Thanks Thanks:  1
Likes Likes:  4
Pagina 3 di 11 primaprima 12345 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 31 a 45 su 162

Discussione: Vivere in America - God bless America?

          
  1. #31
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,340
    Post Thanks / Like
    Bah che gente. Non so mica se mi stanno simpatici. Gentilissimi e poi ti lasciano sola, tutti altruisti e poi la sirena suona sempre. Bah. Terra di contraddizioni gentilezza e diffidenza. Per curarsi ci vogliono soldi, per studiare ci vogliono soldi, per farti andare lì vogliono il tuo estratto conto, forse comincio a capire il black friday

  2. #32
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Il giorno del thanksgiving è passato, ed io mi sono mangiata questo famoso tacchino!
    Precisamente il 22 novembre tutta la popolazione americana era nelle proprie case a festeggiare e ringraziare... ringraziare? Qual è il significato di questa festa?
    Prima l'avevo letto su wikipedia e poi ho chiesto ad un professore di storia che era seduto al tavolo con me durante il pranzo.
    Dicono che è una festa cristiana, ma è stata proclamata da Washington nel 1789 la prima volta.
    Vi consiglio di dare un'occhiata qui:
    http://it.wikipedia.org/wiki/Giorno_del_ringraziamento
    La loro usanza è di stare tutti insieme durante la giornata ed aiutare anche il prossimo regalandogli qualcosa da mangiare.

    Io sono andata all'International Center che offriva (si dice così, ma a dir il vero ho speso 12$) il pranzo che consisteva in:
    - un antipasto (insalatina e metà uovo)
    - piatto unico (dolcetto, mais bollito, delle palle che non so' cos'erano e neanche mi sono azzardata a mangiarle dopo averle assaggiate con la punta della lingua, due fettine di tacchino, una fettina di papera, gel di fragole, fagiolini) e quando dico piatto unico, è piatto unico, con dolce e salato
    - una fetta di torta (credo era cheesecake)
    Eravamo in una stanza non grandissima con 4 tavolate. Tutti gentilissimi, ma appena finito hanno fatto il fumo, sempre per il discorso che loro non amano rimanere a parlare per lungo tempo.
    In generale mi pare di capire che la domanda che ti feci in PM qualche tempo fa, ovvero se hai nostalgia della cucina italiana, a questo punto sia del tutto superflua, spero solo che il colesterolo non figuri fra i souvenir che ti porterai a casa.
    I due grassettati invece mi portano a fare una constatazione e una domanda: il termine offrire non credo indichi più la volontà di qualcuno di fornire gratuitamente qualcosa ad altri, ma sia semplicemente diventato parte integrante della legge economica domanda/offerta la quale prevede, comunque, una transazione economica.
    Fatta la constatazione la domanda è: che significa hanno fatto il fumo?
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  3. #33
    Senior Member L'avatar di annaV
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    napoli
    Messaggi
    475
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    Ecco perché bisognerebbe difendere con le unghie e i denti la sanità pubblica ... sarò prevenuto ma non riesco a considerare pienamente civile un Paese che fa dipendere lo stato di salute dei suoi cittadini dalle loro disponibilità economiche.
    Quoto in pieno! Purtroppo ci avviamo su quella strada anche noi. Volevano (non è un errore è proprio terza plurale perchè io non la volevo)tutti l'America, ebbene la stiamo avendo!

  4. #34
    Master Member L'avatar di Rosy
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Arenzano ( Genova)
    Messaggi
    3,865
    Post Thanks / Like
    Un amico caro ha vissuto due anni a Boston per lavoro.
    In quel periodo il suo bambino ha avuto gravi problemi di salute per una malformazione alle vie urinarie che ha dovuto essere corretta con un intervento molto delicato.
    Ebbene, ci racconta che se non avesse avuto una RICCA assicurazione, non gli avrebbero neppure "guardato" il bambino, e ne ha viste tante in quel periodo,bazzicando per visite, ospedali, medici... da fare inorridire chiunque.
    Quando è tornato continuava a ripeterci: - Cosa vi lamentate a fare...qui siamo fortunatissimi!
    Rosy
    " Lentamente muore chi non viaggia, chi non legge, chi non ascolta musica..."
    M.Medeiros

  5. #35
    Patrizia
    Guest
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    Ecco perché bisognerebbe difendere con le unghie e i denti la sanità pubblica ... sarò prevenuto ma non riesco a considerare pienamente civile un Paese che fa dipendere lo stato di salute dei suoi cittadini dalle loro disponibilità economiche.
    Condivido senza riserve, parola per parola.

    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    - piatto unico (dolcetto, mais bollito, delle palle che non so' cos'erano e neanche mi sono azzardata a mangiarle dopo averle assaggiate con la punta della lingua, due fettine di tacchino, una fettina di papera, gel di fragole, fagiolini) e quando dico piatto unico, è piatto unico, con dolce e salato
    Ma che pasticcio mal combinato, a rischio di lavanda gastrica...

  6. #36
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da annaV Visualizza il messaggio
    Quoto in pieno! Purtroppo ci avviamo su quella strada anche noi. Volevano (non è un errore è proprio terza plurale perchè io non la volevo)tutti l'America, ebbene la stiamo avendo!
    Mai voluta neanche io ... e nemmeno l'Unione Sovietica ... avrei tanto gradito un modello socialdemocratico tipo quelli del Nord Europa, ma alla fine ci siamo dovuti sorbire una specie di oligarchia rapace.
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  7. #37
    Senior Member L'avatar di annaV
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    napoli
    Messaggi
    475
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    Mai voluta neanche io ... e nemmeno l'Unione Sovietica ... avrei tanto gradito un modello socialdemocratico tipo quelli del Nord Europa, ma alla fine ci siamo dovuti sorbire una specie di oligarchia rapace.
    Ti quoto in pieno, neanch'io avrei sognato una dittatura, di destra o di sinistra ,e anch'io penso che il vero esempio di civiltà e di democrazia ci venga dalle"monarchie" scandinave

  8. #38
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,536
    Post Thanks / Like
    Prima di rispondere ai vostri commenti voglio sfogarmi un pochino.

    Sono incazzata come una bestia a dir poco!
    Ci sono tante cose che da turisti non si possono vedere e sono moooolto contenta che sto facendo questa esperienza ora, e non per un futuro dottorato (che qui dura 5 anni invece che 3)!

    Iniziamo dal discorso CASA.
    In questa città è normale affittare la stanza, l'appartamento, la casa o quel che sia, completamente "unfurnished", ossia SENZA NIENTE dentro!
    La mia situazione di certo non ha portato una buona possibilità di scelta, perchè io sono arrivata i primi di novembre e qui l'università inizia a metà agosto, quindi era quasi tutto già occupato.
    Dopo vari giri sono riuscita a trovare un'appartamentino a "buon" prezzo (calcolando che l'università mi rimborsa una buona parte) con la fermata dell'autobus vicino e a 25 minuti dal dipartimento a piedi.
    Sembra non male.... ma.... l'ultimo autobus è alle 19 ed il sabato e la domenica non lavora. Camminare quando saranno -10 o -20 gradi (dicono che ci posso essere giornate così...) mi sembra da matti.
    Inoltre una cosa moooolto importante è che NON C'E' un cavolo di supermercato!!! All'inizio pensavo, vabbeh sarà vicino il campus, macchè! Poi ho iniziato a chiedere e tutti mi hanno mandata a quelli che già conoscevo, che sono a 20 minuti di bus!
    Questo per me è una cosa inconcepibile, mentre per loro è normale!
    Ieri ho letto un articolo sulla BBC, parlava sull'organizzazione economica America e c'era una frase che diceva "Per chi non lo sa, non avere la patente significa che per andare a comprare una bottiglia di latte o deve camminare molto o deve aspettare l'autobus in una fila lunghissima".
    Ora che sono qui posso capire e sentire cosa vuol dire.
    Ho pensato che era colpa della città, essendo piccola ci possono essere questi inconvenienti, ma se lo dice la BBC vuol dire che è proprio il loro modo di pensare!

    Tra me e me mi sono detta, vabbeh Carla, con pazienza andrai a fare la spesa settimanale e tornerai con un taxi carico di roba (sopratutto acqua, perchè da come ho capito non è molto potabile...). E, comunque, sto iniziando a capire perchè qui è tutto più grande! Perchè bisogna farlo durare di più se non si vuole andare ogni giorno al supermercato che è quasi fuori dalla città!

    Ma magari fosse solo questo il problema!
    Non ho internet da un mese ed ho pure pagato!!!
    Noi ci posso credere! Noi ci lamentiamo tanto in Italia, ma proprio tanto, ma qui sono messi peggio!

    Prima di raccontarvi cosa è successo voglio spiegarvi l'importanza del "social security number" (SSN).
    Per qualsiasi cosa, loro ti chiedono l'SSN. Vuoi internet? SSN! Vuoi affittare l'appartamento SSN! Vuoi parlare con l'operatore al telefono? SSN!
    E se non ce l'hai? PAGHI un deposito! Neanche basso! Voi direte, vabbeh è un deposito, dopo te lo ridanno, ma deposito qui, deposito là... aho!

    Ritornando ad internet.
    Avere internet a casa è una cosa fondamentale per me, sia per il lavoro che sto facendo qui, sia per sentirmi meno lontana dall'Italia, e, vedendo i costi (29.99$, circa 23€ al mese), ho pensato che è una spesa sostenibile.
    Il risultato della prima chiamata a COMCAST è stato: senza SSN non possono attivarmi nulla per telefono perchè devo andare di persona all'unica sede dall'altra parte della città e pagare un deposito di 50$.
    Ho perso un pomeriggio intero per farlo e mi sono beccata l'influenza perchè faceva un freddo cane, tirava vento ed ho dovuto aspettare l'autobus per 30 minuti in una fermata, senza banchina lungo la strada veloce! Poi per cosa? Per avere internet la settimana dopo, che non è arrivato!
    Il risultato della seconda chiamata a comcast è stato: ah! Non ha il modem? Le spediremo il modem che arriverà tra una settimana. Modem che non è arrivato!
    Il risultato della terza chiamata a comcast è stato: davvero ha richiesto il modem? Qui non c'è scritto nulla, nemmeno che le dovevamo spedire il modem... ma non si preoccupi domani arriverà... ma nulla arrivò!
    Il risulato della quarta chiamata a comcast è stato: oh ma non doveva arrivare oggi, è fra 3 giorni che arriva...
    Dopo tre giorni è arrivato il pacco e cosa c'era dentro??? Una chiavetta usb!!!! Non ci ho potuto credere!!!! Una chiavetta usb!!!!
    Ho richiamato a comcast imbestialita e mi hanno promesso che oggi arriverà questo maledetto modem! Io non ci credo... vediamo!
    Ah! Mi sono dimenticata di dire che la prima bolletta è anche arrivata a casa!

    Ma non è tutto, non ho ancora comprato un materasso! Più avanti vi racconterò anche quest'altra storia....

    Finito di lamentarmi?! NO!

    Un mio amico ha ordinato il kindle da amazon.com per il mio compleanno, ieri sono andata ad aprire il pacco e.... c'era dentro una bambola di un cantante chiamato Liam!!! Anche Amazon!!!!
    Ho chiamato e mi hanno detto che dovrebbe arrivare lunedì. Spero che non fanno come comcast!

    Io ho capito che non è una questione dello stato in cui mi trovo, ma di tutti gli stati, perchè comcast spedisce da MI, Amazon da KY, io sono a IN.

    Morale: sono in una casa unfurnished, senza letto, senza internet, lontano dal supermercato, con una bambola di nome Liam!

    P.S.: Scusate sempre per la mia scrittura...

    _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _ _


    Quote Originariamente inviato da kaipirissima Visualizza il messaggio
    Bah che gente. Non so mica se mi stanno simpatici. Gentilissimi e poi ti lasciano sola, tutti altruisti e poi la sirena suona sempre. Bah. Terra di contraddizioni gentilezza e diffidenza. Per curarsi ci vogliono soldi, per studiare ci vogliono soldi, per farti andare lì vogliono il tuo estratto conto, forse comincio a capire il black friday
    Già!
    Io comincio anche a capire che qui non ci voglio proprio vivere!
    Quando tornerò a Roma sarà uno dei momenti più dolci.
    Spero tanto che riuscirò a fare questo progetto nel migliore dei modi, così questa esperienza porterà veramente tanti buoni frutti

    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    In generale mi pare di capire che la domanda che ti feci in PM qualche tempo fa, ovvero se hai nostalgia della cucina italiana, a questo punto sia del tutto superflua, spero solo che il colesterolo non figuri fra i souvenir che ti porterai a casa.
    I due grassettati invece mi portano a fare una constatazione e una domanda: il termine offrire non credo indichi più la volontà di qualcuno di fornire gratuitamente qualcosa ad altri, ma sia semplicemente diventato parte integrante della legge economica domanda/offerta la quale prevede, comunque, una transazione economica.
    Fatta la constatazione la domanda è: che significa hanno fatto il fumo?
    Infatti il mio stomaco è a pezzi, sto cercando di comprare verdura e frutta, ma qui costa molto di più delle schifezze e non è neanche tanto fresca... pensate che i mandarini li vendono a 50 centesimi l'uno.
    Ho cercato di farmi mandare da mia madre delle cose da mangiare, ma purtroppo fermano tutto all'entrata degli US. Neanche la pasta può passare....

    Hanno fatto il fumo vuol dire che sono andati via molto velocemente.


    Quote Originariamente inviato da Rosy Visualizza il messaggio
    Un amico caro ha vissuto due anni a Boston per lavoro.
    In quel periodo il suo bambino ha avuto gravi problemi di salute per una malformazione alle vie urinarie che ha dovuto essere corretta con un intervento molto delicato.
    Ebbene, ci racconta che se non avesse avuto una RICCA assicurazione, non gli avrebbero neppure "guardato" il bambino, e ne ha viste tante in quel periodo,bazzicando per visite, ospedali, medici... da fare inorridire chiunque.
    Quando è tornato continuava a ripeterci: - Cosa vi lamentate a fare...qui siamo fortunatissimi!
    Rosy
    Mi dispicae per tutta la gente che non può curarsi. Ora che sono qui, lo posso immaginare di più e veramente mi dispiace.

    Quote Originariamente inviato da Patrizia Visualizza il messaggio
    Condivido senza riserve, parola per parola.

    Ma che pasticcio mal combinato, a rischio di lavanda gastrica...
    Si, Patrizia. Credo proprio di si
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  9. #39
    Master Member L'avatar di maureen
    Registrato dal
    Oct 2011
    Messaggi
    1,165
    Post Thanks / Like
    Dark, mi dispiace tanto leggere queste tue parole.
    Sei lontana, sola e stai incontrando mille difficoltà.
    Ti arriva un fortissimo abbraccio da qui.
    Hai tutto il nostro sostegno anche se lontano e virtuale.

    Nome:   images.jpg
Visite:  262
Grandezza:  6.7 KB

  10. #40
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,536
    Post Thanks / Like
    Grazie Maureen!!! Mi fa molto piacere!!!
    Fortunatamente non sono sola, siamo in due, io ed un mio amico nonchè collega
    Infatti ci stiamo dando forza a vicenda
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  11. #41
    Moderator L'avatar di kaipirissima
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Udine
    Messaggi
    3,340
    Post Thanks / Like
    DARKY più te ne capitano più mi diverto! sorry.
    ti voglio bene!
    vai così che sei fighissima!

  12. #42
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,536
    Post Thanks / Like
    Grazie Kaipirissima!!!
    _ _ _ _ _ _ _

    Finalmente buone notizie: kindle arrivato! Internet arrivato!

    Internet mi ha fatto sudare anche nella consegna, ma è arrivato.
    Perchè sudare?
    Qui il portone dei palazzi è sempre aperto, le porte di casa sono di un legno più debole delle nostre normali porte che dividono le stanze e la serratura è debole come un lucchetto dei diari segreti per i bambini. Pensate che l'altro giorno, io ero a casa ed ho messo la catenella ed il mio amico rientrando, semplicemente aprendo la porta ha rotto la catenella.
    In più la porta della stanza da letto, anche se la chiudi da dentro, basta una spinta che si apre....
    Ma dov'è la sicurezza nel paese delle pistole libere? Io un po' di paura ce l'ho...
    Comunque... erano circa le 8 di mattina (qui è ancora buio) ed ero in cucina, quando ad un certo punto sento dei colpi fortissimi alla porta e la vedo quasi cadere. Non potete immaginarvi che colpo! Poi, pure come parlano, che mangiano le parole! Ups ups! Ma magari lo diceva normale! Io sentivo una specie di grugnito! uuuuupppgggg uppgggg!
    Che paura mannaggia a lui!

    Tralasciando questo, la mattina ho visto una cosa che mi ha fatto piacere: il rispetto per i morti.
    Ero alla fermata dell'autobus e vedo che un macchinone si ferma vicino e non aveva intenzione di ripartire (ed anche in questo caso, pensando che questo è il paese dove se a qualcuno gli gira, scende in strada con una pistola e ammazza due, tre persone, non è che stai molto tranquillo), dopo un po', più dietro, se ne ferma un altro ancora. Quando ho girato la testa dall'altra parte della strada, mi sono accorta che stava passando una fila di macchine in lutto. Appena sfilata l'ultima auto con la bandierina (non so perchè, ma ognuno l'aveva), ad uno ad uno hanno ricominciato a camminare...
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

  13. #43
    Administrator L'avatar di Mauro
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Milano
    Messaggi
    2,749
    Post Thanks / Like
    Quelle son le contraddizioni americane che non capisco proprio.
    Armi libere perché tutti hanno diritto all'autodifesa ecc. ecc. OK, non sono d'accordo, ma se per voi va bene così non lo contesto, la cosa che però non capisco è che hanno case e serramenti che aprirebbe pure mia nipote (che ha 1 anno) e, di fatto, preferiscono spendere mucchi di $$$ per un fucile a pompa piuttosto che per una porta blindata.
    Un'altra cosa del genere sono le case di legno in zone di tornado ... vedi le immagini dopo una tempesta e scopri che ci sono case spazzate via e altre danneggiate ma al loro posto e non capisco perché non si preoccupino di farle più solide o abitare altrove, ma forse non han letto "I tre porcellini" ...
    Non è vero che ti fermi quando invecchi, ma invecchi quando ti fermi.

  14. #44
    Master Member L'avatar di Elvira Coot
    Registrato dal
    Nov 2011
    Messaggi
    2,211
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da DarkCoffee Visualizza il messaggio
    Qui il portone dei palazzi è sempre aperto, le porte di casa sono di un legno più debole delle nostre normali porte che dividono le stanze e la serratura è debole come un lucchetto dei diari segreti per i bambini. Pensate che l'altro giorno, io ero a casa ed ho messo la catenella ed il mio amico rientrando, semplicemente aprendo la porta ha rotto la catenella.
    In più la porta della stanza da letto, anche se la chiudi da dentro, basta una spinta che si apre....
    Ma dov'è la sicurezza nel paese delle pistole libere? Io un po' di paura ce l'ho...
    Ce l'avrei anch'io un po' di paura ... anzi, ne avrei tanta!

  15. #45
    Administrator L'avatar di DarkCoffee
    Registrato dal
    Oct 2011
    residenza
    Rome
    Messaggi
    2,536
    Post Thanks / Like
    Quote Originariamente inviato da Mauro Visualizza il messaggio
    Quelle son le contraddizioni americane che non capisco proprio.
    Armi libere perché tutti hanno diritto all'autodifesa ecc. ecc. OK, non sono d'accordo, ma se per voi va bene così non lo contesto, la cosa che però non capisco è che hanno case e serramenti che aprirebbe pure mia nipote (che ha 1 anno) e, di fatto, preferiscono spendere mucchi di $$$ per un fucile a pompa piuttosto che per una porta blindata.
    Un'altra cosa del genere sono le case di legno in zone di tornado ... vedi le immagini dopo una tempesta e scopri che ci sono case spazzate via e altre danneggiate ma al loro posto e non capisco perché non si preoccupino di farle più solide o abitare altrove, ma forse non han letto "I tre porcellini" ...
    Anche io non lo capisco.
    Le case sono veramente tutte di legno! Per questo costano poco! Voi pensate che solo quelle mettono a rischio la sicurezza? Ma lo sapete che buona parte delle strade abitate sono SENZA luce???? Ma io dico, ma come si fa?
    Il sabato e la domenica ho paura a muovermi dopo le 17,30 perche' l'unico autobus che passa e' a tre isolati da casa mia, ma tutta la strada e' al buio!

    Per questo hanno scrittori come Stephen King. Ogni volta che passeggio per la citta' all'imbrunire penso ai lettori dell'horror americano od anche al thriller americano. Solo ora riesco a capire come possono nascere certe storie e come possono mettere paura.
    The creatures outside looked from pig to man, and from man to pig, and from pig to man again: but already it was impossible to say which was which.

Segnalibri

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •