratori questa bella idea:
    Temi da raccogliere e sviluppare a360° nel tempo e nello spazio, quindi giocare anche un pochinosull'effetto sorpresa, post molto diversi fra loro accumunati dallostesso motivo conduttore, una parola chiave che alimenta una catenadi pensieri random, un libro potrebbe essere seguito da un quadro,una vignetta, una citazione, una foto o una barzelletta, un film, unapoesia o un brano musicale. Qualcosa che ricorda i tag ma coesi in unfilone e quindi maggiormente fruibili e divertenti.

    In poche parole ogni settimana qualcuno sceglie un titolo (l'idea), apre un thread (discussione) dove ci si può sfogare in tutti i modi rispettando il tema principale.

    Ecco qui un esempio:

    Titolo del thread: Della cecità

    Ipotetico I° post:


    Vladimir Kush

    Ipotetico II° post:

    Famosissimo, non ha bisogno dipresentazioni.
    Per me è stata una lettura impegnativae profondamente angosciante. Un libro che sei costretto a viveresulla pelle. Non solo per l’argomento trattato, anche e soprattuttoper la grande capacità di Saramago di rendere l’orrore del degradomorale e materiale. Lo stile, un flusso denso e continuo di parolecon la punteggiatura ridotta al minimo, contribuisce a creare unsenso d’oppressione claustrofobica.
    Una sofferenza descritta che sa farsiconcreta, palpabile, quasi fisica. Impossibile non esserne travolti.
    Incerto il destino dell’uomo: messoduramente alla prova, vaga smarrito, perso nella cecità dellaragione e dell’anima, raramente illuminato da slanci generosi esalvifici.
    L’unico miracolo che possiamofare sarà quello di continuare a vivere […] difendere la fragilitàdella vita giorno per giorno, come se fosse lei la cieca, e nonsapesse dove andare […] si è abbandonata alle nostre mani dopoaverci reso intelligenti”.


    Colonna sonora: Sting “Fragile”
    http://www.youtube.com/watch?v=lB6a-iD6ZOY

    Ipotetico III° post:
    Pieter Bruegel ilVecchio - La parabola dei ciechi

    Seun cieco conduce un altro cieco, cadranno ambedue in qualche fosso”

    Ipotetico IV° post:
    -« Non ti vedo. So bene
    che sei qui, dietro
    una parete fragile
    di mattoni e di calce, alla portata
    della mia voce, se io ti chiamassi.
    Ma non chiamerò. »
    Da Presagi (Pedro Salinas)

    Ipotetico V° post:
    Incipit di “Uno, nessuno ecentomila” - Luigi Pirandello (sì, proprio lui, ancora lui, quelgeniaccio)
    Che fai?- mia moglie mi domandò,vedendomi insolitamente indugiare davanti allo specchio.
    -Niente,-le risposi,- mi guardo qua, dentro il naso, in questa narice.Premendo, avverto un certo dolorino. Mia moglie sorrise edisse:
    -Credevo ti guardassi da che parte ti pende.
    Mi voltaicome un cane a cui qualcuno avesse pestato una coda:
    -Mi pende? Ame? Il naso?
    E mia moglie placidamente:
    -Ma sì, caro.Guardatelo bene: ti pende verso destra.
    Avevo ventotto anni esempre fin allora ritenuto il mio naso, se non proprio bello, almenomolto decente, come insieme tutte le altri parti della mia persona.Per cui m’era stato facile ammettere e sostenere quel che di solitoammettono e sostengono tutti coloro che non hanno avuto la sciaguradi sortire un corpo deforme: che cioè sia da sciocchi invanire perle proprie fattezze. La scoperta improvvisa e inattesa di queldifetto perciò mi stizzì come un immeritato castigo.
    Vide forse mia moglie molto piùaddentro di me in quella mia stizza e aggiunse subito che, seriposavo nella certezza d’essere in tutto senza mende, me nelevassi pure, perché, come il naso mi pendeva verso destra, così…
    - Che altro?
    Eh, altro! Altro! Le mie sopraccigliaparevano sugli occhi due accenti circonflessi, ^ ^, le mie orecchieerano attaccate male, una più sporgente dell’altra; e altridifetti…
    - Ancora?
    Eh, sì, ancora…


    Ipotetico VI° post: Nulla è ciò che sembra
    Immagini che trovano origine dalpensiero e non dalla realtà per come appare.
    Il visibile è incerto, dissimula,sfugge, si maschera, mentre l’invisibile per sua natura non sinasconde, è mistero che non si svela e invita alla riflessione,intelletto che mai non si sazia. È l’oltre.
    Magritte: - Quando lagente cerca di trovare significati simbolici in ciò che dipingo,vuole qualcosa di sicuro cui aggrapparsi, per salvarsi dal vuoto. Lagente che cerca significati simbolici è incapace di cogliere lapoesia e il mistero intrinseci all’immagine. Certo lo sente, questomistero, ma vuole liberarsene. Ha paura. Chiedendo “che cosasignifica?” esprime il desiderio che tutto sia comprensibile. Ma senon si rifiuta il mistero si ha una reazione differente. Si chiedonoaltre cose.



    Il falso specchio - Olio su tela (1929)

    La battaglia delle Argonne (cliccare sul nome per vedere la foto)

    Il castello dei Pirenei - Olio su tela (1959) (cliccare sul nome per vedere la foto)
    Antitesi e ossimori…
    Per contrasto, questi quadri portanosubito il mio pensiero a “L’insostenibile leggerezza dell’essere”di Kundera
    …e anche alla frase meravigliosadi Calvino già citata in “musichiamo un libro”:
    Nella vita tutto quello chescegliamo e apprezziamo come leggero non tarda a rivelare il propriopeso insostenibile. Forse solo la vivacità e la mobilitàdell'intelligenza sfuggono a questa condanna.

    Immagine (cliccare per vedere la foto) - Per quanto ne so, è senza titoloma attribuito a Magritte (Rupert aiutami!!)

    Gli amanti Olio su tela (1928) - (cliccare sul nome per vedere la foto)

    Immagine - (cliccare per vedere la foto)
    "Le cose visibili possonoessere invisibili. Se qualcuno va a cavallo in un bosco, prima lo sivede, poi no, ma si sa che c'è. Nella Firma in bianco, lacavallerizza nasconde gli alberi e gli alberi la nascondono a lorovolta. Tuttavia il nostro pensiero comprende tutti e due, il visibilee l'invisibile. E io utilizzo la pittura per rendere visibile ilpensiero" R. Magritte.

    Ipotetico VII° post
    molto conosciuta, ma troppo bellaper non essere inserita…

    Ho sceso, dandoti il braccio,almeno un milione di scale
    e ora che non ci sei è il vuoto adogni gradino.
    Anche così è stato breve il nostro lungo viaggio.
    Il mio dura tuttora, né più mi occorrono
    le coincidenze, leprenotazioni,
    le trappole, gli scorni di chi crede
    che larealtà sia quella che si vede
    Ho sceso milioni di scale dandotiil braccio non già perché con quattr’occhi forse si vede di più.
    Con te le ho scese perché sapevo che di noi due
    le sole verepupille, sebbene tanto offuscate,
    erano le tue.

    Da Xenia, Eugenio Montale



    Ipotetico VIII° post
    http://www.youtube.com/watch?v=mlYHj...1&feature=fvwp


    Ipotetico IX° post
    "L'uomo attraversa il presentecon gli occhi bendati. Può al massimo immaginare e tentare diindovinare ciò che sta vivendo. Solo più tardi gli viene tolto ilfazzoletto dagli occhi e lui, gettato uno sguardo al passato, siaccorge di che cosa ha realmente vissuto e ne capisce il senso."(Nessuno riderà, Kundera)



    Ipotetico X° post
    http://www.youtube.com/watch?v=ZGiK1jL2Q9w


    Ipotetico XI° post
    - Cieca non è la fortuna, ma chinon sa afferrarla.
    Roberto Gervaso - Il grillo parlante
    - Per me, un matrimonio felice èl’unione di un uomo sordo con una donna cieca.
    (attribuzione incerta: Coleridge eCechov, entrambi)
    - La fortuna è cieca, ma la sfigaci vede benissimo. Roberto “Freak” Antoni - Non c’è gusto inItalia ad essere intelligenti



    Ipotetico XII° post
    L'inferno dei viventi non èqualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui,l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme.Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti:accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlopiù. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimentocontinui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzoall'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.Calvino - Le città invisibili



    Ipotetico XIII° post
    http://www.youtube.com/watch?v=uPyq4iqt6Go


    Ipotetico XIV° post

    Antichigiochi.
    La mosca cieca - Noè Bordignon - (cliccare sul nome per vedere la foto)

    Si potrebbero aggiungere commenti aiquadri, so che insieme potremo fare meglio e di più, delresto chi sa e può dare, dia… tutti accoglieremo con entusiasmo!(almeno spero…)

    -----

    Grazie Patrizia per l'idea e per il tuo favolo esempio!

    P.S.: Mi scuso per i link e non le foto, purtroppo non si possono aggiungere più di 4 immagini, per scelta dell'amministrazione.
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  2. #2
    Master Member L'avatar di maureen
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    1,165
    Post Thanks / Like
    Brava Pat, che bella idea!

  3. #3
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,730
    Post Thanks / Like
    Piace molto anche a me ... estendo i complimenti a Carla che ha aperto il thread alle 10:30 che dalle sue parti corrispondono alle 4:30 AM. Instancabile!
    L’uomo è la specie più folle: venera un Dio invisibile e distrugge una Natura visibile. Senza rendersi conto che la Natura che sta distruggendo è quel Dio che sta venerando.
    (Hubert Reeves, astrofisico)

  4. #4
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,289
    Post Thanks / Like
    Figo!
    Forza Patrizia
    a te l'onore
    del primo topic!
    Noi ti seguiremo non pedissequamente.

  5. #5
    Patrizia
    Guest
    Grazie Carla e scusami, non immaginavo che il mio ritardo nella consegna ti costringesse a lavorare di notte...

    Sono grata anche a Maureen, Mauro e Kaipi per l'apprezzamento, spero che questo giochino possa piacere, divertire e coinvolgere tutti gli scompaginati nella creazione di un piccolo archivio anarchico di spunti in sempre nuove declinazioni - senza troppe regole, limiti e non pedissequamente, ché, come ho scritto agli amministratori, "serve il caos per partorire una stella danzante", Nietzsche docet

    Chiedo a Carla solo un piacere: quando hai tempo, senza fretta, prova a verificare cosa è successo all'impaginazione del testo, è sparita anche la copertina di Cecità... sai quanto sono pedante e attenta a questi particolari di lana caprina...

  6. #6
    Patrizia
    Guest
    OK, Kaipi, accolgo il tuo invito, la parola della settimana è: l'attesa.

  7. #7
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,289
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Patrizia Visualizza il messaggio
    OK, Kaipi, accolgo il tuo invito, la parola della settimana è: l'attesa.
    Bel tema, adesso ci penso un po' giusto per rimanere in tema.

  8. #8
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,479
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    Piace molto anche a me ... estendo i complimenti a Carla che ha aperto il thread alle 10:30 che dalle sue parti corrispondono alle 4:30 AM. Instancabile!
    piace anche a me!
    ahahah grazie per l'instancabile!
    qui si lavora a TUTTE le ore!

    Quote Originariamente inviato da Patrizia Visualizza il messaggio
    Grazie Carla e scusami, non immaginavo che il mio ritardo nella consegna ti costringesse a lavorare di notte...

    Sono grata anche a Maureen, Mauro e Kaipi per l'apprezzamento, spero che questo giochino possa piacere, divertire e coinvolgere tutti gli scompaginati nella creazione di un piccolo archivio anarchico di spunti in sempre nuove declinazioni - senza troppe regole, limiti e non pedissequamente, ché, come ho scritto agli amministratori, "serve il caos per partorire una stella danzante", Nietzsche docet

    Chiedo a Carla solo un piacere: quando hai tempo, senza fretta, prova a verificare cosa è successo all'impaginazione del testo, è sparita anche la copertina di Cecità... sai quanto sono pedante e attenta a questi particolari di lana caprina...
    No, non ti preoccupare Patrizia, non è stata colpa tua e tantomeno del forum
    Questa mattina ho avuto un meeting abbastanza importante, per questo volevo portare dei risultati che avrebbero shockato la professoressa.
    Vado ad aggiustare il primo post.
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  9. #9
    Patrizia
    Guest
    Grazie Carla! Bastavano anche solo i post che avevi scelto, non era il caso d'inserirli tutti...
    Fra l'altro il mio cervellino funziona con lampadine a risparmio energetico e si illumina lentamente, così, - superba e gonfia come una rana -, non ho compreso subito che l'intervento dedicato a Saramago poteva alla fine risultare più d'effetto e pertinente senza la copertina. Tutte quelle lettere sbattute una sull'altra mi hanno annebbiato la vista , è uno dei miei limiti (odio citarmi, ma ricordate un mio vecchissimo post http://www.scompaginando.it/showthre...ghlight=errori ? Ecco, non posso far altro che sorridere di me stessa).
    Genialata sadica di Elvira con la scimmietta dispettosa che ruba la quarta di copertina, recensione e tutto l'armamentario solito; bravi, vedo che meglio di me conoscete lo spirito del gioco. Sono davvero contentissima e vi ringrazio d'aver accolto con entusiasmo questa mia proposta.
    È un periodo infernale per me, può darsi che mi assenti qualche giorno, ormai lo sapete, la mia presenza è volatile bolla di sapone; continuerò comunque a leggervi appassionatamente e cercherò nel frattempo di convincere Anna a tornare in nostra compagnia.
    Fate i bravi e non litigate.
    Un abbraccione a tutti
    Pat

  10. #10
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,289
    Post Thanks / Like
    Mi è venuta un'idea rispondendo a un topic di Sir.
    cosa ne dite di fare un altro esperimento
    stile libera associazione? O alla francese Corrispondance?


    Esempio
    PIEDI

    Uno mette una poesia sui piedi in cui c'è una citazione PUSKIN
    si passa all'opera citata in cui c'è un accenno a Tersicore
    si mette una foto della dea
    Poi una sirena
    poi un'altra creatura leggendaria
    citazione opera con creatura
    ecc

    E vediamo come partendo da piedi siamo arrivati a... Nucleare? (ipotesi)

  11. #11
    Patrizia
    Guest
    Sì sì, bellissimo.
    Ti dirò che la genesi della mia proposta è stata proprio in ciò che hai descritto tu, poi ho pensato che tutte le idee sarebbero state assai difficili da recuperare nel tempo, quindi l'ho trasformata in periplo tematico.
    Comunque a me piace anche questo giochino. Divertente, spigliato.

  12. #12
    Patrizia
    Guest
    La settimana dedicata all'attesa termina oggi. Ovviamente il thread resterà aperto per ulteriori sviluppi futuri.
    Ho visto che l'interesse va scemando, forse, per incentivare la partecipazione e creare rapidamente un elenco di scelta più ampio, si potrebbe alzare il tiro a due parole o accantonare il discorso dell'approfondimento settimanale lasciando libertà di proporre un tema in qualsiasi momento...
    Valutiamo insieme, come preferite.
    Buon pomeriggio a tutti

  13. #13
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    So che potrà sembrare banale , ma mi piacerebbe IL RICORDO. Sentiamo altre proposte. Buona notte! Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  14. #14
    Patrizia
    Guest
    Perché banale, Rosy? Non direi...

  15. #15
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,479
    Post Thanks / Like
    Vai Rosy, aprila la discussione del "Ricordo"
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •