Thanks Thanks:  7
Likes Likes:  13
Pagina 4 di 4 primaprima ... 234
Visualizzazione dei risultati da 46 a 49 su 49

Discussione: Ho appena visto... / Mostre in corso, visitate, apprezzate, detestate, amate...

          
  1. #46
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,240
    Post Thanks / Like
    vero, visitare una mostra con la guida presenta indubbi vantaggi, quando però questa è "incompetente", "demotivata", "stanca"... Riesce davvero a rovinarti la visita. A me successe alla mostra di Mirò. Giunti alla fine ci guardammo fra di noi e commentammo che la mostra non ci aveva lasciato nulla, ma in realtà era la guida ad avercela rovinata.

    L'altro giorno una mia amica mi ha proposto una visita guidata alle 1945 della basilica di San Marco a Venezia, organizzata dal Fai. Ci siamo prenotate, ma ormai non c'era più posto. Costo della visita: offerta volontaria e libera a partire da 35 euro per i non soci. Un po' caretta...no? Se poi la guida non è all'altezza...alla fine eravamo quasi contente che non ci fosse più posto.

  2. #47
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,456
    Post Thanks / Like
    Qualcuno è andato a "Più libri più liberi"? Come è stato quest'anno?
    Io sarei andata anche solo per vedere la "Nuvola"
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  3. #48
    Senior Member L'avatar di Enribello
    Registrato dal
    Dec 2015
    residenza
    Roma
    Messaggi
    999
    Post Thanks / Like
    ROMA

    TRAIANO Costruire l'Impero, creare L'Europa.
    Mercati di Traiano Museo dei Fori Imperiali


    «Colui che seppe riportare gioia tra i romani!», scrisse lo storico Plinio il Giovane, suo contemporaneo.

    L’8 Agosto del 117 d.C. moriva Marco Ulpio Nerva Traiano, “l’optimus princeps” che portò l’impero romano alla sua massima estensione , un impero governato da leggi che, ancora oggi sono alla base della giurisprudenza moderna.
    Seppe guidare lo Stato con “magnificentia publica” , riuscendo ad ottenere il consenso popolare attraverso opere di pubblica utilità.
    Vantava un’amministrazione funzionale, influenzata da donne autorevoli.

    In occasione della ricorrenza dei 1900 anni dalla sua morte, Roma gli rende omaggio con una mostra prorogata fino al 18 novembre 2018.
    Il percorso, dalla segnaletica non chiarissima , si snoda attraverso 7 sezioni.
    Alcune cose sono interessanti, ad esempio le testimonianze della sua Villa ad Arcinazzo Romano, da poco riportate alla luce e testimoni di una raffinata decorazione con stucchi dorati, marmi e affreschi.
    Grazie alle installazioni multimediali e filmati ( audio un pochino troppo basso) conosceremo la parte che riguarda le tante, fondamentali infrastrutture ingegneristiche promosse al suo tempo:
    porti, ponti, acquedotti, terme...e anche l'intenso rapporto fra l’imperatore e le donne, partendo dal fortissimo legame con la moglie Pompeia Plotina, sodalizio di ferro...ma anche
    con la sorella Marciana e la nipote Matilda.Tutte e tre ricevettero il titolo onorifico di Augusta.
    Questo per rendere l'idea di come fossero importanti nella vita di Traiano
    .Sempre dei video consentono di accedere agli inaccessibili ambienti sotterranei della casa dell’imperatore sull’Aventino o nel condotto dell’acquedotto traianeo che portava l’acqua del lago di Bracciano a Trastevere.
    Il penultimo in ordine di tempo degli undici grandi acquedotti che fornivano Roma e che e' rimasto praticamente sempre in funzione.
    Per il resto , i calchi della Colonna Traiana, i modelli in scala,le rielaborazioni tridimensionali non mi hanno coinvolto piu' di tanto. Nell'insieme un pochino deludente, forse il gran caldo di ieri l'altro non mi ha aiutato,
    anche se affacciarsi da una delle numerose terrazze vale il prezzo del biglietto...
    perche', per chi non ci fosse mai stato, gia' da solo il complesso architettonico merita la visita.
    Eh si, Apollodoro di Damasco fece proprio un bel lavoro.

    http://www.mercatiditraiano.it/it/mo...reare_l_europa



    Io li odio i nazisti dell'Illinois...

  4. Thanks Estella thanked for this post
    Likes Estella, Rupert liked this post
  5. #49
    Victorian lady L'avatar di Estella
    Registrato dal
    Dec 2016
    Messaggi
    790
    Post Thanks / Like
    Mi sono dimenticata di scrivere un commento sulla mostra di Frida che ho visto al Mudec di Milano mesi fa, lo faccio ora.
    E' stata una mostra che ho desiderato ardentemente vedere e che ho aspettato con trepidazione, è stata molto emozionante.
    Le opere sono state divise in quattro sale, ognuna con una tematica diversa: donna, terra, politica, dolore.
    C'erano numerose foto biografiche dell'artista, pagine di diario, lettere, un video a colori con Frida e Diego nel loro periodo felice e con in sottofondo la splendida canzone "Diego e Io" di Brunori SAS.
    Nelle sale era presente una luce soffusa che rendeva il tutto molto intimistico, i dipinti e i loro colori brillanti venivano così esaltati.
    Prima dell'ingresso nella prima sala c'era una piccola retrospettiva lungo il corridoio, aperta gratuitamente al pubblico, sulla cultura precolombiana con oggetti, abiti, lavorazioni artistiche tipiche di questo popolo, e chiamata "sala scrigno".
    Meravigliosa.
    La nostalgia mi ruba i colori della vita. (Cristina Campo)


  6. Likes Rupert liked this post

Tag per questa discussione

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •